depurarsi-in-modo-naturale

Normix compresse, uso e posologia

Il Normix è un farmaco antibiotico che viene utilizzato principalmente per il trattamento della diarrea, con alterazioni della flora batterica intestinale. Il principio attivo del farmaco antibiotico Normix è la Rifaximina.

A cosa serve? La somministrazione è utile anche per la prevenzione di eventuali complicazioni a carattere infettivo, che possono essere determinati anche da interventi chirurgici. Tale farmaco inoltre, è indicato anche nel terapia dell’Iperammoniemia come coadiuvante.

Normix posologia e dosaggio

Questo farmaco è commercializzato nella seguenti formati:

1. Normix compresse rivestite da 200 mg di Rifaximina
2. Normix Sospensione orale da 2 gr per 100 ml di Rifaximina

In base alle indicazioni terapeutiche, può variare la posologia di tale farmaco. Per il trattamento delle manifestazioni diarroiche, associate ad infezione batterica, il dosaggio consigliato è pari a 200 mg di principio attivo Rifaximina. Oppure si usano 10 ml di sospensione orale o una sola compressa da somministrare ogni sei ore.

Un dosaggio pari a 400 milligrammi da somministrare ogni 12 ore, è il quantitativo efficace per prevenire infezioni batteriche chirurgiche, quindi in situazioni postoperatorie e pre-operatorie. Lo stesso dosaggio da somministrare invece ogni otto ore, è utile per trattare la Iperammoniemia.normix

Il trattamento degli antibiotici ha una durata minima di una settimana. È molto importante che il paziente segua alla lettera le indicazioni dettate dal medico curante. Tale farmaco impiegato nella popolazione pediatrica, richiede una correzione della posologia.

Effetti collaterali e avvertenze

Normix è sconsigliato in presenza di lesioni dell’intestino. Questo perché si potrebbe generare un maggiore incremento di tipo sistemico del medicinale, così da alterare di conseguenza le normali proprietà del prodotto.

Si potrebbe inoltre manifestare una colorazione rossastra delle urine, da collegare al colore del farmaco che verrà escreto come di norma mediante le minzione. Quindi non c’è bisogno di preoccuparsi, trattandosi semplicemente di un legame clinico.

In molti casi, è possibile la resistenza di alcuni ceppi batterici al farmaco. In tal caso è opportuno sostituire il medicinale con un altro antibiotico con principio attivo più resistente verso tali ceppi. Nel medicinale è presente il saccarosio, ovvero un eccipiente che a lungo andare potrebbe determinare la comparsa di alcuni effetti collaterali, specialmente a coloro che sono affetti da intolleranza a tale sostanza, o a causa di malassorbimento del glucosio e del galattosio.

Un altro effetto indesiderato del Normix sono le cefalee ed i capogiri, che rendono pericolose le normali attività quotidiane, come la guida di una macchina o l’impiego di strumenti industriali.

Normix gravidanza ed allattamento al seno

Attualmente non vi sono ricerche e studi scientifici circa la sicurezza di tale prodotto farmacologico in relazione allo stato di salute del feto, quando il medicinale viene somministrato in gravidanza.

Proprio in base a questo dunque, andrebbe utilizzato con la massima cautela ed in maniera molto limitata, sia durante la gestazione, che dopo nell’allattamento al seno.

In ogni caso, consigliamo di consultare il vostro medico di base prima dell’assunzione di qualsiasi medicinale in stato interessante, compreso il Normix.

Effetti indesiderati

Come sappiamo la somministrazione di farmaci può comportare la comparsa di effetti indesiderati anche gravi, ma non tutti i pazienti li manifestano. Le terapie a base di Normix si sono rilevate nel tempo sempre molto tollerate, anche se diversi trial clinici hanno evidenziato la comparsa di alcuni disturbi che possiamo considerare comuni, come ad esempio il rash cutaneo, la nausea, il vomito, la febbre, la diarrea, la flatulenza, il dolore all’addome, i capogiri, il mal di testa e la costipazione.

Gli effetti indesiderati meno frequenti sono a carico dell’apparato vascolare, oppure cutaneo, muscolo-scheletrico, renale ed epatobiliare, comunque poco rilevanti, sia da punto di vista clinico, sia per la tempistica, perché tendono a scomparire nell’arco di qualche giorno.

Dolore addominale nella popolazione pediatrica

In età pediatrica è molto facile che i bambini soffrano di dolori all’addome, causati da iperproliferazione di batteri all’interno dell’intestino. Tale disturbo è un fattore a rischio per l’insorgenza della sindrome del colon irritabile.

Moltissime teorie sostengono che la somministrazione di Normix in questo caso specifico sia particolarmente efficace, mentre un recente studio svolto appunto sulla patologia di iperproliferazione batterica intestinale, sembra evidenziare che tale farmaco sia scarsamente risolutivo nei bambini, specialmente nei soggetti che mostrano positività verso i test al lattulosio.

Lascia il tuo commento qui sotto:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

... ...