depurarsi-in-modo-naturale

Un chirurgo USA ha scambiato un rene per un tumore e lo ha rimosso

Da oltre oceano arriva una storia di malasanità che ha del surreale. Un medico USA ha scambiato un rene per un tumore e ha effettuato una rimozione chirurgica dello stesso. La storia arriva dagli USA, per la precisione dal Wellington Regional Medical Center in Florida.

rene

Vittima una donna di 51 anni

La vittima della poca professionalità del chirurgo in questione è una donna di 51 anni, finita sotto i ferri nel 2016. La paziente aveva interpellato i medici dell’ospedale sopra citato per risolvere un dolore insorto in seguito al trauma di un incidente d’auto avuto diversi anni prima. Le sono così state prescritte due risonanze magnetiche. Gli esiti di questi esami non sono stati visti dal medico che l’ha operata.

Una volta che la paziente è arrivata sul tavolo operatorio, il chirurgo ha commesso un passo falso fatale. Convinto di rimuovere un tumore, ha infatti tolto un rene pelvico. L’organo, perfettamente funzionante, si trovava in una sede differente rispetto a quella normale. Tale condizione, molto rara e non foriera di problemi, ha la sua radice nel momento di formazione del feto.

In questi ultimi giorni è arrivata la notizia della richiesta, da parte del dipartimento della Florida, di sospendere o revocare la licenza del chirurgo, sottoponendolo a ulteriori sanzioni.

Dalla struttura sanitaria USA sono arrivate chiare prese di distanza dall’azione del medico. La direzione dell’ospedale della Florida ha infatti affermato che il chirurgo Ramon Vazquez, che un mese dopo l’operazione ha affermato di aver rimosso l’organo sbagliato. Il Dipartimento della Florida, secondo quanto riportato dal giornale locale Palm Beach Post, ha presentato formale denuncia amministrativa.

Il dipartimento ha dichiarato che la diagnosi effettuata non corrispondeva alle effettive condizioni della paziente. Il chirurgo, che prima dell’operazione in questione aveva uno splendido curriculum professionale, ora rischia la revoca della licenza, ma anche un multa da 250.000 dollari.

 

Lascia il tuo commento qui sotto:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *