Test metalli pesanti costo dell’analisi

Per conoscere il nostro stato di salute esistono diversi tipi di test di metalli pesanti che possono aiutarci a scoprire quanto il nostro organismo possa essere intossicato: conosciamoli meglio.

Nel nostro mondo è diventato impossibile evitare il contatto con alcune sostanze che, se assorbite in quantità eccessive, possono rivelarsi anche molto pericolose per la nostra salute: i metalli pesanti.

Infatti i veicoli di contatto con questi elementi (e in particolare con quelli che possono rivelarsi più pericolosi per il nostro organismo, cioè mercurio, cadmio, piombo e alluminio) sono molto diversi: l’inquinamento industriale, il fumo, il cibo e l’acqua (a seconda dei trattamenti utilizzati) sono elementi che è impossibile evitare in modo assoluto.

Test metalli pesantiPer conoscere meglio il nostro livello di esposizione a queste sostanze ed eventualmente correre ai ripari esistono però degli strumenti molto utili: diversi tipi di test metalli pesanti possono aiutarci a scoprire quale grado di intossicazione sta subendo il nostro organismo e come è meglio intervenire.

Test metalli pesanti

Fra i vari test a disposizione per individuare la concentrazione dei metalli pesanti nel nostro organismo sono tipici quelli da svolgersi sul sangue e sull’urina.

Ma esiste anche un tipo di test molto più semplice e assolutamente meno invasivo: quello effettuato sui capelli.

Infatti i nostri capelli sono in grado di darci una precisa indicazione (anche in senso cronologico) dell’esposizione del nostro organismo a diverse sostanze, metalli pesanti compresi: si tratta di un esame semplice e dal costo contenuto.

L’unica accortezza da seguire nel caso si scelga di effettuare un esame del capello per la ricerca dei metalli pesanti è quella di evitare di sottoporre i capelli (per almeno due mesi prima dell’esame) a trattamenti chimici come tinture o scoloriture, perchè i prodotti utilizzati potrebbero falsare i risultati del test.

Le armi a nostra disposizione: la depurazione dolce

Abbiamo effettuato il test per i metalli pesanti e abbiamo scoperto che i livelli di alcune sostanze sono più alte del normale? Non dobbiamo farci prendere dal panico, ma allo stesso tempo è necessario correre ai ripari per evitare che la situazione possa peggiorare.

Conosciamo già l’importanza di un regime alimentare adeguato e dell’introduzione di alcune sostanze naturali (come il coriandolo o la moringa olifera) che sono in grado di far funzionare al meglio il nostro sistema di depurazione delle tossine.

Per migliorare ancora il sistema di depurazione del nostro organismo e lo smaltimento delle particelle di metalli pesanti possiamo utilizzare un’arma in più: scegliere una tecnica di depurazione dolce (qui puoi conoscerle meglio) fra le molte a nostra disposizione e applicarla per garantirci il massimo della salute e un’efficace lotta all‘inquinamento da metalli pesanti.

Test metalli pesanti costo dell’esame

Quanto costa l’esame dei metalli pesanti? Il costo varia da centro a centro specializzato ovviamente. Dove fare gli esami clinici del test dei metalli pesanti?

Leggi anche 

Come evitare l’intossicazione da metalli pesanti

Metalli pesanti negli alimenti: come difendersi

About Laura Poletti

Lascia il tuo commento qui sotto:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *