depurarsi-in-modo-naturale

Ferritina alta – quali sono le cause, i sintomi e i rimedi

Molto spesso sentiamo parlare di ferritina, ma cos’è in realtà? Si tratta di una proteina importante che è presente nell’organismo e la sua funzione è quella di immagazzinare il ferro all’interno dello stesso. E’ presente in tutti i tessuti, ma una concentrazione maggiore la possiamo trovare nel midollo osseo, milza, fegato, tessuti e nei muscoli scheletrici.

Per poter meglio capire se nel nostro corpo è presente una quantità maggiore o minore di ferritina basta sottoporsi ad un esame del sangue. Se dalle analisi risulta che la ferritina è troppo alta, dietro si potrebbero nascondere dei problemi, che a volte possono essere di natura patologica altre volte invece si tratta di problematiche che possono essere facilmente risolvibili mediante uno specifico trattamento.

Se la ferritina è bassa invece, la causa potrebbe risiedere nell’alimentazione o in uno stile di vita errato, pertanto basterà porre attenzione al regime alimentare, integrando qualche integratore apposito e i valori torneranno alla norma.

Ma vediamo tutto ciò che occorre sapere in merito alla ferritina alta.

Ferritina alta: le cause




Diverse sono le cause che possono apportare ad un aumento di ferritina nel corpo. Ovviamente non sempre la causa è di natura patologica a volte ci sono alcuni fattori che contribuiscono ad un incremento del suddetto valore ma senza che dietro si nascondano delle insidie.

Spesso l’eccesso di ferro può essere dovuto all’assunzione di alcuni farmaci o all’abuso di sostanze alcoliche, o ancora ad una dieta troppo ricca di ferro, ustioni di grande entità.

Se invece la ferritina alta è dovuta a cause di natura patologica, ecco che il problema diventa molto serio. Tra le cause di natura patologica troviamo:

  • Leucemia;
  • Tumori alla mammella, al colon, al pancreas e al polmone;
  • Linfoma di Hodgkin;
  • Disturbi metabolici;
  • Malattia genetica metabolica causata da un’eccessiva quantità di ferro nel pancreas, fegato, o in altri organi.

Sintomi della Ferritina alta

Quali sono i sintomi che il paziente potrebbe manifestare? Solitamente la sintomatologia varia in base alla causa scatenante, ma in linea generale possiamo affermare che i sintomi più comuni quando la quantità di ferro presente è elevata sono i seguenti:

Quali sono le conseguenze della ferritina alta?



  • Fibrosi;
  • Cirrosi;
  • Diabete;
  • Carcinoma epatico;
  • Cardiopatie;
  • Impotenza.

Ferritina alta rimedi naturali

In caso di ferritina alta può rivelarsi utile curare l’alimentazione. In particolar modo è consigliabile non consumare alimenti ricchi di ferro, come: frutta secca, carne, legumi, cacao amaro, soia, cioccolato fondente,  germe di grano.

Evitare l’assunzione di alimenti ricchi di vitamina C in quanto aumentano l’assorbimento del ferro e naturalmente, integratori a base di ferro.  Da preferire invece frutta e verdura fresca, pesce e cereali integrali.

Particolare importanza è rappresentata dall’attività fisica. A tale riguardo sono da preferire nuoto, bicicletta, corsa. Eseguendo una costante e regolare attività fisica può essere utile non soltanto per tenere sotto controllo il peso corporeo ma altresì per contrastare le alterazioni metaboliche quali, trigliceridi, colesterolo, ecc…

Ferritina alta trattamento farmacologico

Quando si riscontra un valore troppo alto di ferritina allora occorre consultare immediatamente il proprio medico, il quale una volta accertata la causa sottostante potrà mettere in atto un’adeguata terapia.

Ogni trattamento varia da paziente a paziente poichè ognuno presenta un quadro clinico differente, per cui sarà il medico stesso in base alla sintomatologia riportata, agli esami eseguiti, a prescrivere un trattamento farmacologico apposito.

Ferritina alta: cos’è?




Come è stato anticipato in precedenza, la ferritina è una proteina che ha la funzione di immagazzinare il ferro nel corpo per poi rilasciarlo quando quest’ultimo ne ha bisogno. Ma perchè è importante misurarne i valori? Se il ferro nel corpo non  è presente in quantità sufficiente, i globuli rossi d’altro canto non saranno capaci di fornire ossigeno, ma il problema si pone anche se si riscontra una concentrazione maggiore di questo metallo nell’organismo.

Valori normali della Ferritina

I valori di ferritina nel sangue variano in base all’età e al sesso del paziente. Tuttavia si considerano normali i seguenti valori:

  • Neonati e bambini fino ad 1 anno di età: tra 25 e 85 mcg/L
  • Bambini da 1 a 10 anni: tra 25 e 55 mcg/L
  • Ragazzi da 10 a 20 anni: tra 20 e 100 mcg/L
  • Ragazze da 10 a 20 anni: tra 10 e 40 mcg/L
  • Uomini da 20 a 50 anni: tra 20 e 300 mcg/L
  • Donne da 20 a 50 anni: tra 15 e 100 mcg/L
  • Uomini e donne oltre i 50 anni: tra 20 e 300 mcg/L

Se dalle analisi emerge che il valore è superiore a 500 o 600 allora è il caso di tenere sotto controllo il quadro clinico del paziente, il quale dovrà sottoporsi ad ulteriori accertamenti per meglio comprendere la causa che ha scatenato la suddetta condizione.


Lascia il tuo commento qui sotto:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *