depurarsi-in-modo-naturale

Tisana al finocchio proprietà e benefici

La Tisana al finocchio ha come principale proprietà quella come rimedio ai problemi di digestione. Offre davvero molti benefici per la pancia gonfia, contro il bruciore di stomaco e anche come calmante del stomaco.
I disturbi gastrointestinali sono, probabilmente, quelli che inducono, più frequentemente, ad entrare in una farmacia o a consultare siti dedicati alla salute e cure naturali, con la speranza di trovare una soluzione rapida, efficace e sicura.

Una pianta che consiglio spesso, per alleviare la sintomatologia riferita dai pazienti, a carico di stomaco e intestino, è il Finocchio (Foenuculum vulgare), sotto forma di tisana, la modalità di assunzione più sicura e raccomandata.
Lo conosciamo, principalmente, come ortaggio, consumato sia cotto che crudo, ma anche per il suo uso, ormai consolidato nei sintomi che accompagnano una digestione lenta, difficile e dolorosa.

Tisana al finocchio

Tisana al finocchio

La parte del finocchio utilizzata in fitoterapia sono i frutti, comunemente indicati come “semi”, i quali contengono diversi composti chimici, tra cui un olio essenziale ricco di anetolo, la sostanza responsabile dei suoi effetti terapeutici nel tratto gastro-intestinale.

Proprietà del Finocchio sotto forma di Tisana

La tisana al finocchio svolge le seguenti azioni benefiche:

  • Carminativa : limita la formazione e il ristagno dei gas nello stomaco e nell’intestino,promuovendone l’eliminazione. La produzione dei gas è favorita da più situazioni, la principale è una alimentazione poco equilibrata, soprattutto ricca di zuccheri , di fibre e di bevande gassate,seguono le intolleranze alimentari.
    La Tisana al finocchio è indicata anche nei neonati, nei primi 3 mesi di vita, quando sono frequenti le coliche, molto dolorose.
  • Spasmolitica intestinale: l’anetolo favorisce il rilassamento della muscolatura del tubo digerente, specie nelle sindromi da colon irritabile.
  • Eupeptica: favorisce le funzioni digestive, a prescindere che ci siano difficoltà vere e proprie, in quanto stimola la secrezione salivare. La saliva contiene diversi enzimi, che promuovono il metabolismo di grassi e zuccheri.
  • Antimicrobica e antisettica: la tisana al finocchio è utile nei disordini intestinali accompagnati da stitichezza, una condizione che favorisce una prolungata permanenza delle feci nel colon, responsabile di infezioni.

    Problemi di feci verdi? Leggi anche le cause e rimedi delle Feci verdi in adulti e bambini

E non solo, il finocchio con la sua tisana svolge anche due funzioni, non strettamente correlate alle condizioni già viste:

  • Azione galattogena: il finocchio favorisce la secrezione lattea durante l’allattamento. Questo effetto è stato indagato e confermato da studi, che, peraltro, hanno chiarito la selettività di azione selettiva sulla ghiandola mammaria.I composti della pianta, responsabili dell’effetto galattogeno, non agiscono su altre strutture degli organi femminili, per esempio l’endometrio, circostanza che avrebbe potuto scoraggiare l’uso della pianta, durante questa fase delicata per la donna e per il lattante.
  • Espettorante: è utile sapere che le sostanze attive del finocchio svolgono una azione diretta sulla muscolatura bronchiale, favoriscono la motilità delle cellule cigliate, deputate ad allontanare il muco dall’apparato respiratorio. Una buona tisana al finocchio può dare benefici durante un raffreddore con il naso chiuso per eccesso di secrezioni nelle cavità nasali e di catarro.

Se soffri di eccesso di catarro e vorresti scioglierlo in modo naturale potrebbero interessarti:

Tisana al finocchio preparazione

Il finocchio può essere consumato da solo o anche associato ad altre piante con azione sinergica, come il coriandolo, la camomilla, l’anice verde, l’angelica. Sono associazioni sicure e approvate dagli esperti.

Nelle tisane, in genere, sarebbe opportuno non associare più di 4/5 piante, perché una droga, cioè la parte della pianta che svolge la funzione terapeutica, contiene anche altre sostanze, che potrebbero manifestare azioni contrastanti a quelle cercate.
Nel caso del finocchio, possiamo avvalerci della versione mono-componente, con la certezza di poter vedere alleviati il dolore e il gonfiore addominale, la pesantezza a fine pasto, la flatulenza e il meteorismo.

Ora procediamo con la preparazione della tisana: i semi si possono reperire facilmente in erboristeria e nei negozi dedicati alla alimentazione naturale.

Per una tazza di tisana al finocchio occorrono:
– Circa 2 – 3 g di semi, che corrispondono ad un cucchiaino raso
– 200 ml di acqua minerale ( mai del rubinetto !)
– Un dolcificante a piacere, ma il sapore della tisana è molto gradevole, consiglio di provare ad assaporarne il gusto al naturale.

Si porta a bollore l’acqua, si spegne e si lasciano in infusione i semi, per almeno 10 minuti, il tempo utile affinché i semi trasferiscano le componenti nell’acqua. Durante l’infusione è bene coprire la tazza con un piattino.
Sono consigliate 2 tazze al giorno, dopo i pasti. Fino alla scomparsa dei sintomi. In caso di allattamento valutare con il ginecologo i tempi e le quantità.

Tisana al finocchio Controindicazioni

Il finocchio, in genere, è una pianta che non presenta particolari controindicazioni, tranne nei soggetti allergici ad altre piante della famiglia botanica a cui appartiene, quella delle Apiaceae , tra cui diverse di uso comune.

La tisana non va consumata come abitudine quotidiana, per esempio a chiusura di un pasto, se non ci sono accertate difficoltà digestive, poiché l’olio essenziale e gli altri composti presenti nei semi, possono indurre, nell’uso prolungato, infiammazioni intestinali.
Inoltre, l’olio essenziale presente nel finocchio, l’anetolo, non va mai usato puro nei bambini e nelle donne in gravidanza.

-
loading...
the detox

Lascia il tuo commento qui sotto:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

... ...