Depurarsi in modo naturale

Emorroidi esterne infiammate rimedi, cause e dieta

Emorroidi esterne quali rimedi scegliere?

Non si tratta di un argomento di cui normalmente si parla, ma può succedere a tutti durante il corso della vita, di soffrire di emorroidi esterne e di cercare una cura.

 Chiunque ci sia passato sa di che fastidio (e molte volte dolore) stiamo parlando: a volte questo problema si manifesta con prurito, a volte con la difficoltà a stare in piedi o seduti troppo a lungo.

Non esiste una causa univoca scatenante dell’infiammazione di queste strutture vascolare del canale anale, ma diverse concause che la possono scatenare: esistono per contro le emorroidi esterne infiammate alcuni rimedi naturali che si possono rivelare molto efficaci nel diminuire l’infiammazione e quindi il disagio (e il dolore).

Parlare di emorroidi esterne o interne è un argomento piuttosto imbarazzante, sebbene sia molto frequente e capita di soffrirne a qualsiasi età, per molteplici motivi.

Emorroidi esterne

Emorroidi esterne

L’infiammazione delle emorroidi si manifesta spesso con la comparsa di prurito insistente e fastidio a restare per molto tempo in piedi o seduti, cui consegue un profondo stato di nervosismo che può compromettere lo svolgimento delle normali attività quotidiane.

In casi estremi, si evidenzia la comparsa di ragadi anali con successivo bruciore, dolore acuto prolungato e infine sanguinamento.

Cattive abitudini alimentari, stile di vita sedentario, problemi di stitichezza sono solo alcuni dei motivi scatenanti di questo problema ma scopriamo insieme le principali cause e i migliori rimedi da utilizzare per una cura tutta al naturale.

Emorroidi esterne infiammate cause principali

Abbiamo detto che la cause dell’infiammazione delle emorroidi possono essere diverse:

  1. la stipsi (e il conseguente abuso di lassativi),
  2. l’eccessivo consumo di alcool
  3. lo stress
  4. la sedentarietà
  5. e l’alimentazione scorretta.

Infatti unalimentazione che sia troppo ricca di grassi, di cibi ricchi di conservanti induce a un accumulo di tossine nel nostro organismo, da cui possono derivare diversi stati infiammatori: e quello delle emorroidi esterne infiammate è uno di questi.

Allora come possiamo intervenire per combattere questo problema?

Emorroidi esterne cause

Emorroidi esterne cause

Le emorroidi si presentano sotto forma di piccoli cuscinetti vascolari e si distinguono in interne ed esterne, a seconda della loro collocazione a livello del canale anale.

L’infiammazione può manifestarsi attraverso sintomi differenti, anche se talvolta non si percepisce alcun disturbo e si parla perciò’ di “emorroidi cieche”.

L’insorgenza delle emorroidi esterne è associata a particolari fattori e cause, primo fra tutti l’intestino pigro e l’eccessivo consumo di lassativi, quindi bisogna fare attenzione a diverse condizioni e tenerle sotto controllo, per evitarne la comparsa:

  • ALIMENTAZIONE
    dieta povera di fibre, consumo eccessivo di alcool e utilizzo frequente di spezie piccanti possono provocare un’irritazione della mucosa rettale quindi si deve preferire una dieta ricca di frutta e verdura fresche, oltre ad assumere un’abbondante quantità di liquidi (almeno 2 litri di acqua)
  • STILE DI VITA
     il lavoro sedentario, soprattutto se trascorso per molte ore seduti, stimola un aumento della pressione sul plesso venoso mentre lo stress provoca un’alterazione dell’equilibrio intestinale perciò è necessario svolgere una minima attività fisica o ricorrere a utili rimedi contro le tensioni giornaliere (tisane e integratori a base di Rhodiola Rosea, Valeriana o Passiflora)
  • ALTERAZIONI ORMONALI
     in genere, si soffre di emorroidi durante lo stato di gravidanza sia a causa dell’aumento di livelli di progesterone (che provoca un rallentamento dei movimenti peristaltici dell’intestino) ma anche per la pressione esercitata sul tratto rettale dal feto, soprattutto negli ultimi mesi
  • ATTIVITA’ SPORTIVE
    ciclismo, equitazione, motociclismo e body building sono i principali sport da evitare in caso di emorroidi esterne; a causa della posizione assunta durante l’attività, possono indurre continui traumi e sollecitazioni sulla zona rettale causando un aumento della pressione esercitata sull’addome e favorendo il ristagno di sangue nel plesso venoso, provocando dolori acuti e infiammazione

VOTA L'ARTICOLO
1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle6 Stelle7 Stelle8 Stelle9 Stelle10 Stelle
(1 voti - media: 9,00 su 10)




Non hai trovato le informazioni che volevi?

CERCA NEL SITO





Leave a Reply

Guida Gratis sui Cibi Disintossicanti. Clicca qui e scaricala subito!


Seguici su Facebook. Iscriviti per restare sempre informato!