depurarsi-in-modo-naturale

Disintossicarsi dal fumo e nicotina, dieta e consigli

Per aiutare il corpo a disintossicarsi dal fumo, alcuni scelgono di seguire una dieta detox. Quando si smette di fumare, infatti, uno dei momenti più difficili è proprio il primo periodo, detto anche “di recesso”. I polmoni da fumatore e tutto il corpo inizia ad espellere catarro in grosse quantità e si pensa di stare peggio di quanto si fumava. La verità è che il corpo sta iniziando piano piano a depurarsi da tossine delle sigarette e nicotina.

Mentre il corpo elimina la nicotina, si può verificare un turbine di sintomi sia sul piano fisico che su quello emotivo.  Il regime alimentare che ti supporta mentre stai smettendo di fumare deve essere ricco di vitamine e minerali e prevedere un’ampia assunzione di liquidi.

Segui una dieta depurativa per aiutare il tuo corpo. Ecco alcuni nutrienti che devi integrare quando vuoi intraprendere un regime alimentare per depurarsi dal fumo. In questa guida parleremo anche di un prodotto naturale fortemente depurativo, la curcuma, molto indicato per purificare i polmoni dal fumo e veleni vari.

Disintossicarsi dal fumo con le Vitamine

disintossicarsi dal fumo

disintossicarsi dal fumo

Se sei un fumatore, esaurisci rapidamente le riserve di alcune vitamine importanti. Sia la vitamina A che la E sono considerate antiossidanti.

Quando fumi, il tuo corpo si trova a corto di queste due vitamine più rapidamente di quanto avvenga per un non fumatore. E’ un fatto pericoloso, perché queste due vitamine aiutano a proteggere e riparare i tessuti danneggiati.

La vitamina A può contribuire a proteggere i polmoni e smettere di fumare aiuta ad aumentarne i livelli. Per aiutare il corpo a disintossicarsi dal fumo devi mangiare cibi ricchi di vitamine. Trovi la vitamina C negli agrumi, la vitamina E negli oli vegetali e la vitamina A nelle verdure verdi e gialle. Consumando questi alimenti come parte di una dieta detox aiuterai il tuo corpo a ricostituire questi elementi nutritivi tanto necessari.

Qui trovi un fantastico video sui bagni di vapore che servono per depurare i nostri polmoni dal catrame della sigaretta e dal muco che li soffoca. Questo video ti aiuterà a prevenire bronchiti, raffreddori, influenze e molte altre malattie con tecniche naturali lavando i nostri polmoni.

Polmoni di un fumatore

Polmoni di un fumatore

Polmoni di un fumatore

Sia le persone che fumano sia quelli che non hanno questo vizio, si sono sempre chiesti come sono i polmoni di un fumatore. Basti pensare che dopo un anno di vita fumando 20 sigarette al giorno, il fumatore abbia già creato grossi danni all’organismo soprattutto ai nostri preziosi polmoni.

Non si può sapere con precisione quanto catrame si accumula nei polmoni di un fumatore in un tot di anni e neppure in quanto tempo possiamo smaltire i veleni accumulati, sappiamo però con sicurezza che servono 15 anni senza fumare per fare tornare il nostro alla totale normalità.

Possiamo aiutare questo miracoloso processo attraverso semplici passaggi che trovi in questo articolo.

 Minerali per disintossicarsi dal fumo

Oltre a consumare più vitamine, devi anche assicurarti di assumere la quantità necessaria di minerali. Come accade per le vitamine, il fumo può esaurire la scorta di minerali presenti nell’organismo.

Sia il calcio che l’acido folico sono diminuiti dal fumo. I fumatori sono più inclini a sviluppare osteoporosi, perché i loro corpi assorbono il calcio in modo più efficace rispetto ad un non fumatore.

Si noti che l’assorbimento del calcio è legato anche alla vitamina D. Quando i livelli di acido folico sono bassi, c’è un più basso livello di serotonina nel cervello. Per aiutarti ad integrare vitamine e minerali, prendi in considerazione di assumere un preparato multivitaminico ed aggiungi alla dieta frutta e verdura in quantità.

Come purificare i polmoni con la curcuma

Oggi scoprirai Come purificare i polmoni con una ricetta a base di curcuma. Parleremo delle proprietà disintossicanti della curcuma e di come possiamo utilizzarla in cucina per depurare i propri polmoni

Curcuma proprietà depurative

Inizio dicendo che la curcuma ha ottime proprietà antinfiammatorie (ad esempio funziona contro il morbo di Crohn e contro la psoriasi), anticancro, antiossidanti, antiatritiche, anti-amiloide, anti-ischemiche, è cicatrizzante, è un antibiotico naturale e funziona pure contro il morbo di Alzheimer. Tutto merito della curcumina, il principale componente biologicamente attivo del Turmerico.

Come purificare i polmoni

Come purificare i polmoni

Come purificare i polmoni con la curcuma in cucina

La curcuma si usa anche in molte ricette, come colorante naturale, ad esempio nella frittata vegana a base di farina, acqua o latte vegetale, sale integrale e qualche altro componente vegan (patate, broccoli, zucchine…).

Oltre ai normali usi della curcuma, si può usare anche in ricette salutistiche, come questa che ti presento oggi.

La seguente ricetta ti aiuterà a purificare i polmoni dalle tossine e altre sostanze dannose, quindi è ottima per chi vive in città o per chi è raffreddato, con l’influenza o per chi soffre di qualche malattia polmonare.

Curcuma-e-zenzero-

Intanto procurati:

  • 1 kg di cipolle (se vuoi rosse o rosse di Tropea che sono più dolci)
  • 1 litro di acqua
  • 300 grammi di zucchero di cocco (se non lo trovi va bene anche quello di canna integrale)
  • 2 cucchiaini di curcuma;
  • Mezza radice piccola di zenzero fresco.

Devi sapere che, oltre alle ottime proprietà della curcuma, pure la cipolla, l’aglio e lo zenzero sono cibi salutistici, sia come azione preventiva che curativa nei confronti delle malattie dell’apparato respiratorio e non solo.

Vuoi consumare Curcuma tutti giorni?

–>>Qui la trovi in capsule
–>>Qui la trovi in polvere

Mentre che lo zucchero serve solo per dolcificare. Ti raccomando quello di cocco perché non fa male a differenza dell’altro zucchero che trovi in commercio e può essere assunto pure dai diabetici in quanto non alza il picco glicemico; se non lo trovi va bene anche quello di canna integrale, che è quello che fa meno male rispetto all’altro zucchero che trovi in commercio (anche se quest’ultimo sì che alza il picco glicemico).

Procedimento per la ricetta depurativa per i tuoi polmoni:

  1. Sbuccia e affetta le cipolle. Tieni da parte.
  2. Pulisci lo zenzero e taglialo a pezzettini. Tieni da parte.
  3. Versa l’acqua in un pentolino e poi metti il pentolino sul fuoco a fiamma medio/alta.
  4. Versa lo zucchero nel pentolino e mescola.
  5. Aggiungi la cipolla, lo zenzero e la curcuma.
  6. Quando il composto inizia a bollire abbassa la fiamma.
  7. Mescola ogni tanto e continua la cottura fino a quando il liquido si sarà ridotto a metà.
  8. Filtra il composto e trasferiscilo in un barattolo di vetro.
  9. Lascia raffreddare con il tappo aperto.
  10. Quando si è raffreddato puoi mettere il tappo al barattolo e riporlo in frigo.

Come consumarlo:

Prendi due cucchiai al mattino a stomaco vuoto e due cucchiai nel pomeriggio (circa due ore prima della cena). Il composto va preso per due settimane. Se il pepe non ti dispiace, puoi aggiungerne un po’ al composto, questo aumenterà la biodisponibilità della curcumina.

Vuoi consumare Curcuma in capsule in modo da godere delle sue proprietà in modo comodo e portarle dietro con te?
Scopri le Capsule di Curcuma di qualità qui sotto

Curcuma in capsule

Curcuma Bio - 300 compresse
Funzionalità digestiva ed epatica, antinfiammatorio naturale

Un integratore dalle incredibili proprietà, un indispensabile aiuto da tenere sempre in casa
La curcuma ha una funzionalità digestiva ed epatica

Idratazione fondamentale per depurare il tuo corpo dalla nicotina

Per lavare la nicotina dal tuo corpo devi essere ben idratato. Bere abbastanza acqua ogni giorno può aiutarti ad eliminare le tossine dai reni e fuori dal  corpo.

L’acqua e i succhi di frutta naturali sono la soluzione migliore per una dieta disintossicante dal fumo. Il succo di frutta naturale fornisce le vitamine supplementari e mantiene l’idratazione e disintossicarsi dal fumo. Cerca di bere da sei a otto bicchieri di acqua o più mentre ti stai disintossicando dal fumo. Inoltre, evita la caffeina e l’alcool .

Hai smesso di fumare e hai un eccesso di catarro? Leggi come sciogliere il catarro ed eliminarlo dal tuo corpo.

depurarsi dal fumo

Cosa mangiare per disintossicarsi da fumo e nicotina

Anche se le diete disintossicanti spesso vengono presentate come una soluzione miracolosa in tempi brevi, tieni presente che questo metodo può anche essere molto pericoloso. Le diete non sono raccomandate per un uso a lungo termine. E’ in genere buona norma consumare più frutta, verdura e rimanere adeguatamente idratati, ma cerca di non escludere altre fonti di cibo.

Ecco alcuni alimenti, che devono essere presenti nella dieta più volte la settimana, con le loro proprietà salienti:

–         carote: vanno mangiate crude dopo averle pulite raschiandole con un coltello (non usando il pelapatate), contengono β-carotene e selenio, soprattutto nella parte superficiale; sconsiglio le varietà ottenute con diversi innesti, appetitose ma povere in micronutrienti.

–         insalate: trevigiana e radicchio sono da privilegiare per la ricchezza di antiossidanti e sostanze depurative; valeriana, lollo, gentilina, manicotto, lattuga sono ricche di minerali (inclusi oligoelementi).

–         pomodori: contengono carotenoidi (licopene, β-carotene) che hanno proprietà antioosidanti e preventive di alcuni tumori, ma possono irritare le mucose intestinali per il contenuto di nichel (variabile secondo le cultivar e i luoghi di produzione)

–         cavoli e broccoli: tutti ricchi di carotenoidi e di sostanze solforate ad azione antiossidante e preventiva contro i tumori (molto consigliato il cimone o cavolo romano).

–         aglio, cipolla, scalogno: ricchi di sostanze solforate e oligoelementi (anche Germanio).

–         pinoli, mandorle e noci: sono ricchi di vitamina E, minerali, acidi grassi polinsaturi (si possono aggiungere alle insalate).

–         mele e pere: molto consigliate, per il contenuto di antiossidanti, mele renette (ricche in glutatione) e pere abate.

–         mirtilli e altri frutti di bosco: i mirtilli sono i cibi con il più alto indice antiossidante, si possono utilizzare anche come marmellate verificando che gli zuccheri aggiunti siano per lo meno inferiori in peso alla frutta.

–         altra frutta e verdura: ottimi datteri, banane, prugne, agrumi, fragole, melanzane (con la buccia), zucchine e zucche (aasolutamente non lessate).

–         uva e vino: come noto uva e vino rosso sono ottimi antiossidanti, se non si eccede con l’alcol (mezzo bicchiere a pasto).

–         pesci: oltre che per il contenuto di acidi grassi polinsaturi ω-3 (soprattutto nel pesce ‘azzurro’) sono da consigliare alcuni pesci per il contenuto di selenio e Coenzima Q10 (gallinella, passera, persico, branzino, pescatrice). Da evitare l’abuso di tonno in scatola a causa della possibile contaminazione da mercurio.

–         cereali: evitare l’abuso di farinacei, soprattutto se prodotti raffinati del frumento (pasta, pane bianco, biscotti, ecc…) variando l’apporto con riso (varietà Oropa, Basmati, Thai Bonnet), farro, kamut, avena, grano saraceno, meglio se integrali (rimando a testi specializzati la proposta di ricette gustose con questi ingredienti). Sottolineo l’importanza delle fibre presenti nei cereali integrali per l’eliminazione di sostanze tossiche attraverso l’intestino.

–         condimenti: molto consigliate le spezie (senza eccedere con pepe e peperoncino), numerose le proprietà salutari della curcuma (presente nel ‘curry’); da escludere gli oli vegetali industriali (peggio se idrogenati, fortemente ossidanti) e lo zucchero (ancor peggio se bianco); ottimo il germe di grano (da aggiungere alle minestre) e il suo olio nonché il miele, in quantità moderata per dolcificare le tisane. [fonte]

loading...
the detox

Lascia il tuo commento qui sotto:

Nessuna risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

... ...