depurarsi-in-modo-naturale

Zenzero: proprietà, tisana e controindicazioni

Proprietà dello zenzero

Per alleviare tanti disturbi di salute, di lieve entità, o per concederci un po’ di coccole, magari la sera, dopo una giornata stressante, possiamo ricorrere alle tisane, preziose bevande calde, da preparare, in modo facile e veloce, anche a casa.

In questo articolo parleremo delle proprietà dello zenzero e del suo uso che puoi farne sotto forma di tisana. E importanti informazioni sull’uso dello zenzero in gravidanza e possibili controindicazioni. tisana allo zenzero, delle proprietà dello zenzero e controindicazioni come quella in gravidanza.

Oggi siamo tutti di fretta, vogliamo tutto pronto. Ma niente può sostituire il piacere che deriva da quei 20 minuti, necessari per la preparazione di ricette di bellezza o di cura.

Il rituale della preparazione della tisana allo zenzero di un rimedio naturale andrebbe considerato, a mio avviso, non solo come un gesto di attenzione verso se stessi ma anche come una parte integrante della efficacia del rimedio stesso.

Tisana allo zenzero

Tisana allo zenzero

Gli ingredienti con cui preparare le tisane come quella allo zenzero sono parti di piante, soprattutto fiori, foglie fresche o essiccate, ma anche cortecce e radici.

Una radice molto nota, di cui si conoscono da tempo le proprietà benefiche sulla salute, è quella dello zenzero (Zingiber officinale) una pianta erbacea, originaria dell’estremo Oriente. Ha un caratteristico profumo pungente e intenso , dovuto alla presenza di zingiberene e gingeroli, il suo sapore ricorda quello del limone.

Tisana allo zenzero proprietà, cura e prevenzione della tosse

Lo zenzero, in verità, è soprattutto noto per il consumo in cucina, dove è aggiunto come aromatizzante nelle pietanze, e nella preparazione di liquori e di dolci, come il noto “pan di zenzero”.

Il rizoma di questa pianta,ovvero un tipo di radice caratteristica di molte specie vegetali, è usato sotto forma di polvere essiccata oppure viene utilizzato fresco, tagliato a fette sottili o persino grattugiato sulle pietanze.

Lo zenzero contiene diversi tipi di composti, che svolgono molteplici azioni sull’organismo. Questo lo rende un rimedio naturale molto versatile.

Per quali disturbi possiamo bere la tisana allo zenzero

La radice di zenzero è indicata per il trattamento di raffreddore e congestione nasale, per favorire i processi digestivi, per esempio riduce la formazione di gas e il gonfiore addominale, possiede anche una azione antidolorifica, utile per il dolore ai denti o il mal di testa.

E’ anche utilizzata nel trattamento della tosse grassa, in quanto contiene sostanze gelatinose, le mucillagini, che svolgono un’azione emolliente, lenitiva e calmante sulla mucosa bronchiale. E non solo, le mucillagini si rivelano molto utili anche nel trattamento delle infiammazioni gastrointestinali, per esempio nelle gastriti o nel reflusso acido del contenuto dello stomaco in gola.

La radice di zenzero è soprattutto nota per la sua azione anti-nausea, specie nella chinetosi, cioè la nausea che si manifesta durante i viaggi in mare o in aereo o in auto, ma anche per la nausea causata da infezioni gastrointestinali.

Inoltre, è anche associato nelle cure dimagranti per la capacità di accelerare il metabolismo.

Tisana allo zenzero preparazione

Considerato che gli usi sono molteplici, potrebbe essere pratico preparare un litro di infuso, da consumare durante il giorno.

Cosa occorre per preparare la tisana allo zenzero?

Si porta ad ebollizione l’acqua in un pentolino. Una volta raggiunta, possiamo aggiungere le fette di zenzero e le lasciamo a bollire per qualche minuto. Spegniamo il fuoco e facciamo riposare l’infuso per 10-15 minuti, in modo che tutte le componenti della radice vengano rilasciate nell’acqua.

Terminato il periodo di infusione, possiamo filtrare il tutto nella bottiglia di vetro e versarvi il succo del limone, preparato al momento. E infine dolcificare.

ASPETTA: hai già scaricato l’e-book sui 10 cibi vegani?

Zenzero dose giornaliera

Come dose giornaliera, si consiglia di bere due tazze di tisana allo zenzero al giorno, dopo pranzo e cena. Utile per chi ha difficoltà digestive o per chi sta seguendo una dieta dimagrante o in corso di una sindrome influenzale.

Scopri anche la ricetta per preparare a casa tua lo zenzero candito

Controindicazioni Zenzero

Come per tutte le piante officinali, ci sono delle considerazioni da fare sull’uso di questa radice. Lo zenzero promuove il rilascio di bile dalla cistifellea, quindi le persone che soffrono di calcoli biliari non dovrebbero consumarlo.

Anche l’associazione con alcuni farmaci, di ampio utilizzo, è una controindicazione. In particolare, non è consigliabile consumare zenzero in concomitanza di terapie a base di cortisonici e di farmaci antinfiammatori non steroidei (FANS), come l’ibruprofene, il ketoprofene e l’aspirina.

Per quanto riguarda la nausea, lo zenzero si è dimostrato efficace anche nel trattamento della nausea in corso di una gravidanza, ma non sono ancora certi gli effetti sul feto, per mancanza di studi approfonditi. Meglio consultare il medico o il ginecologo, per valutare l’approccio più sicuro.

-
loading...
the detox

Lascia il tuo commento qui sotto:

Una risposta

  1. Sabina Sorce marzo 23, 2017

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

... ...