depurarsi-in-modo-naturale

Tarassaco proprietà depurative, controindicazioni e benefici

Forse non lo conosciamo con il suo nome scientifico, tarassaco, ma con quello più comune di “dente di leone“: si tratta di una delle erbe più diffuse in tutta Italia (cresce quasi ovunque sotto i 2000 metri) ed è anche una delle più utilizzate in erboristeria.

Infatti il tarassaco è ricco di diverse proprietà molto utili per il nostro organismo (oltre a essere un ottimo ingrediente da aggiungere alle nostre insalate oppure alle minestre di verdura).

Il tarassaco è un buon alleato del nostro sistema digerente ed è molto utile anche in caso di ritenzione idrica: inoltre scegliere di depurarsi con il tarassaco può essere una buona soluzione per aiutare il nostro fegato a liberarsi delle tossine in eccesso che si sono accumulate (magari per qualche stravizio alimentare oppure a causa di un eccesso di farmaci).

depurarsi con il tarassaco 1

Depurarsi con il tarassaco: la sua azione e le sue proprietà

Per depurarsi con il tarassaco la parte migliore da utilizzare è sicuramente la radice: infatti si tratta della parte di questa erba in grado di stimolare in modo più marcato le funzionalità biliare, epatica e renale.

Questo vuole dire che consumare la radice di tarassaco stimola gli organi emuntori (il fegato e i reni) a svolgere il loro compito principale, che è quella di trasformare le tossine accumulate nel nostro corpo ed espellerle.

Oltre a questo il tarassaco riesce a stimolare anche l’eliminazione delle tossine dall’organo più esteso del nostro corpo (la pelle) attraverso la sudorazione.

Tarassaco capsule

L’effetto diuretico del tarassaco

Oltre a “dente di leone” il tarassaco nella cultura contadina è noto anche come “piscialetto“: grazie ai flavonoidi (di cui questa erba è ricca) e i sali di potassio, l’assunzione di tarassaco stimola la diuresi, e si rivela utile anche per combattere gli inestetismi che derivano dalla eccessiva ritenzione idrica (come la cellulite).

Il protettore del fegato

Fra le tante proprietà del tarassaco, ricordiamo anche che quest’erba è un potente antinfiammatorio, che agisce soprattutto sul fegato: infatti è in grado di agevolare l’eliminazione di un gran numero di scorie (fra cui zuccheri, trigliceridi, colesterolo e acidi urici), svolgendo in questo modo una funzione epatoprotettiva.

Tarassaco, carciofo e cardo: un tris depurativo

Per preparare una tisana che sia in grado di dare una scossa in positivo al nostro sistema di depurazione dalle tossine e di aiutare la funzionalità del fegato possiamo unire le proprietà di questi tre alimenti:

  • tarassaco 30 grammi
  • carciofo 30 grammi
  • cardo mariano 30 grammi
  • salvia 10 grammi

Sciogliendo 20 grammi di questo mix di erbe in 1 litro di acqua bollente, lasciando in infusione per 10 minuti per poi filtrare otterremo una tisana che potremmo bere fino a 3 volte al giorno (possibilmente lontano dai pasti) per depurarci in modo naturale dall’eccesso di tossine.

Tarassaco capsule

Depurarsi con il tarassaco e con gli altri rimedi naturali è possibile ed efficace: se vuoi essere aggiornato sui sistemi di depurazione naturale ricorda di iscriverti alla nostra newsletter e di seguire la nostra pagina Facebook

Hai mai provato il tarassaco per depurarti? Quali sono state le tu esperienze?

Lascia il tuo commento qui sotto:

Nessuna risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *