depurarsi-in-modo-naturale

Diarrea dopo mangiato cause e rimedi

La diarrea dopo mangiato e il mal di pancia sono sintomi che possono colpire chiunque anche se piuttosto fastidio sopratutto se ci si trova fuori casa. Nel caso si presenti solo in casi sporadici si parla di diarrea acuta post pranzo se invece diventa frequente ad ogni pasto si parla di diarrea cronica.

In caso di diarrea persistente e continuativa che dura per più di 3 settimane  è necessario consultare il proprio medico curante per accertamenti diagnostici e stabilire l’eventuale presenza di una patologia.

Diarrea dopo mangiato Cause

Le cause di diarrea dopo mangiato variano in base se la diarrea è acuta o cronica e il disturbo si verifica dopo i pasti per via del fatto che viene stimolato l’intestino quando si introducono i cibi per il processo poi di digestione degli stessi e perché la muscolatura si attiva per farli scendere.

Diarrea dopo mangiato

Diarrea dopo mangiato

  • infezioni batteriche come la salmonellosi
  • infezioni virali come il rotavirus
  • parassitosi intestinale causata da alimenti in cui c’era il parassita e non sono stati cotti a dovere o erano avariati, in questi casi spesso si parla di Giardia o Tenia
  • intolleranza al lattosio
  • intolleranza soggettiva ad alcuni cibi
  • fruttosio la sovrabbondanza spesso contenuta in prodotti confezionati può irritare l’intestino in alcuni soggetti
  • dolcificanti artificiali che si trovano solitamente in caramelle o gomme da masticare come sorbitolo e mannitolo
  • farmaci solitamente l’uso di antibiotici può causare effetti collaterali come la diarrea perché vanno ad eliminare la flora batterica intestinale “cattiva” ma anche quella “buona”
  • in ultimo ma non meno importante ci sono gli stati emotivi

Diarrea cronica

Come abbiamo detto si parla di diarrea cronica quando l’episodio post prandiale si verifica per 3 settimane consecutive. Le cause possono essere :

  • Sindrome del colon irritabile
  • Celiachia
  • Colite ulcerosa
  • Morbo di Crohn
  • Dopo un’operazione
  • Colite microscopica

Sintomi

La diarrea dopo mangiato è accompagnata solitamente da alcuni sintomi che sono riconoscibili in:

Diarrea dopo mangiare Cosa fare?

In caso di diarrea dopo mangiato è importante mantenersi idratati e se vedere se scompare dopo 1 o 2 giorni cercare di capire se si è mangiato un cibo avariato, poco cotto o se si stanno prendendo dei farmaci consultare il medico per eventualmente variare il tipo di farmaco o il dosaggio.

Il medico potrà prescrivere degli esami di accertamento che andranno eseguiti per valutare la causa e intervenire nel modo più appropriato.

E’ opportuno tenere anche un diario alimentare dove annotare cosa si é mangiato per poter cercare di risalire all’alimento che potrebbe essere la causa scatenante qualora le analisi non identifichino una patologia o infezione in corso.

Alimentazione e consigli

I rimedi con presenza di diarrea dopo mangiato possono essere i farmaci antidiaorroici anche se in caso di parassitosi o infezione potrebbe peggiorare la situazione quindi prima di assumerli consultare il proprio medico curante. O antibiotici se viene stabilito che la causa è un’infezione  batterica o se c’è presenza di parassiti

E’ importante ricordare che l’alimentazione gioca un ruolo importante pertanto è importante:

  • mantenere l’organismo idratato bevendo molto a piccoli sorsi e spesso e consumando brodo
  • mangiare in maniera adeguata e bilanciata mangiando riso, patate e banane ad alto contenuto di potassio
  • evitare il consumo di latticini anche se non si è intolleranti al lattosio, in quanto comunque questi alimenti possono irritare il tratto gastrointestinale
  • non mangiare cibi ricchi di fibre come cereali integrali, verdura cruda, frutta con la buccia e frutta secca, non consumare prodotti dolciari e da forno
  • evitare i cibi che provocano gas intestinale come i legumi, i peperoni, i frutti di bosco, il mais e le verdure a foglia verde
  • non consumare caffè, bibite gasate e alcolici

Rimedi Naturali

Infine si hanno i vecchi rimedi della nonna naturali che sono:

  • bere il succo di limone spremuto o bollire acqua con dentro un limone tagliato filtrare e bere
  • tè non zuccherato con aggiunta di limone
  • bere l’acqua di cottura del riso
  • tisane o infusi a base di camomilla e melissa aiutano contro i dolori e con l’aggiunta di menta piperita si avrà anche un effetto astringente
  • estratto di semi di pompelmo è utilizzato sia come astringente che per combattere eventuali infezioni

Importante sostenere l’organismo rinforzando il sistema immunitario con i rimedi idonei e ristabilire la flora batterica intestinale con l’uso di fermenti lattici idonei.

–>> Leggi gli articoli sui fermenti lattici trattati:

In Fitoterapia si consiglia l’uso di

  • Mirtillo le foglie e i frutti secchi  esercitano  un’azione antidiarroica per l’alto contenuto di tannini che hanno proprietà astringenti. Le antocianine invece hanno effetto antisettico. Col mirtillo è possibile anche preparare una tisana contro la diarrea con bacche essiccate di mirtillo da far bollire in un litro d’acqua per cinque minuti, lasciare riposare per 5 minuti filtrare e consumarne due tazze lontano dai pasti.
  • Potentilla con azione astringente, antinfiammatoria, cicatrizzante, batteriostatica e antivirale. Tutte proprietà date dalla presenza di tannini nel rizoma. Questo rimedio è efficace in caso di diarrea e gastroenterite fermentativa.
  • Cannella la cui corteccia contiene olii essenziali con azione antibatterica e utile in caso di diarrea provocata da infezioni intestinali e parassiti.

Infine in caso di diarrea dopo mangiato causata da stati emotivi si può ricorrere all’uso di rimedi floriterapici come i Fiori di Bach così da agire anche sulla causa scatenante. I rimedi sono personali ed è necessario in questo caso rivolgersi a un Naturopata o Floriterapeuta per una consulenza e stabilire una miscela personalizzata.

Lascia il tuo commento qui sotto:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

... ...