depurarsi-in-modo-naturale

Estrattore di succo a freddo i migliori sul mercato

Al giorno d’oggi, per fortuna, siamo sempre più attenti alla salute e sappiamo che… vien mangiando e bevendo! Ci sono tantissimi strumenti che ci permettono di migliorarla portando a tavola delle vere e proprie delizie.
Spesso non è facile orientarsi tra le varie opzioni. Capita infatti di acquistare dei prodotti senza essere davvero consapevoli delle loro funzioni e dei vantaggi. Per questo motivo, abbiamo deciso di aiutarti dedicando una guida all’estrattore di succo, che hai senza dubbio sentito nominare.

Molto probabilmente, hai anche pensato di acquistarne uno e non hai proseguito per via della poca chiarezza sulle funzioni. Con la guida che abbiamo preparato, ci proponiamo non solo di rispondere alle tue domande generali su cos’è l’estrattore di succo, ma anche di fornire qualche consiglio su alcuni modelli che ci hanno suggerito i nostri lettori.

Per agevolarti nella lettura, abbiamo preparato un sommario. In questo modo, avrai la possibilità di scegliere gli argomenti per te più interessanti.

Cosa è un estrattore di succo a freddo?

Come dice la parola stessa, l’estrattore di succo è un apparecchio grazie al quale è possibile estrarre il succo da frutta e verdura.

1 – La prima cosa da dire è che è diverso dalla centrifuga. Per quale motivo? Soprattutto per il metodo di spremitura e per la velocità. L’estrattore, infatti, lavora a velocità molto basse. Ciò permette di mantenere intatta la carica nutritiva degli alimenti.

Bere un estratto equivale a mangiare un frutto o una verdura? La risposta è no. Ogni singolo alimento, infatti, è caratterizzato dalla presenza di numerose sostanze, ciascuna con una proprietà specifica. Non è sempre consigliabile separarle. Essenziale, però, è chiamare in causa il buonsenso. Un equilibrio tra il consumo di estrattori e quello di frutta e verdura normali va benissimo. Quello che conta, infatti, è non lasciarsi prendere la mano.

Come funziona un estrattore di succo a freddo?

Vediamo ora come funziona l’estrattore di succo a freddo. Iniziamo ad analizzare le caratteristiche degli estrattori di succo a bassi giri. Questi prodotti, sono molto vantaggiosi in quanto danno risultati decisamente più ricchi dal punto di vista nutritivo. Giusto per fare un esempio, ricordiamo che i succhi estratti con questo metodo sono sei volte più ricchi di vitamine.

Dopo questa doverosa premessa, parliamo un attimo dei primi passi per utilizzare l’estrattore. Il principale riguarda il montaggio. Ogni estrattore è caratterizzato dalla presenza di un contenitore che, prima dell’uso, deve essere incastrato sul corpo motore. Subito dopo, è necessario procedere al montaggio del filtr e della coclea. Questi elementi sono essenziali per la produzione del succo.

Il passo successivo prevede la chiusura del già citato contenitore di lavorazione. Si tratta di una procedura molto semplice. Il coperchio dell’estrattore di succo, quasi sempre, è contraddistinto dalla presenza di linee guida, che aiutano la chiusura.

Come pretagliare frutta e verdura

Per utilizzare al meglio l’estrattore di succo, è essenziale pretagliare nel modo giusto la frutta e la verdura. A tal proposito, è bene specificare che, a seconda del modello, si può avere a che fare con un tubo d’inserimento di diverse dimensioni. Questo, chiaramente, impatterà con le dimensioni dei pezzi da pretagliare.

Nella maggior parte dei casi, l’apertura in questione non è molto ampia. In linea di massima, la suddetta entrata misura circa 5 centimetri. Chiaro è che per chi vuole utilizzare l’estrattore di succo deve tagliare la frutta e la verdura in pezzi abbastanza piccoli. Dopo averlo fatto, ci si può avvalere dell’aiuto di un pestello che consente di spingere il tutto giù per il tubo.

Il quadro appena descritto non riguarda tutti gli estrattori. Alcuni, infatti, hanno un’apertura più grande. In certi casi, non è nemmeno necessario pretagliare. Una volta archiviata questa fase, si può procedere con la preparazione effettiva del succo.

Come preparare il succo

Per preparare il succo con l’estrattore non resta che accendere l’apparecchio e, man mano, inserire i pezzi di frutta e verdura che si ha intenzione di trattare. Essenziale è non tenere l’apparecchio in funzione troppo a lungo. Esistono diversi trucchi che consentono di affrontare i problemi in corso di preparazione. Se un pezzo di frutta o verdura rimane bloccato, si ricorre per esempio alla funzione “Reverse”. Quando è presente, è fondamentale tenere il tappo salvagoccia chiuso nel corso della preparazione.

Prima di entrare nel vivo dei consigli dedicati ai modelli, è il caso di ricordare che, nell’estrattore di succo, non bisogna inserire alcuni alimenti specifici. Quali di preciso?

  • Agrumi
  • Frutta secca
  • Ciliegie
  • Albicocche
  • Banana
  • Avocado

Questi alimenti, infatti, rischiano di danneggiare l’apparecchio e non consentono di ottenere un succo di qualtà. Detto questo, possiamo cominciare a parlare dei modelli più validi. Abbiamo selezionato tre opzioni nello specifico. Ne siamo venuti a conoscenza grazie ai nostri fantastici lettori che, sia qui sia sui nostri gruppi Facebook, ci danno delle dritte fantastiche sull’alimentazione sana e naturale.

estrattore di succo hurom hp

estrattore di succo hurom hp

Estrattore di succo Hurom SERIE H-AE BLU

Questo estrattore di succo di Hurom Italia, è un vero e proprio gioiellino. Si tratta infatti di uno strumento realizzato in collaborazione con Giugiaro Design. Caratterizzato dalla presenza di un pulsante di accensione molto intuitivo, questo estrattore di succo si ispira al design automobilistico.

Un’altra peculiarità di questo estrattore di succo Hurom hp riguarda la tecnologia a spremitura lenta, brevetto esclusivo di Hurom.

La sua spazzola rotante, nello specifico, compie solo 17 giri al minuto. La coclea, invece, 43. Questo estrattore spreme gli ingredienti senza surriscaldarli. Questo, ribadiamo, costituisce un grande vantaggio per il mantenimento delle proprietà organolettiche.

Molto importante è ricordare che funziona molto bene con ogni tipo di frutta e verdura. Mentre avviene la spremitura, la spazzola rotante pulisce il filtro e la brocca che contiene il succo. Questo estrattore è sicuro? Certamente sì. Non a caso, è dotato di sensori ad hoc. I suddetti, consentono all’apparecchio di funzionare solo se il coperchio è chiuso.

————————————————————————————————————

Estrattore di succo Juicepresso CJP-03

Questo estrattore di succo è ideale per chi vuole ottimizzare gli spazi in cucina. Realizzato dall’azienda Coway, si contraddistingue per il funzionamento grazie a un sistema a freddo brevettato. Grazie ad esso, è possibile gustare succhi molto freschi.

Estrattore di succo Juicepresso CJP-03

Estrattore di succo Juicepresso CJP-03

Tra i vantaggi principali evidenziati dai nostri lettori sull’Estrattore di succo Juicepresso CJP-03 è il caso di ricordare la pulizia. Questo estrattore, infatti, può esssere pulito semplicemente versando un paio di bicchieri d’acqua nell’estrattore stesso, che non ha parti smontabili.

EstraggoPRO

Prodotto dall’azienda Siquor Salute, questo estrattore di succo è pratico, robusto e silenzioso. Tra le sue caratteristiche, è possibile ricordare l’imbuto XL, caratterizzato da un diametro di ben 75 mm.

Il motore, potente ed efficiente, si contraddistingue per una potenza di 240 Watt. Grazie alla bassa velocità di rotazione, permette di estrarre i succhi a freddo, mantenendo inalterate le loro proprietà organolettiche.

A differenza di molti altri estrattori, si distingue per la presenza di ingranaggi in acciaio. Questo, per la macchina, rappresenta una garanzia di sicurezza e solidità. Tra gli altri dettaglio che fanno la differenza, ricordiamo la borchiatura della coclea, che ottimizzano al massimo i processi di estrazione.

Lascia il tuo commento qui sotto:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *