depurarsi-in-modo-naturale

Come allungare il pene: creme, pillole, cerotti ed esercizi di Jelqing

Sono tantissimi gli uomini di tutte le età che si chiedono come allungare il pene. Le dimensioni del membro maschile sono infatti da sempre fondamentali. Per aumentarle c’è la chirurgia, sempre più innovativa ma comunque dolorosa da affrontare. Oggi, per fortuna, si può fare riferimento anche ad altre alternative, tutte naturali.

Se stai cercando informazioni in merito, seguici nelle prossime righe e scopri la guida che abbiamo creato sul tema.

Allungamento del pene: qualche premessa

Come allungare il pene? Abbiamo già specificato che a questa domanda esistono diverse risposte e che molte di esse riguardano rimedi naturali. Prima di elencarli, però, è il caso di ricordare due cose

  • Prima di vedere risultati ci vuole pazienza
  • I risultati stessi dipendono dallo stato di salute della singola persona

Specifichiamo inoltre che, se si soffre di problemi di cuore, prima di procedere con l’assunzione di integratori, anche se 100% naturali, è il caso di consultare il proprio medico.

Pillole e creme per allungare il pene

come allungare il pene

come allungare il pene

Chi si chiede come allungare il pene e vuole fare riferimento ai principali rimedi naturali, deve prendere in considerazione soprattutto pillole e creme. Iniziamo dalle prime, ricordando che possono essere sia farmaci, sia integratori naturali come quelli che trovi nel prossimo articolo.

Se si ha intenzione di evitare effetti collaterali a carico dell’apparato gastrointestinale, è consigliabile concentrarsi sui secondi.

Le creme, invece, sono lozioni che vanno appicate sul pene con massaggi della durata di circa 10 minuti.

Per minimizzare ulteriormente il rischio di effetti collaterali a carico dell’apparato gastrointestinale è bene fare riferimento anche ai cerotti, in inglese patch. In questo caso il tratto distintivo riguarda il fatto che il principio attivo viene assorbito per via transdermica.

Esercizi di Jelqing

Quando si parla di come allungare il pene, è necessario prendere in considerazione anche gli esercizi di Jelqing. Come si svolgono? Ecco la procedura passo passo.

  • Unisci il pollice e l’indice della mano fino  formare un cerchio
  • Inserisci dentro il pene
  • Prosegui compiendo un movimento verticale dalla base dell’osso pubico, effettuando una leggera pressione sul membro

Come vedi è un esercizio molto semplice. Il suo vantaggio principale riguarda la possibilità di vascolarizzare i tessuti del pene che, in tal modo, si predispongono per un maggior afflusso ematico.

Per evitare problemi, è consigliabile ripetere l’esercizio alternando le mani. Fondamentale, inoltre, è evitare di esagerare con la pressione e di compiere il movimento contrario, ossia quello dall’alto verso il basso.

Altri esercizi per allungare il pene

Questo è solo uno degli esercizi da considerare quando ci si chiede come allungare il pene. Esiste infatti anche il Kegels. Come funziona? Ricordiamo innanzitutto che, per eseguirlo, è necessario distendersi sul pavimento.

Il secondo step prevede di allungare una gamba in direzione del petto. In tutto questo si piega leggermente il ginocchio. Cosa succede dopo? L’esercizio deve proseguire con una contrazione, il più lunga possibile, del muscolo pelvico.

L’esercizio in questione va ripetuto per dieci volte. Da ricordare infine è l’esistenza dello stretching, un esercizio molto doloroso.

Per eseguirlo è necessario prendere la punta del pene e stirarla delicatamente verso l’alto, impegnandosi per allungarla leggermente. Lo step successivo consiste nello spostarla prima verso destra, poi verso sinistra. Essenziale, chiaramente, è essere molto delicati.

Pompe per allungare il pene

Quando ci si informa su come allungare il pene, l’attenzione va dedicata anche alle pompe idrauliche ad aria e ad acqua. Questi strumenti sono decisivi quando si tratta di aumentare l’afflusso ematico ai tessuti del pene.

Nel primo caso, bisogna inserire il pene all’interno della pompa e approfittare del vuoto d’aria. Nel secondo, invece, si ha a che fare con uno strumento da applicare al pene, che va tenuto teso per diverse ore di fila. Nello specifico, bisogna inserire la punta in un anello di gomma, il quale è dotato di un cappuccio.

Nel medesimo tempo, due barrette in metallo regolabili tengono teso il corpo del pene. Fondamentale è seguire pedissequamente le istruzioni del singolo prodotto. L’estensore, infatti, se non utilizzato correttamente può provocare dei danni.

Concludiamo questi consigli ricordando che le dimensioni del pene sono decisive per una vita sessuale soddisfacente ma che, per avere rapporti di vera qualità, conta anche lo stile di vita.

Ciò significa, per esempio, evitare di eccedere con il consumo di alcolici, non fumare, fare attività fisica e minimizzare lo stress.

Lascia il tuo commento qui sotto:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *