depurarsi-in-modo-naturale

Sindrome di Down Islanda servizio Le Iene

I numeri dell’Islanda, per quanto riguarda la sindrome di Down, fanno davvero riflettere. Da tempo ormai nascono massimo due o tre persone con questa condizione cromosomica ogni 12 mesi.

Per dare qualche numero in più, ricordiamo che la popolazione complessiva è pari a circa 335 mila abitanti. In poche parole, l’Islanda si avvia a essere il primo Paese europeo senza abitanti con sindrome di Down.

Sindrome di Down Islanda servizio Le Iene

Sindrome di Down Islanda servizio Le Iene

Sindrome di Down Islanda servizio Le Iene

Il motivo dietro a questo record è legato alle scelte dei genitori. In Islanda, infatti, sono sempre più numerose le donne che si sottopongono allo screening prenatale già durante le prime settimane di gravidanza.

Questo porta, in alcuni casi, a individuare precocemente delle anomalie cromosomiche del feto. L’esito in questione, in molte situazioni, è seguito dalla decisione di interrompere la gravidanza.

Da quando queste statistiche hanno cominciato a interessare a livello internazionale, diversi media si sono occupati del caso. Tra i primi, ricordiamo la CBS, che ha dedicato alla questione un lungo articolo.

Recentemente, anche il programma Le Iene ha parlato delle bassissime percentuali di soggetti affetti da sindrome di Down in Islanda.

–>> Guarda ora il servizio delle Iene cliccando qui

L’evoluzione degli screening fetali

La pratica dello screening fetale precoce è stata introdotta in diversi Paesi a partire dall’inizio degli anni 2000. In Islanda, la quasi totalità delle donne che hanno ricevuto una diagnosi di anomalia cromosomica, ha deciso di interrompere la gravidanza con un aborto terapeutico.

Molto importante in questo caso è ricordare che, in Islanda, l’accuratezza dello screening è particolarmente elevata. Nello specifico, si parla di una probabilità di esattezza superiore all’85%.

Se si fa un veloce confronto con un altro Stato all’avanguardia dal punto di vista della sanità, ossia gli USA, ci si accorge che, in media, oltreoceano ogni anno nascono circa 6000 bambini con sindrome di Down.

Cos’è la sindrome di Down?

La sindrome di Down, conosciuta anche come trisomia 21, è una condizione cromosomica che si contraddistingue per la presenza di una terza copia del cromosoma 21.

Distinta dalla disabilità mentale grazie agli studi del medico inglese John L. Down. La maggior parte dei soggetti con sindrome di Down presenta un QI più basso della media e un ritardo nell’espressione verbale.

Lascia il tuo commento qui sotto:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *