Depurarsi in modo naturale

Zenzero: proprietà, controindicazioni e ricette

proprietà dello zenzero

proprietà dello zenzero

Lo zenzero, conosciuto anche con il nome latino di zingiber officinale, è una pianta erbacea perenne.

Appartenente alla famiglia delle Zingiberaceae, è molto utilizzato sia in cucina, sia nell’ambito dei rimedi naturali.

Lo zenzero è una pianta che viene da lontano, dall’estremo Oriente per l’esattezza, dove nei secoli ha trovato largo uso nella medicina cinese per le sue proprietà.

Stimola la circolazione, riduce i liquidi stagnanti e le infiammazioni, aiuta a dimagrire.

E’ un rimedio efficacissimo da preparare in casa.

Ha un colore rivolto al beige e ha una caratteristica forma irregolare che lo rende simpatico.

Viene usato molto come spezia in cucina, grazie al suo sapore intenso e pungente che dona freschezza e un gusto estasiante.

Inoltre, è ovviamente completamente naturale e offre parecchi benefici per la salute generica del corpo umano.

Nei Paesi occidentali, lo zenzero è in voga già da qualche tempo.

La sua diffusione è dovuta in particolare alla popolarità del cibo giapponese e indiano. Lo zenzero è commercializzato nelle seguenti forme:

  • Zenzero fresco: forma senza dubbio più diffusa, è una radice dalla forma abbastanza irregolare e dal colore esterno marrone chiaro. L’interno, invece, è di un giallo tenue. Le radici in questione si possono trovare sia intere, sia sbucciate.
  • Zenzero in polvere: soluzione tanto diffusa quanto conosciuta, lo zenzero in polvere è decisamente meno costoso rispetto a quello fresco.
  • Olio essenziale: questo prodotto è acquistabile soprattutto in erboristeria o in farmacia e ha un utilizzo quasi esclusivamente curativo.
  • Integratori: nelle farmacie si possono trovare anche compresse caratterizzate dalla presenza di zenzero tra i componenti.
  • Zenzero candito: caratterizzato da un costo abbastanza elencato, non è molto adatto ai diabetici per via della presenza di importanti quantità di zucchero.

Per quanto riguarda i nutrienti in esso contenuti, ecco un elenco dei principali:

  • Zuccheri;
  • Sali minerali come calcio, sodio, fosforo, potassio, magnesio, ferro e manganese;
  • Vitamine soprattutto del gruppo B, indi utili per il metabolismo energetico delle cellule;
  • Amminoacidi come l’acido aspartico e l’acido glutammico.

Zenzero calorie

L’apporto energetico di 100 grammi di zenzero è pari a circa 330 calorie.

Considerando l’intero etto, troviamo circa 8 grammi di proteine, poco più di 50 di carboidrati (zuccheri ma soprattutto amido), poco più di 4 grammi di lipidi, poco meno di 10 grammi di acqua.

Il resto della composizione si divide tra fibre e sali minerali.

Certamente le calorie dello zenzero candito salgono decisamente.

Conservazione dello zenzero

Una parentesi degna di attenzione riguarda anche la conservazione dello zenzero.

La differenza di approccio cambia a seconda del tipo di zenzero acquistato. In linea di massima, quello fresco risente maggiormente del tempo che passa.

Per evitare problemi di deterioramento, si consiglia di acquistare la radice intera piuttosto che la polpa.

In ogni caso, la versione a polpa scoperta (decorticata) deve essere consumata entro pochi giorni.

La versione intera della radice, invece, può essere conservata per qualche giorno in frigo. Fondamentale, però, è osservare alcune semplici precauzioni. Ecco quali:

  • Conservare la radice intera di zenzero all’interno dei sacchetti per il pane. In questo modo, infatti, è più semplice eliminare l’umidità, che potrebbe attaccare la radice di zenzero pregiudicandone l’integrità.
  • In alternativa, scegliere una bustina di plastica, che va rigorosamente chiusa.
  • Come terza opzione considera la salamoia (conservazione in acqua e aceto), che garantisce ottime performance per quanto riguarda la durata.

Cosa dire, invece, della conservazione di forme diverse dallo zenzero fresco?

In questo caso, è necessario seguire le indicazioni riportate sull’etichetta del singolo prodotto. A prescindere dalla situazione, lo zenzero andrebbe conservato in un luogo asciutto, pulito e possibilmente non troppo luminoso.

Detto questo, se vuoi approfondire le sue proprietà entrando più nel dettaglio, seguici nelle prossime righe.

Proprietà dello zenzero

Quando si parla dello zenzero, è necessario chiamare in causa numerose proprietà, che lo rendono un vero e proprio super food, apprezzato sia da chi ama dare un tocco in più ai propri piatti in cucina, sia da chi è appassionato di cure naturali.

Vediamo nel dettaglio le sue proprietà.


VOTA L'ARTICOLO
1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle6 Stelle7 Stelle8 Stelle9 Stelle10 Stelle
(5 voti - media: 8,80 su 10)

Approfondimenti su:



Non hai trovato le informazioni che volevi?

CERCA NEL SITO





Leave a Reply

Guida Gratis sui Cibi Disintossicanti. Clicca qui e scaricala subito!


Seguici su Facebook. Iscriviti per restare sempre informato!