depurarsi-in-modo-naturale

Aloe Vera: proprietà, benefici e controindicazioni

L’Aloe vera è una pianta conosciuta per le sue proprietà terapeutiche da tempi molto antichi finchè i primi studi scientifici hanno documentato le sue virtù. Negli anni ’30 è stato dimostrato che il succo delle foglie di questa pianta faceva guarire velocemente le ferite sulla pelle colpita dalle radiazioni. Più tardi fu studiato anche l’effetto che esercitava l’aloe per uso interno, aprendo la strada a numerose ricerche.

L’Aloe vera venne chiamata così dal botanico Linneo, ma presenta anche il nome di Aloe bardadensis Miller, dato dallo studioso Miller perché questa pianta cresceva sulle isole Barbados. Successivamente fu chiamata Aloe vulgaris dallo studioso Lamarck. E’ una pianta perenne, che raggiunge fino ad un metro di altezza, e che cresce a forma di cespo. Le foglie, carnose e di colore verde chiaro a chiazze, sono disposte a ciuffo, e presentano le spine solo ai lati.

Prodotti a base di Aloe vera

Dalle foglie di aloe si estrae il gel, per uso esterno, e il succo di aloe vera da bere per uso interno. Il gel e il succo si ricavano dalla polpa interna della foglia, che è trasparente e ricca di sostanze, e che viene lavorata per ottenere le varie preparazioni cosmetiche o alimentari.

L’Aloe è costituita per la maggior parte da acqua e per una minima parte di sostanze funzionali quali zuccheri complessi come i glucomannani, sali minerali, vitamine, enzimi, amminoacidi, antrachinoni rappresentati soprattutto dall’aloina.

Aloe vera Proprietà

  • Protegge le pareti gastriche. L’acemannano presente nell’Aloe forma una specie di pellicola protettiva nei confronti di sostanze acide e agenti irritanti.
  • E’ cicatrizzante. L’aloe accelera la guarigione delle ferite grazie all’acemannano che stimola la rimozione dei tessuti danneggiati e nello stesso tempo la loro ricostruzione.
  • Ha un effetto purificante grazie all’azione lassativa degli antrachinoni che quindi aiutano ad eliminare scorie e tossine, disintossicando il nostro corpo.
  • E’ antiossidante e combatte l’invecchiamento cellulare. L’aloe contrasta l’azione dei radicali liberi grazie alla presenza di selenio e manganese, la vitamina C e la E. Per questo motivo l’aloe viene utilizzata in creme antirughe.
  • Ha azione antinfiammatoria, grazie gli steroidi vegetali in essa presenti. Per questo motivo, l’Aloe è capace di ridurre il dolore causato dall’infiammazione.
  • Ha un’azione antibatterica, grazie alla funzione svolta dall’aloina.
  • Stimola il funzionamento delle difese immunitarie. L’acemannano stimola la produzione degli anticorpi, agendo efficacemente contro virus e batteri.
  • Potrebbe avere importanti effetti antitumorali. Sono in corso numerosi studi per indagare sul probabile potere anticancro dell’Aloe vera.

    Aloe vera da bere benefici

    aloe vera benefici

    aloe vera benefici

    Ora passiamo ai benefici che può apportare l’aloe vera da bere al nostro organismo:

    • Riduce i danni provocati dall’iperacidità gastrica quindi è utile in caso di gastrite e per prevenire la formazione delle ulcere. Assunto prima dei pasti il succo d’Aloe protegge la mucosa dello stomaco dall’aggressione degli acidi. L’aloe è benefica per lo stomaco anche grazie ai suoi enzimi, che aiutano la digestione.
    • Protegge l’organismo da infezioni virali e batteriche.
    • Utile in caso di stipsi. Nell’Aloe sono presenti sia sostanze lassative che quindi accelerano il transito intestinale, sia mucillagini che rendono le feci più morbide.
    • E’ remineralizzante.
    • Contrasta l’anemia grazie alla presenza in essa di ferro e dell’acemannano che stimola la produzione di sangue.
    • Utile in caso di artrite perché agisce da antinfiammatorio riducendo il dolore e perché fortifica le cartilagini.
    • Può contrastare le infezioni del tratto urinario come la cistite grazie alle sue proprietà antibatteriche
    Disintossica l’organismo perché depura dalle tossine esogene e impedisce l’assorbimento di sostanze dannose.
    • Protegge il cuore. Il magnesio e il calcio presenti nell’aloe, regolano le contrazioni cardiache. Inoltre alcune sostanze presenti nell’aloe entrano a far parte del metabolismo dei grassi aiutando a ridurre la loro presenza nel sangue. Riducendo la colesterolemia, previene le malattie cardiovascolari.
    • Regola i livelli di zuccheri nel sangue in quanto la presenza di minerali quali zinco e manganese e la vitamina b 6 riequilibra la produzione di insulina da parte del pancreas.
    • A livello cutaneo, il gel cicatrizza le ferite e riduce le smagliature, grazie alla sua funzione cicatrizzante e riepitelizzante dovuta ai glucomannani che stimolano la produzione di collagene e la rigenerazione cellulare.
    • Il gel può essere usato in molte situazioni grazie alle sue proprietà lenitive e antinfiammatorie: allevia prurito, scottature solari gonfiori, irritazioni da rasatura e depilazione, acne, ustioni, psoriasi, mani screpolate, punture di insetti, gengive arrossate.
    • Contrasta la caduta dei capelli. Il succo di aloe ha un pH simile a quello della pelle perché leggermente acido. In questo modo, applicato sul cuoio capelluto lo riequilibra e lo nutre grazie ai suoi nutrienti, combattendo quindi la caduta dei capelli. Combatte anche la forfora.
    • La pianta può essere usata in casa per depurare l’aria. Assorbe infatti sostanze inquinanti come la formaldeide (presente in vernici, tessuti, mobili) e favorisce il ricambio di ossigeno.

Aloe vera controindicazioni

aloe vera controindicazioni

aloe vera controindicazioni

Solitamente, il gel per uso esterno non sa problemi a parte casi di allergia alla pianta o eccessiva sensibilità.

Bisogna invece porre particolare attenzione all’uso interno. Il succo va assunto alle dosi indicate da ogni produttore in quanto un sovradosaggio può comportare crampi addominali e disidratazione. Va inoltre usato a cicli e non in modo continuativo.

E’ sicuramente controindicata in gravidanza e allattamento, mentre si consiglia di sentire il parere del medico se si stanno assumendo farmaci per evitare interferenze farmacologiche.

I soggetti con problemi gastrointestinali come diarrea e colite, potrebbero avere problemi di dolori addominali e peggioramento dei sintomi a causa della funzione lassativa dell’aloina. Per questo motivo si consiglia l’assunzione di succo di aloe in cui l’aloina sia stata eliminata e verificarne comunque la tolleranza a piccole dosi. I

soggetti diabetici che assumono farmaci ipoglicemizzanti dovrebbero evitare l’assunzione di succo di aloe in quanto esso abbassa i livelli di zucchero nel sangue, con una possibile condizione di ipoglicemia.

-
loading...
the detox

Lascia il tuo commento qui sotto:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

... ...