depurarsi-in-modo-naturale

Cucinare con i fiori commestibili ricette

Cucinare con i fiori

Come possiamo rendere il nostro cibo saporito, naturale e depurativo? Ancora una volta la Natura ci viene in aiuto: proviamo a cucinare con i fiori

Cucinare con i fiori: quali scegliere?

Molti fiori sono commestibili. Alcuni sono addirittura saporiti. Ed essendo prodotti della Natura, aiutano il nostro organismo e non lo intossicano. Anzi, favoriscono l’eliminazione delle tossine accumulate.

I fiori della vaniglia hanno un sapore dolce e vanigliato (è abbastanza ovvio). Il nasturzio ha un sapore meravigliosamente pepato simile al crescione e le sue gemme in salamoia possono sostituire i più costosi capperi . La borragine ha un gusto simile al cetriolo e le viole del pensiero hanno un gusto delicato, dal sentore invernale.

Viole, rose e lavanda conferiscono un sapore dolce alle insalate e ai dessert. Le brillanti calendule gialle sono un’alternativa economica al costoso zafferano, anche se non hanno la sua nota pungente. Altri fiori possono avere un sapore piccante o un sentore di menta piperita.

In caso di dubbio assaggiali, ma prima devi essere sicuro che non siano velenosi .

Fiori commestibili

I fiori commestibili rendono ogni piatto speciale. Assicurati che il sapore del fiore sia armonico con il resto.

Ecco alcune idee per abbellire le ricette e adornare le tue papille gustative:

• Posiziona un gladiolo o colorati fiori di ibisco (da cui rimuovi stami e pistilli) in una ciotola di vetro trasparente e riempi con il tuo cibo preferito.

• Cospargi fiori commestibili in insalate verdi per dare un tocco di colore e di gusto.

• Congela interi piccoli fiori in anelli di ghiaccio o in cubetti per aggiungerli alle bevande .

• Usa i fiori negli oli aromatizzati, vinaigrette, gelatine e marinate .

• Uno degli usi più popolari è candire o cristallizzare i fiori, utilizzati per decorare torte e caramelle .

• Gli asmatici o chi soffre di reazioni allergiche a fiori compositi (calendula, cicoria, crisantemo, margherita, margherita inglese) dovrebbero essere in allerta per possibili reazioni allergiche.

• Non utilizzare mai i fiori non commestibili come guarnizione. Se gli ospiti trovano un fiore su un piatto, penseranno che sia commestibile.

• Utilizza i fiori con parsimonia nelle tue ricette, soprattutto se non sei abituato a mangiarli. Esagerare può portare a problemi digestivi.

• Se sei incline alle allergie, introduci fiori in piccole quantità in modo da poter giudicare il loro effetto. Alcuni hanno un sapore molto più pronunciato rispetto ad altri, quindi avrai bisogno di giudicare l’impatto.

• Le foglie di alcuni fiori hanno anche usi culinari, ma sii sicuro di controllare una fonte di riferimento attendibile prima di sperimentare.

• Controlla con attenzione le liste di tossicità della pianta che hai scelto di utilizzare.

 E tu? Cosa pensi riguardo all’utilizzo dei fiori? Hai mai provato a usarli come cibo? Lascia un commento oppure scrivi alla nostra pagina facebook!

Fiori commestibili
Nome comune Nome botanico Commenti
Angelica Angelica archangelica Può essere un allergene della pelle per alcuni individui. Buona con il pesce e gli steli vengono canditi. Sapori: Sedano
Anice Issopo Agastache foeniculum Gusti: dolce, anice, liquirizia
Mela Specie Malus Mangiare con moderazione, possono contenere precursori del cianuro. Sapore delicato floreale
Rucola Eruca vesicaria Sapori: nocciola, speziato, sapore pepato
Basilico Ocimum basilicum Sapori: varietà diverse hanno gusti diversi. Gusti: Limone, menta
Bee Balm Specie Monarda Conosciuto anche come il bergamotto, usato per fare un tè con un sapore simile al tè Earl Grey.
Borragine Borago officinalis Sapore simile al cetriolo
Burnet Sanguisorba minor Gusti: sapore di cetriolo debole, molto mite.
Calendula * Calendula officinalis Gusti: lo zafferano dei poveri, speziato, piccante, pepato, aggiunge un colore dorato agli alimenti
Garofano Dianthus caryophyllus (aka Dianthus) Sapori: speziato, pepato, chiodi di garofano
Camomilla * Chamaemelum nobile Gusti : sapore di mela debole
Cicoria * Cichorium intybus I germogli possono essere decapati.
Erba cipollina : Giardino Allium schoenoprasum Gusti: sapore di cipolla dolce .
Erba cipollina : Aglio Allium tuberosum Gusti: sapore di aglio
Crisantemo : Garland * Chrysanthemum coronarium Sapori:da lieve ad amaro, piccante
Agrumi : Limone Citrus limon Gusti: sapore pronunciato, usa con parsimonia, buono per fare acque di agrumi
Trifoglio Specie Trifolium Le prime foglie possono essere difficili da digerire.
Coriandolo Coriandolo sativum Pungente. Un ingrediente principale in molti piatti latini e orientali. Alcuni palati rilevano un sapore sgradevole di sapone, mentre altri lo adorano.
Fiordaliso * Centaurea cynaus Sapori: dolce a piccante, chiodi di garofano
Dandelion * Taraxacum officinalis Gusti: i germogli molto giovani fritti nel burro hanno sapore simile ai funghi. Produce un vino potente.
Day Lily Specie Hemerocallis Molti Lillium contengono alcaloidi e non sono commestibili. I Daylillies possono agire come lassativo. Sapori: dolce, croccante, come una foglia di lattuga, vagamente simile a castagne o fagioli
Aneto Graveolens Anthum Sapore caratteristico
Margherita * Bellis perennis Gusti: sapido, frondoso
Finocchio Foeniculum vulgare Gusti: dolce, di liquirizia.
Fucsia Fuchsia X hybrida Gusti: leggermente acido
Gardenia Gardenia jasminoides Gusti: leggero, sapore dolce
Gladiolo * Gladiolus spp Gusti: simile a lattuga
Ibisco Hibiscus rosa-sinensis Gusti: leggermente acido
Altea rosata Alcea rosea Gusti: molto blanda, sapore indefinibile
Honeysuckle : giapponese Lonicera japonica Le bacche sono altamente velenose. Non mangiarle.
Issopo Hyssopus officinalis Dovrebbe essere evitato da donne in gravidanza e quelli con ipertensione ed epilessia.
Impatiens Impatiens wallerana Gusti: molto blando, sapore indefinibile
Jasmine : Arabian Jasminum sambac Gusti: sapore dolce e delicato, utilizzato per i tè.
Viola Viola tricolor Contiene saponine, che possono essere tossiche se prese in grandi quantità. Sapori: dolce, insipido
Lavanda Lavendula specie L’olio di lavanda può essere velenoso. Gusti: floreale, sapore leggermente profumato
Lemon Verbena Aloysia triphylla Gusti: sapore di limone
Lilla Syringa vulgaris Gusti: limone, floreale, pungente
Malva Malva sylrestris Gusti: dolce, delicato
Tagete Tagetes tenuifolia Gusti: piccante amaro
Maggiorana Origanum majorana Sapore deciso
Menta Specie Mentha Sapore tipico
Senape Specie di Brassica Il consumo in grandi quantità può causare macchie rosse della pelle.
Nasturzio Tropaeolum majus Viene spesso messo in salamoia e utilizzato al posto dei capperi. Gusti: dolce, leggermente piccante, pepato
Gombo Abelmoschus aesculentus
(Hibiscus esculentus)
Gusti: simile ai fiori di zucca
Viola del pensiero Viola X wittrockiana Sapori: molto delicato, dolce ed aspro
Pisello Specie Pisum I piselli dolci ornamentali sono velenosi.
Ananas Feijoa sellowiana Gusti: simile al frutto maturo della pianta, saporito
Primula Primula vulgaris La P. farinosa provoca dermatiti da contatto. Sapori: blando e dolce
Ravanello Raphanus sativus Gusti come: mite, la versione più dolce del ravanello più familiare
Redbud Cercis canadensis Gusti come: leggermente dolce
Rose Rosa rugosa o R. gallica officinalis Gusti: dolce, aromatico, un forte profumo produce un sapore più forte. Assicurarsi di rimuovere la parte bianca dei petali (amara). La rosa canina è commestibile.
Rosmarino Rosmarinus officinalis Gusti: come il pino, dolce, salato
Fagiolo rampicante Phaseolus coccineus Sapori: nettare, fagiolo
Cartamo * Carthamus tinctorius Un altro “zafferano dei poveri”, senza l’aroma pungente o il forte sapore del vero zafferano
Salvia Salvia officinalis La salvia non deve essere mangiata in grandi quantità per un lungo periodo di tempo. Sapori: varia a seconda della tipologia.
Santoreggia Satureja hortensis Sapore caratteristico
Geranium Profumato Specie Pelargonium La varietà Citronella potrebbe non essere commestibile. Sapori: varia con differenti varietà di limone menta.
Bocca di leone Antirrhinum majus Sapori: blando e amaro
Tulbaghia violacea Tulbaghia violacea Sapori: un sapore di aglio molto mite
Zucchina Specie Cucurbita Pepo Gusti: dolce, sapore di nettare .
Girasole * Helianthus annus Gusti: frondoso, leggermente amarognolo. Cuoci leggermente al vapore i petali per diminuire l’amarezza. I boccioli dei fiori aperti possono essere cotti a vapore come i carciofi.
Timo Thymus vulgaris Gusti: limone, aggiunge un piacevole profumo
Tuberosa Begonia Begonia tuberosa X SOLO gli ibridi sono commestibili. I fiori e gli steli contengono acido ossalico e non dovrebbero essere consumati da individui che soffrono di gotta o reumatismi. Inoltre, il fiore deve essere consumato con moderazione . Gusti: fresco, acido, limone
Viola Specie Viola Gusti: dolce, nettare
(Banana) Yucca Yucca baccata I fiori (solo i petali) e i frutti sono commestibili. Le altre parti contengono saponina, che è velenosa. Grandi quantità possono essere dannose. Gusti: croccante, sapore fresco
Fiori da evitare Alcuni fiori, in particolare, da evitare (ma non una lista completa) sono: azalea, crocus, narcisi, digitale, oleandri, rododendri,  mughetto, e glicine.
* Solo i petali di questi fiori compositi sono commestibili. Il polline dei fiori composito è altamente allergenico e può causare reazioni in individui sensibili. Chi soffre di asma, allergia all’ambrosia e  raffreddore da fieno non dovrebbe consumare fiori compositi, e possono avere allergie estreme.

Lascia il tuo commento qui sotto:

3 Comments

  1. monica cappellini
  2. Irene Ferri
  3. annacorte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *