depurarsi-in-modo-naturale

Puntarelle alla romana cosa sono? Ricetta e stagionalità

Nonostante si tratti di un piatto tipico del Lazio, oggi è possibile reperire le puntarelle alla romana in tutta la Penisola. Ma in realtà di cosa stiamo parlando?

Puntarelle cosa sono? Le puntarelle sono un tipo di cicoria dal sapore amarognolo. Tuttavia per mitigarlo, basta lasciare questa verdura in ammollo con acqua e ghiaccio per un’ora e il gioco è fatto.

Si possono ottenere numerosi benefici da questa verdura, ad esempio grazie agli aromi contenuti è possibile favorire la digestione, stimolare la diuresi, quindi aiutano ad espellere i liquidi in eccesso, incitare  la circolazione sanguigna, a reintegrare i sali minerali persi, inoltre hanno proprietà antiossidanti e in particolar modo, aiutano a proteggere la vista.

Ma i benefici non sono finiti qua, cari lettori, perchè consumando le puntarelle con una certa moderazione, è possibile altresì tenere bassi i livelli di glicemia, contrasta stanchezza e spossatezza, aiuta ad eliminare i chili in eccesso. Già proprio così. Tuttavia per poter sfruttare appieno tutti i benefici sopra menzionati è bene consumarle crude.

Puntarelle alla romana Ricetta originale

Puntarelle alla romana

Puntarelle alla romana

Per preparare un bel piatto di puntarelle alla romana, ecco qui di seguito un’utile ricetta da prendere in considerazione:

Dapprima con l’utilizzo di un mortaio, bisogna pestare due spicchi d’aglio insieme a qualche alice dissalata. Poi occorre aggiungere un po’ di olio extravergine d’oliva, sale e un cucchiaio di aceto di vino bianco. Per chi vuole un sapore decisamente più forte può spruzzare un po’ di pepe macinato e aggiungere una manciata di prezzemolo tritato. 

Ma si possono accorpare altri ingredienti come l’uvetta, i pinoli, i capperi, la salsa di soia, le arance e anche le uova bollite e il pesto di pistacchi potrebbero essere una valida alternativa. Il sapore che ne scaturirà? Eccellente sotto tutti i punti di vista. 

Oltre che consumate crude possono essere saltate in padella sempre accompagnate da qualche filetto di alice.

Quando si trovano le puntarelle in commercio?

Generalmente il periodo in cui si trovano le puntarelle va da febbraio fino a maggio, anche se c’è da dire che anche nella stagione autunnale è possibile trovarle. Ma attenzione: per essere sicuri che il prodotto sia fresco è necessario che le foglie siano intere e di colore verde intenso.

Puntarelle controindicazioni

Se ne sconsiglia il consumo per le donne in gravidanza perchè stimolano le mestruazioni, e di conseguenza possono causare un aborto spontaneo,  inoltre è bene evitarle di consumarle durante l’allattamento. Da astenersi anche in caso di calcoli biliari. Chi soffre di gastrite o di ulcera peptica dovrebbe eluderli. 

Dopo l’acquisto è possibile riporle in un luogo fresco e asciutto avvolte dal cellophan. Da consumarle entro una settimana. 

Lascia il tuo commento qui sotto:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *