depurarsi-in-modo-naturale

Cosa mangiare per dimagrire? I cibi che saziano più velocemente

Diete privative e drastiche non sempre costituiscono la soluzione ideale per perdere peso. Molti studi scientifici, infatti, dimostrano che per dimagrire non è necessario diminuire l’assunzione di alimenti, ma bensì sostituirli con cibi dalle proprietà depurative e brucia-grassi. Alcuni prodotti alimentari sono in grado di aiutare l’organismo ad espellere tossine e ad eliminare il peso in eccesso, conquistando così una silhouette perfetta senza troppe rinunce.

Digiunare, dunque, non è la soluzione ideale per dimagrire. Dunque cosa mangiare per dimagrire? Il peso forma si ottiene seguendo un regime alimentare equilibrato, composto di tutti quei cibi che aiutano il corpo a rimanere sano e in salute. Ecco la lista dei migliori alimenti per dimagrire da inserire nella propria dieta.

Cosa mangiare per dimagrire: i cibi dall’alto indice di sazietà

Cosa mangiare per dimagrire

Cosa mangiare per dimagrire

Per riuscire a raggiungere il peso forma in modo sano e duraturo, è essenziale aggiungere alla propria dieta i cosiddetti “alimenti sazianti”, ovvero tutti quei cibi che contano un elevato indice di sazietà. Questi cibi hanno infatti il potere di ridurre la fame, aiutando così a combattere la fame nervosa e la tentazione di fare spuntini poco sani fuori pasto.

Le patate

Le patate sono state per anni condannate quando si parla di cosa mangiare per dimagrire, tuttavia i recenti studi condotti da Britt Burton Freeman presso l’Università di Davis in California e pubblicati sul “Journal of the American College of Nutrition” dimostrano che in realtà questo alimento ha delle straordinarie proprietà, utilissime quando si parla di tenere sotto controllo la fame e perdere peso. Nonostante queste abbiano un alto indice glicemico, infatti, sono in grado di donare un senso di sazietà immediato. Inoltre, le patate sono ricche di potassio, un ottimo alleato contro l’accumulo di liquidi e la cellulite. Ovviamente, questo cibo può essere utile per il dimagrimento solo se consumato lesso e poco condito.

Le mele

Le mele, essendo composto per l’85% di acqua, hanno un elevato indice di sazietà e quindi si possono rivelare un valido snack ipocalorico tra un pasto e l’altro. Inoltre, questo alimento è dotato di straordinarie proprietà depurative, oltre a contenere moltissime vitamine diverse, tra cui la A, la C e la E.

Le uova

Le uova, soprattutto se consumate per colazione, possono offrire molti benefici. Esse, infatti, sono degli alimenti ad alto indice di sazietà e il loro ruolo nella dieta può essere molto prezioso: secondo gli studi dell'”International Journal of Obesity”, mangiare uova durante la mattinata (intere, comprensive sia di tuorlo che albume) aiuta a controllare la fame per tutta la giornata, aiutando così a ridurre l’assunzione di calorie nelle 36 ore seguenti.

I germogli di soia

I germogli di soia sono dotati di un indice di sazietà di 4,6 in una scala che va da 1 fino a 5 (secondo l’indice FF, Fullness Factor). Questo cibo quindi può essere un ottimo supporto quando si parla di dimagrimento, in quanto aiuterà a sentirsi sazi pur diminuendo il numero di calorie ingerite. Questo alimento, inoltre, è in grado di fornire una grande quantità di vitamine e minerali all’organismo. La soia è, inoltre, ricca di proteine, in grado di diminuire il colesterolo cattivo.

I fagioli

Lo stesso Fullness Factor dei germogli di soia (4,6) ce l’hanno anche i fagioli, i cui chicchi sono ricchi di proteine, fibre e minerali, indispensabili per il benessere dell’organismo.

I cereali

Secondo quanto riportano gli studi scientifici pubblicati dall’autorevole “American Journal of clinical nutrition”, i cereali possono essere dei veri e propri alleati quando si parla di regimi dimagranti. Essi infatti sono ricchi di fibre, indispensabili per aiutare l’intestino a mantenere il suo naturale equilibrio, che spesso viene messo a rischio durante le diete ipocaloriche. Questi, inoltre, sono in grado di aumentare il senso di sazietà dopo i pasti, consentendo così di tenere sotto controllo la fame. I carboidrati contenuti nei cereali sono infatti a digestione lenta: questo significa che il rilascio dell’energia di queste sostanza nutritive avviene in modo graduale, dilungato nel tempo.

L’uva

Nonostante l’uva sia stata più volte accusata di essere dannosa per la dieta in quanto ricca di zuccheri, i ricercatori della Washington State University affermano che in realtà l’uva può essere utile nella dieta. Questa infatti aiuta la lotta alla fame nervosa, in quanto, ricca di fibre, sarà in grado di donare un forte senso di sazietà. Inoltre, se consumata costantemente senza eccedere, l’uva è in grado di contrastare l’accumulo di grassi e quindi aiutare a perdere peso.

Cosa mangiare per dimagrire: gli alimenti brucia-grassi

alimenti brucia grassi

alimenti brucia grassi

Tra gli alimenti da mangiare consigliati e da inserire nella propria dieta per dimagrire, non possono mancare quelli che hanno proprietà brucia-grassi. Questi cibi infatti sono ipocalorici e la loro assunzione costante porta l’organismo a consumare più calore per digerirli di quanti essi ne contengono, portando così un inevitabile dimagrimento.

Il salmone, lo sgombro e il tonno

Questi pesci contengono alte quantità di Omega 3, una sostanza ricca di benefici per il corpo, tra cui quelli di abbassare il colesterolo e di aiutare il corretto funzionamento dell’apparato cardiaco e neurologico. Ma non solo: l’Omega 3, contenuta all’interno dell’olio di questi pesci, contiene Acido Docosaesaenoico (DHA). Questo, secondo gli studi tenuti dal Professor Donald Jump presso la State University dell’Oregon (Stati Uniti) e pubblicati sul giornale scientifico Plos One, aiuta i processi metabolici, consentendo al corpo di bruciare i grassi più velocemente.
Questo è stato dimostrato anche da altre ricerche scientifiche tenute presso l’Università giapponese di Kyoto e pubblicate sul sito Scientific Reports), che indicano il salmone come alimento dimagrante grazie alle alte quantità di Omega 3 e 6 che contiene.

L’ananas

L’ananas è un frutto originario del Sud America ed è un alimento dalle grandi proprietà brucia-grassi, in quanto contiene Bromelina, un enzima capace di rompere le catene proteiche e lipidiche, contrastando l’assorbimento dei grassi da parte dell’organismo. Inoltre, l’ananas è un alimento ipocalorico e ricco di fibre, e questo lo rende ideale da consumare come spuntino tra un pasto e l’altro per contrastare la fame. In più, essendo esso ricco d’acqua, ha un forte effetto depurativo, importante per contrastare il gonfiore e la ritenzione idrica, e quindi la cellulite.

Il peperoncino

Il peperoncino aiuta il dimagrimento, in quanto stimola il metabolismo. Questo è quanto affermano il Professor Hanry ed il Professor Emery del magazine scientifico “Human Nutrition”. Secondo gli studi, il peperoncino è ricco in Capsaicina, una sostanza in grado di velocizzare i processi metabolici, aiutando a consumare fino al 15% in più di calorie. Inoltre, l'”oro rosso” tiene a bada la fame durante le ore successive al suo consumo.

Il thè verde

Il té verde ha grandi proprietà ed è ideale da accostare ad un regime alimentare dimagrante. La bevanda ricavata dalle foglie di questa pianta è infatti ricca di antiossidanti e favorisce la digestione, soprattutto se consumata calda dopo i pasti. Inoltre, secondo gli studi tenuti presso l’Univesità statunitense Penn State, il té verde ha forti proprietà brucia grassi e limita l’assorbimento dei lipidi

L’avocado

Secondo quanto riportano i ricercatori americani Mark L. Dreher e Adrienne J. Davenport, l’avocado non è un nemico della linea, anzi: è ricco di grassi monoinsaturi, che non solo sono in grado di donare al corpo un’alto livello di sazietà e di energia facilmente combustibile (sono alimenti a digestione lenta), ma sono utili anche per aumentare il metabolismo

Il pompelmo

Il pompelmo è da sempre uno degli alimenti brucia-grassi più famosi, in quanto sembrerebbe in grado di aiutare il corpo a smaltire i lipidi e a trasformarli in energia. Secondo lo studio condotto sui topi dal Professor Joseph Napoli dell’Università di Berkeley in California, pubblicato sulla rivista Plos One, l’assunzione costante del pompelmo riduce l’assorbimento di grassi di circa il 18%. Questo frutto è inoltre ricco di acqua e di vitamine, qualità che lo rende depurativo e quindi utile a contrastare l’accumulo di liquidi nei tessuti.

L’acqua

Bere tanta acqua lontano dai pasti è in grado di aiutare il dimagrimento, aumentando il metabolismo del 30% e quindi portando un aumento del consumo di calorie. Secondo gli studi, la quantità giusta di acqua da bere in una giornata ammonta ad un litro e mezzo negli intervalli di tempo tra un pasto e un altro e questo porterebbe anche un aumento del senso di sazietà, portando ad assumere meno calorie durante i pasti.

Il cioccolato

Secondo la Professoressa Beatrice Golomb dell’Università di San Diego, il cioccolato, assunto costantemente in piccole quantità, aiuterebbe a portare a termine con successo la dieta dimagrante. Questo cibo, infatti, secondo gli studi, porterebbe il corpo a depositare meno lipidi nelle riserve, trasformando più in fretta le calorie in energia.

Puoi trovare tante informazioni sulle proprietà del cioccolato fondente su questo sito

I frutti di bosco

Ideali da consumare come spuntino a metà mattinata o a metà pomeriggio, i frutti di bosco sono un alimento che aiuta a migliorare l’efficienza della circolazione sanguigna, alleviando così molti disturbi tra cui quelli che riguardano le gambe (vene varicose e gonfiore) e a prevenire la formazione della tanto odiata cellulite. Inoltre, gli studi riportato sul National Center For Complementary and Integrative Health affermano che questi si possono rivelare ottimi da inserire in una dieta dimagrante grazie alle loro proprietà brucia-grassi: fragole, mirtilli, ribes e lamponi sono ricchi di Resveratrolo, sostanza in grado di convertire il grasso accumulato nelle riserve in energia.

loading...
the detox

Lascia il tuo commento qui sotto:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

... ...