depurarsi-in-modo-naturale

Intossicazione da piombo: il Saturnismo

L’intossicazione da piombo (o saturnismo) è una malattia “professionale” nota da decenni, ma l’inquinamento diffuso porta a un maggior rischio di venirne colpiti: conosciamola più a fondo

L’intossicazione da piombo, conosciuta anche come “Saturnismo” (da Saturno, divinità latina che gli alchimisti associavano al piombo) è stata a lungo una malattia legata a particolari professioni: questa patologia colpisce prevalentemente chi per lavoro sia a contatto con questo metallo.

Ma l’alto livello di inquinamento della società moderna ha spostato il campo di azione di questa patologia, ampliando il numero dei vettori tramite cui è possibile entrare in contatto con il piombo.

Intossicazione da piombo

I fattori più comuni e diffusi per cui il nostro organismo può venire in contatto con questo metallo pesante sono:

  • l‘aria: a causa dell’inquinamento industriale e di quello causato dai residui della benzina comune;
  • l‘acqua: nel caso di falde acquifere contaminate da scarichi industriali;
  • gli alimenti: nel caso in cui nella coltivazione siano stati utilizzati pesticidi contenenti piombo.

Il coriandolo per esempio è l’ideale per depurarsi dai metalli pesanti.

Abbiamo visto quali sono i vettori di questo metallo pesante, ora dobbiamo chiederci quali sintomi sono segno di un’intossicazione da piombo e come è possibile intervenire.

Intossicazione da piombo: i segnali del nostro organismo

Il piombo che il nostro sistema di depurazione non riesce a smaltire ha la tendenza a fissarsi soprattutto a livello delle ossa, andando a sostituire il calcio.

Per questo motivo i sintomi più comuni dell‘intossicazione da piombo comprendono:

  • dolori e disturbi a livello dell’apparato osteo-muscolare;
  • disturbi dell’apparato digerente (come nausea, difficoltà digestive e diarrea);
  • anemia.

Si tratta di disturbi molto seri e fastidiosi: nel caso si presentino in modo ricorrente e si sospetti la possibilità di un’esposizione al piombo, un primo passo molto importante può essere quello di effettuare un test per rilevare la presenza di metalli pesanti nell’organismo e di valutare i risultati per decidere quali comportamenti tenere.

Nel caso in cui l’esposizione al piombo sia stata massiva è necessario rivolgersi a un medico, che stabilirà la necessaria terapia da seguire

Disintossicazione dal piombo

Nel caso in cui i livelli di piombo nel nostro organismo risultino più elevati del normale diventa importante correre ai ripari, adottando una strategia basata su tre diversi tipi di azione:

  • cura dell’alimentazione: un’alimentazione sana, ricca di frutta e verdura che provengano da coltivazioni in cui non siano stati utilizzati pesticidi chimici, è la prima arma di lotta all’intossicazione da metalli pesanti;
  • L’utilizzo di particolari sostanze naturali (come la moringa oleifera o il coriandolo) che sono in grado di migliorare il sistema di smaltimento delle tossine del nostro organismo (e di conseguenza anche dei metalli pesanti);
  • Scegliere una delle tecniche di depurazione dolce dalle tossine: ve ne sono molte a nostra disposizione, come l’utilizzo di saune e massaggi e dell’acqua migliore per depurarsi, e qui ne potrai conoscere i segreti e i modi di utilizzo.

Utilizzando in modo sinergico queste tecniche, sarà possibile combattere l’intossicazione da piombo e permettere al nostro organismo di tornare in ottima salute.

La depurazione e i rimedi naturali sono importantissimi per difenderci dagli effetti dell’inquinamento: per essere sempre aggiornato in questa materia iscriviti alla nostra newsletter e ricorda di seguire la nostra pagina Facebook

Se ti è piaciuto questo articolo, potresti trovare interessanti anche:

Come evitare l’intossicazione da metalli pesanti

Disintossicarsi dai metalli pesanti: depurarsi per difendersi

Lascia il tuo commento qui sotto:

Nessuna risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *