depurarsi-in-modo-naturale

Globuli rossi alti o bassi: cause e sintomi

Cosa sono i globuli rossi? Cosa fare in caso di globuli rossi alti o bassi? Vediamo anche cause e sintomi.

Cosa sono i globuli rossi?

I globuli rossi, anche conosciuti come eritrociti, sono cellule del sangue che attribuiscono al liquido il caratteristico colore rosso, causato dall’alta presenza di emoglobina nel loro citoplasma. Sono delle cellule che hanno una vita della durata media di circa 120 giorni, e vengono continuamente rigenerate.

Il principale ruolo dei globuli rossi è quello di trasportare l’ossigeno in circolo nell’organismo, funzione che possono svolgere grazie agli atomi di ferro presenti nell’emoglobina, in grado di formare dei legami deboli con gli atomi di ossigeno.
I globuli rossi si differenziano dalle altre cellule dell’organismo umano per la totale assenza di nucleo e di organelli citoplasmatici, quindi non possono neanche moltiplicarsi, e sono caratterizzati da una forma particolare – un disco biconcavo – che ne permette il passaggio nei vasi sanguigni; la variazione di questa forma in alcuni individui può essere causa di anemia, come per i pazienti affetti da anemia falciforme, i cui globuli rossi hanno la forma di una falce che non riesce a penetrare in modo agevole nei vasi sanguigni.
Sui globuli rossi (eritrociti) sono poi presenti delle glicoproteine che determinano il gruppo sanguigno di ogni persona.
Quanti globuli rossi possiede una persona adulta?
Un adulto sano possiede generalmente circa 5 milioni di globuli rossi per millimetro cubo di sangue. Un discostamento troppo sensibile da questo valore – sia in eccesso che in difetto – può essere un sintomo di vari problemi, alcuni dei quali molto seri.

Globuli rossi alti cause e sintomi

Globuli rossi alti

Globuli rossi alti

Valutare periodicamente la quantità di globuli rossi nel sangue è un’analisi molto importante a cui sottoporsi, in quanto la concentrazione di eritrociti nel sangue è un’indicatore importante dello stato di salute della persona.

Come già detto, mediamente si ritrovano 5 milioni di eritrociti per millimetro cubo di sangue. Se si ritrova un valore molto più elevato di questo, invece, ciò può essere sintomo di una concentrazione di sangue nell’organismo fuori dalla norma.

Le cause dei globuli rossi sono molteplici; una delle principali nonché più facilmente risolvibili è la disidratazione. La carenza di acqua, infatti, rende meno fluido il sangue, causando una concentrazione di cellule che quindi risulteranno più elevate nelle analisi. Un problema di questo tipo viene facilmente risolto con una reintegrazione di acqua. Se non riesci a bere acqua in quantità, puoi bere acque detox e centrifugati di frutta e verdura.

Un’altra causa facilmente individuabile di eritrociti alti nel sangue può essere una lunga e costante attività fisica. Quando si pratica uno sport, infatti, gli organi e i vari tessuti richiedono un maggior quantitativo di ossigeno, con una conseguente maggiore attività dei globuli rossi; con il tempo, l’organismo tende ad adattarsi alla condizione esposta e produce dunque una quantità maggiori di globuli rossi.

Tra le altre cause, che sono più difficili da individuare, vi è la sovraproduzione di un ormone glicoproteico da parte di reni affetti da cancro, ormone che controlla la produzione di globuli rossi.
I sintomi più comuni che si possono riscontrare per la presenza di un numero eccessivo di globuli rossi sono principalmente difficoltà respiratorie e circolatorie, dovute alla scarsa capacità di movimento delle cellule nel sangue.

Come ripristinare i valori ottimali in caso di globuli rossi alti

Da quanto esposto si evince che l’elevata concentrazione di globuli rossi nel sangue può essere causata da varie motivazioni; per questo motivo, in base alla causa è opportuno procedere con la soluzione più adatta. Se quindi l’eccesso di eritrociti è causato da una disidratazione, è sufficiente bere abbastanza acqua per riportare i valori entro limiti fisiologici. Se la causa è invece l’attività sportiva intensa e prolungata, basta ridurne l’intensità. Nel caso del cancro ai reni o di altre cause non elencate, è necessario intervenire con delle cure specifiche.

Globuli rossi bassi cause e sintomi

Globuli rossi bassi

Globuli rossi bassi

Situazione speculare rispetto a quella precedente, ma non per questo meno importante, è la carenza di eritrociti nel sangue. I sintomi legati alla carenza di globuli rossi nel sangue sono più facilmente identificabili: vi è infatti un generale senso di spossatezza, debolezza e in alcuni casi difficoltà respiratorie.

Le cause dei globuli bassi possono essere molto varie, e alcune di esse anche piuttosto subdole e difficili da individuare.

Innanzitutto, è importante dire che le donne sono più predisposte a una carenza di eritrociti rispetto agli uomini, a causa del ciclo mestruale che comporta la perdita di sangue. Per questo motivo, le donne che si sottopongono alle analisi del sangue e riscontrano un numero basso di eritrociti durante il ciclo mestruale non hanno motivo di preoccuparsi.

Un deficit di globuli rossi può essere normale in condizioni di stress, ma se il fenomeno si manifesta continuamente, potrebbe esserci in atto un’emorragia interna, dovuta a un trauma o, in certi casi, ad alcune forme di cancro (come nel caso dell’intestino). Anche la perdita copiosa di sangue in seguito a una ferita può causare un deficit temporaneo di globuli rossi, così come la carenza nella dieta di ferro – necessario per il funzionamento dell’emoglobina – e du alcune vitamine del gruppo B.

Il problema, tuttavia, può non solo essere dovuto a una perdita di globuli rossi, ma anche a una scarsa produzione degli stessi: questo fenomeno può essere causato dalla presenza di tumori o infezioni che attaccano il midollo osseo, zona in cui gli eritrociti vengono “fabbricati”.
Infine, è importante sottolineare che anche chi beve quantitativi spoporzionati di acqua ogni giorno rischia di avere una carenza di eritrociti, a causa della diluizione del sangue.

Globuli rossi bassi: come tornare ai valori ottimali

Anche in questo caso, è indispensabile individuare preventivamente la causa della carenza di globuli rossi per poi procedere con la cura più adeguata.

Le donne che soffrono di ciclo mestruale abbondante non hanno il potere di limitare questo fenomeno, ma devono tuttavia seguire un’alimentazione equilibrata per garantire il corretto funzionamento dei globuli rossi ancora in circolo durante il mestruo; se il deficit è causato dall’acqua in eccesso, basta bere in modo opportuno e non eccessivo.

Se invece si lamentano dolori interni e si è in carenza di eritrociti, è necessario scongiurare la presenza di emorragie interne. Infine, nel caso in cui si soffra di cancro o vi sia un’infezione in atto, bisogna seguire la cura adatta al proprio caso clinico.

Lascia il tuo commento qui sotto:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *