depurarsi-in-modo-naturale

Come trovare un massaggiatore professionista adatto alle tue esigenze

Siete stanchi della vostra vita stressante e volete trovare un massaggiatore professionista che sia in grado di regalarvi un massaggio da sogno?

Come si fa a trovare il massaggiatore adatto alle nostre esigenze?

Il nostro lavoro, sedentario, ore e ore alla scrivania a scrivere al pc, ci portano ad avere problemi di cervicale e posturali.

Un bel massaggio, allora, è proprio quello che ci vuole per rendere una giornata qualsiasi una giornata particolare di relax assoluto.

Il massaggio adatto a te: come sceglierlo

Come trovare un massaggiatore professionista

Come trovare un massaggiatore professionista

Negli anni 90, quando il fenomeno dei massaggi è iniziato, i clienti andavano nei centri estetici per ceretta, trattamenti facciali o dimagranti. Negli ultimi anni il massaggio è diventato popolare, all’epoca era considerato un trattamento di lusso.

Bisogna, però, ragionare sul fatto che la vita fosse molto diversa all’epoca per le persone in generale.

Molti clienti avevano dei sottoposti, parliamo di epoca di boom economico post anni Ottanta, c’era maggiore ricchezza e, soprattutto, non erano così diffusi i computer e i cellulari. Non ci si portava il lavoro dietro sul mobile, non c’erano mail a cui rispondere alle 11 di sera.

Le cose sono certamente cambiati: non esiste la figura della segretaria che batte a macchina per te, i dipendenti sono molti di meno, siamo noi stessi a rispondere a mail e a fare grafici su excel per tutto il giorno. Proprio per questo le posizioni che utilizziamo durante tutta la giornata sono scomode e, soprattutto, la nostra giornata lavorativa continua dopo l’orario di lavoro.

Ci sono una grande varietà di trattamenti a basi di massaggi che sono disponibili in centri estetici, spa, centri termali, centri benessere.

Come facciamo a sapere dove andare per un buon massaggio?

Innanzitutto stiliamo una lista di trucchi che possano aiutarci a capire dove andare, come scegliere.

1. Recensioni

In un’epoca digitale così spiccata una buona idea per sapere a chi rivolgersi per un buon massaggio è leggere le recensioni on line.

Sì lo so che a volte sono truccate, come per quelle dei ristoranti c’è sempre il nemico o uno dello staff che può scriverla, ma in generale è un’ottima possibilità di leggere come funzioni quel centro estetico e come siano i massaggiatori.

2. Qualifiche

Chiedi che tipo di corso di massaggio ha frequentato il massaggiatore, in cosa è diplomato, se ha dei certificati. Non ci si improvvisa massaggiatori, c’è bisogno di studiare per migliorare la qualità del massaggio.

3. Licenza

Il massaggiatore deve avere un diploma certificato, che sia valido nel paese dove opera e su questo siamo d’accordo.

Dobbiamo anche, però, accertarci che il locale dove il massaggiatore opera, abbia una licenza che ne comprovi l’idoneità all’attività che sta svolgendo.

Di solito le licenze sono sempre a vista, sui muri accanto alla reception.

4. Questionario medico

Se sei incinta o hai delle ferite più o meno dolorose il massaggiatore deve saperlo perché non può manipolarti.

Allora molte strutture si sono dotate di un questionario in cui ci sono delle domande mediche a cui rispondere sinceramente.

Questo a te cliente fa capire che la struttura è buona e fa cadere le responsabilità della struttura sul tuo stato di salute.

5. Il massaggiatore

Che sia uomo o sia donna, in cosa sia specializzato, come si muove e quanto sia grosso fisicamente, queste sono cose che già ti fanno capire il tipo di massaggio che andrai a fare.

6. Il massaggio

L’esperienza deve essere gradevole al 100 per 100, quindi controllate anche la struttura, la stanza dove vengono fatti i massaggi, la musica che viene scelta per accompagnare questa situazione. Tutto il contorno fa parte dell’esperienza, appunto, mica solo il massaggiatore e il massaggio.

Per creare la fidelizzazione con il cliente c’è bisogno di avere tutto il contorno giusto, non solo la specializzazione  e il diploma del massaggiatore.

7. Il post massaggio

Il post massaggio è altrettanto importante come il massaggio.

Se la spa è molto buona e sa come accattivare il cliente c’è tutto un percorso post massaggio che porta a un buffet detox con frutta e verdura di stagione e acqua e tisane con cui idratarsi e coccolarsi dopo il momento del massaggio.

Chiaro è che deve essere un momento unico, un momento di relax in cui sentirsi coccolati in toto. Il massaggio è un momento per sé, per staccare dallo stress quotidiano e come tale va vissuto fino alla fine.

Lascia il tuo commento qui sotto:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

... ...