depurarsi-in-modo-naturale

Come rimanere incinta: consigli per la buona fertilità

“Come rimanere incinta” è una delle domande che le donne, raggiunta la maturità, pongono più spesso su internet se non riescono a rimanere incinte.

Sono infatti in continuo aumento le coppie che vogliono avere un bambino, ma purtroppo non sempre questo è facile: c’è chi rimane incinta troppo presto, magari al primo rapporto, e chi ci prova con tutte le forze ma proprio sembra non riuscirci.

Il trucco, in questo caso, sta nel riuscire a coltivare al meglio la propria fertilità.

Infatti, proprio come una pianta, noi donne dobbiamo prenderci cura di noi stesse, coccolarci e concentrarci sul mantenimento di un’ottima fertilità se si ha in programma nell’immediato futuro una possibile gravidanza.

Ovviamente anche l’uomo deve essere fertile per poter concepire: è inutile quindi che una donna segua tutti gli accorgimenti necessari se poi il suo partner fa di testa sua.

Successivamente, se consigliato da un medico esperto, potrebbero ritenersi opportuni alcuni farmaci e trattamenti, ma in linea di massima per prendersi cura della fertilità in modo da concepire il nascituro basta affidarsi a piccoli accorgimenti che avranno riscontro positivo sulla nostra vita a 360°.

Come rimanere incinta: I consigli per la buona fertilità

Come rimanere incinta

Come rimanere incinta: cosa mangiare

Quando si vuole mantenere al top la fertilità, la dieta più consigliata dagli esperti è quella mediterranea che prevede un forte consumo di verdura e frutta, cereali integrali, legumi, olio extravergine di oliva e pochi grassi saturi.

Questo particolare regime alimentare è ricco di sostanze antiossidanti che, andando a ridurre i radicali liberi, contribuiscono al benessere dell’organismo ed in questo caso soprattutto a preservare la salute delle ovaie ed il funzionamento degli ovociti, andando inoltre a proteggere le membrane cellulari dello sperma.

Ovviamente, seguire una buona dieta è fondamentale anche per tenere sotto controllo il peso, dato che l’obesità ed i chili in eccesso vanno a compromettere la produzione sia degli ovociti che degli spermatozoi.

L’obesità comporta molti rischi per ambedue i sessi: nelle donne, può andare a alterare gli ormoni che possono sfociare in cicli senza ovulazione, oltre che alla sindrome dell’ovaio policistico.

Negli uomini invece, il grasso in eccesso aumenta la produzione di estrogeni che conseguentemente riduce la produzione di spermatozoi.

D’altra parte, anche avere un peso eccessivamente sotto la media può comportare non pochi problemi: nelle donne infatti, il peso è inferiore al 10% rispetto al proprio peso ideale, si corre il rischio di compromettere produzione di ormoni, facendo saltare l’ovulazione.

Vuoi rimanere incinta? Stop a fumo ed alcool

Ovviamente tutti sappiamo che fumare fa male alla salute di tutti, ma in gravidanza o per chi vuole intraprenderne una è assolutamente vietato.

Le donne fumatrici infatti hanno un rischio d’infertilità del 60% in più alto rispetto alle donne che non fumano, dato che il fumo riduce la motilità delle cellule cigliate che in genere favoriscono la risalita degli spermatozoi verso il concepimento, aumenta i radicali liberi, può anticipare la menopausa fino a 4 anni e provoca una produzione di ormoni sbagliata che va ad interferire con la normale ovulazione.

Nell’uomo invece il fumo riduce la spermatogenesi e fa diminuire la concentrazione di spermatozoi nello sperma, per cui possiamo dire che il fumo è un acerrimo nemico di chi vuole diventare genitore.

Anche l’alcool andrà diminuito, anche se in questo caso non proprio abolito.

In relazione alla fertilità infatti, si raccomanda agli uomini di non bere più di 3 bicchieri al giorno di vino alle donne non più di 1 bicchiere e mezzo.

Come rimanere incinta: l’importanza dell’attività fisica

Nelle donne, andare a praticare almeno mezz’ora al giorno di attività fisica aiuta a migliorare la funzionalità ovarica e dunque a favorire la fertilità.

D’altra parte invece, bisogna prestare attenzione a non eccedere dato che chi ha una massa muscolare molto sviluppata  può andare incontro ad alterazioni ormonali che provocano il blocco dell’ovulazione.

Limitare lo stress in cerca della gravidanza

Lo stress fa produrre quantità elevate di sostanze, come il cortisolo e l’adrenalina, che possono causare disturbi dell’ovulazione, oltre che dare una sensazione di disagio generale, per cui bisognerebbe cercare di prendere la vita un po’ più alla leggera e evitare situazioni o comportamenti che potrebbero metterci sotto pressione.

Visite e controlli da fare

Una donna dovrebbe effettuare un controllo dal ginecologo almeno una volta all’anno per riuscire a valutare al meglio lo stato di salute del proprio apparato riproduttivo ed andando ad escludere la presenza di eventuali fibromi, polpi o patologie che possono andare ad inficiare il concepimento.

Inoltre, sin dall’adolescenza, bisogna prestare una particolare attenzione ad infiammazioni e alterazioni degli apparati riproduttori, dato che possono provocare l’infertilità.

Le donne sono particolarmente predisposte a questo genere di infezioni, che rimangono tra le principali cause d’infertilità.

Per questo motivo, appena si diventa sessualmente attive, è importante fare sempre sesso sicuro e protetto ed effettuare i dovuti controlli per scongiurare le malattie sessualmente trasmissibili come la sifilide, la gonorrea, o la Chlamydia, particolarmente insidiosa perché diffusissima e spesso asintomatica.

Sei rimasta incinta e vuoi conoscere informazioni utili? Leggi questi articoli

-
loading...
the detox

Lascia il tuo commento qui sotto:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

... ...