depurarsi-in-modo-naturale

Infezioni vaginali: rimedi e cause

Si tratta di un genere di problemi con cui le donne di ogni età di trovano a far conto, prima o poi, durante la loro vita: le infezioni vaginali sono manifestazioni molto fastidiose in quanto portano sintomi come prurito intimo e bruciore, che possono disturbare non solo la quotidianità, ma anche e soprattutto una normale e sana vita sessuale.

Abbiamo visto nell’ultimo articolo i rimedi per curare la candida che è una fra le infezioni vaginali (di origine micotica) più diffuse, ma la candida è solo una delle infezioni vaginali. Infatti si possono presentare diversi tipi di infezione a livello genitale (fra cui possiamo ricordare la vaginosi batterica, la Gardnerella o la tricomoniasi) che hanno due caratteristiche principali:

  • portano con sé disturbi fastidiosi (come gonfiore, perdite, dolore e, se trascurate, possibili danni a livello della fertilità);
  • sono spesso difficili da debellare e tendono a riproporsi in modo ciclico.

Per questo motivo diventa molto importante concentrarsi sulla prevezione di queste infezioni vaginali: adottando uno stile di vita attento, curando l’alimentazione ed eliminando l’eccesso di tossine dal nostro organismo (molto spesso un eccesso di tossine rischia di compromettere il buon funzionamento del sistema immunitario, lasciandoci indifese davanti alle infezioni intime).

Infezioni vaginali

Infezioni vaginali

Esistono poi dei rimedi naturali  contro le infezioni vaginali che ci possono aiutare a combattere le fasi acute, diminuendo l’intensità dei sintomi e prevenendo eventuali recidive: si tratta di una strategia di attacco su più fronti e ora vedremo come possiamo impostarla per avere successo.

Infezioni vaginali rimedi e prevenzione

Stile di vita

Per quel che riguarda la prevenzione delle infezioni vaginali (soprattutto quando si presentano in forma recidivante) è importante mantenere una perfetta igiene intima (che dovrà essere effettuata con prodotti naturali e non troppo aggressivi, per non creare uno squilibrio nella flora vaginale che potrebbe peggiorare la situazione) e scegliere sempre biancheria intima in puro cotone (i tessuti sintetici spesso impediscono la corretta traspirazione della pelle e sono causa di irritazioni).

Anche l‘alimentazione va controllata con attenzione: in particolare bisogna evitare l’eccesso di zuccheri e di lieviti, perché questi prodotti sono in grado di favorire la crescita dei microrganismi che sono alla base delle infezioni vaginali.

Vi sono poi alcuni alimenti che possiamo introdurre nella nostra dieta e che risultano molto utili sia per combattere i sintomi di queste infezioni che soprattutto per evitare le recidive. In particolare:

Aglio

infezioni intime

Si tratta probabilmente del miglior disinfettante e antimicotico che la natura possa offrirci: è in grado di svolgere un’azione sistemica (agisce cioè su tutti gli organi del nostro corpo, compresi quelli intimi), contribuendo a diminuire la crescita dei funghi alla base delle infezioni micotiche.

Inoltre l’aglio è un potente stimolante del sistema immunitario: è un sistema immunitario forte è in grado di difenderci dagli attacchi esterni, causati da batteri e virus, che sono in alcuni casi alla base delle infezioni intime.

Camomilla

Una tisana di camomilla non è solo in grado di calmare il nostro nervosismo e rilassarci (anche se questo è un aspetto importante nel caso delle infezioni intime), ma può esserci utile per combattere i sintomi di queste infezioni.

Infatti la camomilla agisce anche a livello dell’apparato urinario e intimo, con un effetto lenitivo che porta a una diminuzione dei dolori e del bruciore: preparare un infuso di camomilla è più semplice e meno problematico (a livello di effetti collaterali) di assumere farmaci antidolorifici.

Pompelmo

L’estratto dei semi di questo agrume ha un forte potere antisettico e antibiotico: per questo possiamo utilizzarlo sia nei momenti in cui queste infezioni si fanno sentire in modo più acuto, sia come prevenzione, perchè è in grado di esplicare il suo effetto nel lungo periodo.

Si tratta di una “cura” che può essere effettuata a clicli, partendo con una durata di 2 mesi, per combattere le recidive ricorrenti senza la necessità di assumere farmaci antimicotici (che possono risultare molto problematici per il nostro fegato).

L’importanza delle depurazione

Se il nostro organismo presenta un sovraccarico di tossine, è molto probabile che risulti più esposto sia agli attacchi provenienti dall’esterno (come batteri o virus, perchè il nostro sistema immunitario non lavora al meglio) sia a quelli “interni” (la proliferazione dei funghi che già normalmente si trovano nelle mucose intime e che “approfittano” di uno squilibrio nella flora vaginale per espandersi).

Pensate solo al fatto che spesso le infezioni intime si presentano dopo una terapia a base di antibiotici: questi farmaci distruggono la flora del nostro corpo (i “batteri buoni” presenti sia a livello intestinale che vaginale), lasciando che quelli “cattivi” prendano il soppravento.

Per questo motivo, soprattutto nella prevenzione delle recidive delle infezioni intime la depurazione dalle tossine acquista una grande importanza: oltre a seguire una dieta ricca di prodotti freschi, possiamo provare un percorso di detossinazione breve (qui trovi un ottimo integratore disintossicante come Detox tone) oppure più esteso nel tempo (il sistema di depurazione dolce in 7 settimane).

Le infezioni intime sono una problematica anche molto fastidiosa, ma che possiamo prevenire concentrandoci sull’alimentazione e sulla depurazione: ricorda di iscriverti alla nostra newletter per essere sempre aggiornata in materia di depurazione e rimedi naturali.

Soffri di infezioni intime? Come le combatti?

Lascia il tuo commento qui sotto:

Nessuna risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *