depurarsi-in-modo-naturale

Zenzero dosaggio: ecco quanta assumerne

Quando si parla di zenzero, si inquadra una spezia dal sapore inconfondibile, con benefici che riguardano la digestione ma anche l’efficacia antinfiammatoria. Le sue proprietà sono note da secoli e secoli e, negli ultimi decenni, sono state confermate da diverse ricerche scientifiche.

Ci sono tante alternative per valorizzare lo zenzero. Quello che conta è però capire quanto assumerne. Di dosaggio dello zenzero, aspetto fondamentale per chi ama i rimedi naturali, parleremo in maniera approfondita nelle prossime righe, così da darti consigli pratici immediatamente applicabili in cucina.

Zenzero dosaggio

Zenzero dosaggio

Zenzero dosaggio ideale delle radici fresche e della polvere essiccata

Il dosaggio dello zenzero cambia a seconda della modalità scelta per assumere la spezia. Nel caso della radice fresca, che si può comodamente acquistare al supermercato (attenzione, non si conserva molto a lungo e per questo bisognerebbe mangiarla quasi subito), si parla di un dosaggio tra i 10 e i 30 grammi al giorno.



Le soluzioni per sfruttare al massimo le proprietà della radice fresca di zenzero sono diverse. Tra queste, è possibile ricordare la possibilità di grattugiarla sull’insalata, per creare un contrasto di sapori a dir poco apprezzabile.

Un altro modo per assumere lo zenzero fresco, sempre rispettando la dose sopra ricordata, consiste nel masticarne dei pezzetti durante il giorno. Ciò è ottimo soprattutto se si soffre di mal di stomaco o nausea.

Il discorso dei dosaggi cambia un po’ quando si parla di polvere essiccata. In questo caso, il quantitativo consigliato è decisamente più basso. Si aggira infatti fra i 3 e i 4 grammi. Rispettare i dosaggi appena ricordati è molto importante. Lo zenzero è infatti benefico ma se si esagera possono insorgere dei problemi. Tra questi, è possibile ricordare i disturbi alla pelle e la comparsa di sfoghi cutanei.

Zenzero dose giornaliera per dimagrire: ecco cosa sapere

Approfondire la questione del dosaggio dello zenzero significa parlare anche della posologia giusta da assumere al fine di sfruttare al meglio le proprietà dimagranti di questa spezia. Le suddette sono legate soprattutto al gingerolo e al potere termogenico dello zenzero, che aumenta la temperatura corporea consentendo quindi al metabolismo di accelerare e al corpo di bruciare più grassi.

In questi casi è ottimo il decotto di zenzero. Per prepararlo sono sufficienti 2/3 fettine sottili. Come già detto, è fondamentale non superare i 10/30 grammi al giorno.

Zenzero contro il mal d’auto: consigli sul dosaggio

Zenzero contro il mal d'auto

Zenzero contro il mal d’auto

Il mal d’auto è un problema con il quale hanno a che fare tantissime persone. Molto spesso non è possibile agire preventivamente, ma bisogna intervenire al bisogno. Come regolarsi in questi casi? Come già detto, si può masticare zenzero fresco, ma anche assumere integratori ad hoc.

Per quanto riguarda il dosaggio, vanno benissimo 1/2 grammi di radice fresca. La medesima quantità dovrebbe essere considerata mentre si guardano gli ingredienti dell’integratore (nella maggior parte dei casi, questi prodotti contengono anche limone).

Tisana allo zenzero dose giornaliera




Uno dei modi più diffusi di consumare lo zenzero è senza dubbio la tisana. Facile da preparare e dal sapore piacevole, è un vero e proprio toccasana per la digestione. Cosa dire in questo caso sui dosaggi? Che, per chi vuole preparare la quantità sufficiente per una settimana circa, vanno benissimo 30 grammi di rizoma fresco triturati in un litro d’acqua.

Lo zenzero va lasciato riposare per circa 3 minuti. Successivamente arriva il momento di filtrare. La tisana, opportunamente riscaldata, va bevuta nei giorni successivi dopo ogni pasto principale.

Zenzero in gravidanza dosi

Un caso molto particolare riguarda l’assunzione dello zenzero in gravidanza. I nove mesi di attesa sono un periodo molto particolare. Durante l’attesa, lo zenzero può essere considerato come un valido rimedio contro la nausea.

C’è però un rovescio della medaglia: diversi studi hanno fatto salire il sospetto di effetti mutageni (modificazioni genetiche) nei feti. Questo effetto sarebbe legato al 6-gingerolo e si paleserebbe solo a fronte dell’assunzione di dosi massicce.

Per evitare problemi è consigliabile seguire le indicazioni del Ministero della Salute, che fissano a 5 grammi al giorno massimo il dosaggio di zenzero ideale per le donne in dolce attesa.

A prescindere dallo stato di gravidanza, rispettare il dosaggio quotidiano di zenzero è fondamentale. In questo modo, infatti, si evitano effetti collaterali di vario tipo, come per esempio i problemi gastrointestinali e l’eccessiva fluidificazione del sangue, problematica che riguarda soprattutto chi assume farmaci anticoagulanti.


Lascia il tuo commento qui sotto:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *