depurarsi-in-modo-naturale

Suffumigi con bicarbonato per tosse e sinusite

I Suffumigi o fumenti sono una pratica antichissima che consiste nel trasformare alcune sostanze, come acqua e bicarbonato, in vapore allo scopo di purificare o disinfettare.

Consiste nel portare ad ebollizione un liquido e versarci dentro la sostanza che si deve inalare, il vapore passerà attraverso le vie respiratorie apportando i suoi benefici come quello di sciogliere il catarro in gola e stappare il naso.

Suffumigi – Come farli e perché

Fare i Suffumigi è facilissimo, basterà avvicinarsi al contenitore in cui è riposto il liquido bollente con la sostanza da inalare, coprire la testa con un panno o un asciugamani per non permettere al vapore di disperdersi e respirare l’aria calda proveniente dalla bacinella facendo attenzione a scoprirsi ogni due o tre minuti per e respirare l’aria a temperatura ambiente per rendere gli effetti ancora più efficaci.

I Suffumigi sono particolarmente indicati, e raccomandati, in caso di asma, laringiti, faringiti, affezioni ai bronchi e alle vie respiratorie ma anche qualora si avesse semplicemente bisogno di liberare il naso chiuso a seguito di un forte raffreddore.

E’ indicato sciogliere nell’acqua calda sostanze fitoterapiche, meglio se balsamiche, che avranno un azione emolliente, secca o stimolante a seconda della soluzione scelta.

Propol Therapy - Diffusore A4 Maschera Aereosol
Per ambienti e trattamento aerosol con maschera
€ 210

Queste sono spesso oli essenziali che dovranno essere utilizzati in piccole quantità, circa 4 o 5 gocce per litro d’acqua, onde evitare laringospasmi soprattutto nei bambini. In dosi superiori, gli oli essenziali possono essere sciolti nell’acqua tiepida della vasca da bagno, una decina di gocce porteranno agli stessi risultati.

Attenzione però, fatevi sempre consigliare l’olio giusto e le quantità da utilizzare da persone esperte e professioniste, fare da soli potrebbe provocare danni in particolare alle persone affette da asma. Evitatene comunque l’uso prolungato ed, in caso i disturbi persistessero, consultatevi con il vostro medico di famiglia.

Suffumigi con bicarbonato

Suffumigi con bicarbonato

Suffumigi con bicarbonato

Il più classico e sempre valido rimedio della nonna per una miriade di disturbi, il Suffumigio è una valida alternativa ai medicinali e, solitamente, non presenta contro indicazioni.
Per contrastare i fastidi dovuti ai tipici malanni di stagione, basterà unire il bicarbonato ad oli essenziali.

Perché è consigliato fare suffumigi con bicarbonato?

Il bicarbonato rende, infatti, l’acqua calda effervescente aiutando, cosi, gli oli a sprigionare le loro proprietà curative in tutta la loro forza.
Per avere sollievo dal mal di gola, basterà aggiungere ad acqua e bicarbonato un olio essenziale a base di pino, eucalipto e timo.

Contro la congestione delle vie aeree come il naso chiuso e il catarro nelle orecchie, utilizzate due gocce di olio di menta ed eucalipto. Per mal di testa e sinusite, optate per olio essenziale alla lavanda e rosmarino.

Propol Therapy - Diffusore A4 Maschera Aereosol
Per ambienti e trattamento aerosol con maschera
€ 210

Suffumigi per tosse

La tosse è il più comune sintomo di influenze e raffreddori stagionali, spesso provoca veri e propri stati ansiosi perché associato a malattie ben più gravi. Proprio per questo motivo, il 61% delle persone colpite da tosse, si butta a capofitto nell’acquisto di costose medicine non sempre utili.

La tosse è solitamente un disturbo fastidioso che provoca nervosismo, fa riposare male, toglie l’appetito e, a volte, provoca conati di vomito, irrita faringe e laringe ma, in pochi sanno, è l’arma di difesa più efficace su cui il nostro corpo può fare affidamento: la tosse impedisce, infatti, a germi e batteri di raggiungere i polmoni provocando brutte infezioni.

A questo proposito, dai un’occhiata ai nostri sciroppi naturali per la tosse.

La tosse, che può esser grassa in presenza di catarro o tosse secca, è provocata da diversi fattori come allergie, raffreddori, stress, nervosismo, esposizione a correnti di aria troppo fredda o troppo calda e secca, inalazione di profumi o gas ed ingestione di sostanze atipiche.
Oltre ai classici rimedi come bere bevande calde per esempio con miele e limone, non fumare ed ingerire molti liquidi per far si che il catarro si dissolva, ecco alcuni rimedi naturali che è sempre utile conoscere.

Anche le tisane a base di zenzero e limone sono utili per dare un effetto stappa naso e quindi decongestionante.

Suffumigi per Tosse secca

Se la tosse è secca, Suffumigi con bicarbonato e sale grosso sono i più adatti. Attenzione a tenere sotto controllo l’aria della camera da letto, se troppo secca potrebbe irritare le mucose. Meglio tenere sempre un panno bagnato sul termosifone o un umidificatore in ceramica, così respirerete sempre aria umidità. Non dimentichiamo che il vapore ha anche azione mucolitica perché, penetrando attraverso la mucosa irritata, scioglie le secrezioni, che poi è il principio su cui i Suffumigi si basano che, in più, grazie al calore dell’acqua, veicolano le sostanze balsamiche che vi sono messe dentro.

Il bicarbonato, in questo caso, ci viene in aiuto con le sue proprietà antisettiche che facilitano la fluidificazione del catarro e leniscono l’infiammazione a cui si deve la tosse.
I Suffumigi sono un ottimo rimedio omeopatico e naturale che ci dona sollievo e non comporta rischi.
Contro la tosse secca, un olio essenziale a base di Malva e Tiglio o di Altea ridurrà lo stimolo a tossire e farà dormire più serenamente.

Suffumigi per sciogliere il catarro e raffreddore

Suffumigi per sciogliere il catarro

Suffumigi per sciogliere il catarro

I Suffumigi erano praticati già dagli antichi romani che scioglievano in acqua spezie ed erbe aromatiche per curarsi o per purificarsi durante o prima dei riti pagani. Antichissime sono, allora, le conoscenze sui benefici che i vapori apportavano all’organismo.
Il catarro è una sostanza prodotta dalla mucosa respiratoria, detta muco, che umidifica le pareti ed imprigiona virus e batteri.

In presenza di infiammazioni, come quelle portate dal raffreddore, la produzione di muco aumenta rendendo difficile espletare le normali funzioni respiratorie.

Il catarro ostruisce naso, gola ed orecchie rendendo difficile l’atto respiratorio e difficoltoso l’ingerimento di liquidi ed alimenti.
Per rendere fluido il catarro basterà aggiungere alle acque dei Suffumigi, olio essenziale di Timo, Pino Mugo o Eucalipto. Queste sostanze sono in grado di decongestionare l’apparato respiratorio, fluidificare il catarro ed alleviare lo stimolo della tosse.

-
loading...
the detox

Lascia il tuo commento qui sotto:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

... ...