depurarsi-in-modo-naturale

Disintossicarsi dai metalli pesanti: depurarsi per difendersi

Non è semplice evitare di entrare in contatto con i metalli pesanti: ma possiamo scoprire come disintossicarsi dai metalli pesanti con l’aiuto di un giusto regime alimentare

I metalli pesanti (come cadmio, mercurio e piombo) hanno raggiunto ormai nel mondo occidentale una diffusione molto ampia: è quasi impossibile, durante la vita quotidiana, evitare che il nostro organismo entri in contatto con queste sostanze.

Il corpo umano è dotato di un’efficace sistema di depurazione dalle sostanze dannose ma una sovraesposizione ai metalli tossici sottopone questo sistema a un lavoro superiore alla sue forze: e se questo sistema non funziona al meglio diventa difficile disintossicarsi dai metalli pesanti.

E le particelle di metalli pesanti non smaltite naturalmente dall’organismo si vanno ad accumulare in diverse parti del corpo, da alcuni organi come reni e fegato, nelle ossa e nel tessuto adiposo.

Intossicazione da metalli pesanti: cosa accade?

Le conseguenze non sono immediatamente evidenti (salvo nei casi di avvelenamento da metalli pesanti) ma gli effetti collaterali a lungo termine sulla salute possono essere anche molto gravi.

disintossicarsi dai metalli pesanti

Allergie, intolleranze e irritazioni sono le conseguenze più diffuse dell’intossicazione da metalli pesanti, come l’acuirsi di alcune patologie croniche e il rischio di danni al sistema nervoso e muscolare.

Dove si trovano i metalli pesanti?

Entrare in contatto con i metalli pesanti è ormai un evento quotidiano e i fattori di rischio sono molteplici e molto comuni:

  • Fumo: fumare porta a un’elevata esposizione a cadmio e piombo;
  • Inquinamento: sia urbano che industriale;
  • Acqua potabile: nel caso in cui vi siano tubature di piombo molto risalenti e in pessimo stato di manutenzione, che rilasciano direttamente le sostanze tossiche, o nel caso di inquinamento delle falde acquifere;
  • Alimenti: il livello elevato di metalli pesanti può essere determinato dall’inquinamento del terreno di coltivazione oppure dall’utilizzo di acque a loro volta inquinate

Se non l’avete visto…Ecco il servizio de Le Iene su come
–Disintossicarsi dai Metalli Pesanti con la Giusta Alimentazione-
disintossicarsi con l'alimentazione

Le armi di difesa per disintossicarsi dai metalli pesanti

Come è facile dedurre, diventa in pratica impossibile sottrarsi all’inquinamento da metalli pesanti: ma è invece possibile mettere in pratica una serie di comportamenti che sono in grado di aiutarci a disintossicarsi dai metalli pesanti, migliorando il processo di smaltimento delle tossine e di depurazione del corpo, in modo naturale.

Si tratta di una serie di comportamenti che riguardano sia l’alimentazione che lo stile di vita complessivo:

  • Proteggersi dall’inquinamento ambientale evitando il fumo (sia attivo che passivo), le zone ad alta concentrazione di traffico o industriali;
  • Depurare l’aria della propria abitazione con alcune piante in grado assorbire le sostanze inquinanti;
  • Curare l’alimentazione scegliendo cibi semplici e nutrienti come frutta e verdura, provenienti da coltivazioni biologiche di cui si conoscono i metodi di coltivazione

Ti presento un metodo scientificamente provato per prevenire gli effetti nocivi dei metalli pesanti e delle tossine presenti nell’ambiente e curare i danni da essi provocati alla nostra salute. 

SCOPRI ORA IL METODO PER DISINTOSSICARSI DAI METALLI PESANTI

Per la prima volta un libro che parla in maniera completa della Terapia Chelante. Questa efficace e scientificamente provata terapia ha la scopo di disintossicare il nostro organismo dall’accumulo di metalli pesanti e tossici.


 

Per chi soffre di intolleranza o allergia al nichel abbiamo creato un articolo sugli alimenti che contengono nichel che potrà essere sicuramente utile.

Dieta depurativa: l’arma segreta per disintossicarsi dai metalli pesanti

La natura offre diversi alimenti in grado di rendere efficace il sistema di depurazione delle tossine ed evitare in questo modo l’accumulo di metalli pesanti.  La frutta e la verdura, se coltivate con metodi naturali, contribuiscono al buon funzionamento del sistema depurativo.

Aggiungere alcune sostanze naturali, per esempio spezie come il coriandolo oppure erbe come la curcuma, possono migliorare il processo di eliminazione di metalli pesanti.

Un bicchiere d’acqua e il succo di mezzo limone (biologico) tutte le mattine a digiuno sono il miglior punto di partenza per disintossicarsi dai metalli pesanti e migliorare la nostra salute: e qui potrai conoscere molte altre tecniche di depurazione dolce che ti aiuteranno a stare meglio

Un aiuto importante dalla natura

E’ molto meglio orientare il proprio sguardo altrove e cercare un aiuto per depurarsi dai metalli pesanti. Guardiamo allora la natura e i rimedi che ci offre, per non rischiare di esporre il corpo allo stress di altri agenti chimici esterni.

La depurazione naturale è la più dolce ed è una forma di rispetto verso il corpo.

E in questo campo, è proprio la natura stessa a offrire un’ampia possibilità di scelta sul come combattere questa importante battaglia per la salute.

Il coriandolo: un depurativo naturale

 Il coriandolo (conosciuto anche come prezzemolo cinese) è una spezia molto diffusa molto usata nella cucina di tutto il mondo. E’ nota per le sue proprietà sia digestive sia in grado di stabilizzare nel complesso le funzioni intestinali.

Ma il coriandolo ha anche un’altra importante funzione: è in grado infatti di esercitare la funzione di chelante, e distaccare le molecole dei metalli pesanti dagli spazi cellulari in cui questa si vanno a depositare.

Coriandolo - Olio Essenziale Puro - 10 ml
coriandrum sativum

Voto medio su 2 recensioni: Da non perdere

€ 16.5

Il coriandolo in cucina: un alleato prezioso e profumato

Inserire il coriandolo nella propria cucina è semplice e salutare, perché si tratta di un’erba profumata, in grado di regalare un aroma unico ai cibi, in particolare alle verdure, basta pensare alla insalata di lenticchie e melograno al profumo di coriandolo una ricetta semplice e fresca, per un contorno diverso e colorato.

Per prepararla occorrono:

  1. 200 gr. di lenticchie fresche;
  2. 200 gr di chicchi di melograno;
  3. un pizzico di sale marino integrale;
  4. olio di oliva extravergine;
  5. il succo di mezzo limone;
  6. 2 cucchiai di aceto di mele;
  7. 1 cucchiaio di coriandolo in polvere;
  8. 1 manciata di prezzemolo fresco spezzettato.

Per prima cosa si versano nell’insalatiera le lenticchie e i chicchi di melograno, che si completano e condiscono con il sale, il succo di limone, l’olio extravergine d’oliva e l’aceto di mele, per completare con il coriandolo e con il prezzemolo: il tutto per un piatto fresco che soddisfa il palato e aiuta a disintossicare il corpo naturalmente.

Lascia il tuo commento qui sotto:

Una risposta

  1. annacorte giugno 12, 2015

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

... ...