depurarsi-in-modo-naturale

Acufene rimedi: cause, sintomi e dieta contro il fischio all’orecchio

Sono numerose le persone interessate ad acufene rimedi. La cosa non deve stupire, dato che al centro dell’attenzione c’è un problema che può rivelarsi a dir poco fastidioso e che ancora per tanti medici non risulta curabile.

Se sei qui, significa che probabilmente ne soffri e vuoi saperne di più. Seguici nelle prossime righe e scopri la guida passo passo che abbiamo creato sul tema acufene, con i suoi sintomi di fischio nell’orecchio, ritmo pulsante in certi casi.

Cos’è un acufene

Prima di approfondire la questione acufene rimedi, vediamo bene di cosa parliamo quando nominiamo il disturbo. L’acufene è il termine tecnico utilizzato per definire un fischio all’orecchio (ma anche un fruscio, un ronzio e una pulsazione) che viene percepito pur non essendo effettivamente esistente.

L’acufene è noto anche come tinittus. Non è classificabile come una malattia ma come un disturbo. In linea di massima si tratta di un fenomeno soggettivo. Per valutare la condizione, si utilizza una scala che va da un minimo di “lieve” a un massimo di “catastrofico”.

Alcuni esperti distinguono invece tra acufeni oggettivi e acufeni soggettivi. I primi sono molto rari e sono caratterizzati dalla percezione di suoni legati a processi che si verificano all’interno del corpo. Un esempio classico è quello della percezione del flusso vascolare.

L’acufene oggettivo può essere percepito anche dal medico che appoggia lo stetoscopio sull’orechio del paziente.

Cosa dire, invece, sugli acufeni soggettivi? Che sono i più frequenti e che sono caratterizzati da casi in cui il soggetto percepisce suoni o ronzii che nessun altro sente.

Può una corretta alimentazione aiutarti con i sintomi dell’acufene e ridurre o risolvere i fischi nelle orecchie? Questo video è molto interessante, le parole della Dott.ssa Manuela Mazzoli, otorinolaringoiatra.

Cause principali fisiche

Un altro aspetto che è importante toccare prima di entrare nell’ambito di acufene rimedi è quello delle cause. Partiamo da quelle fisiche. Quali sono? In primo piano troviamo i danni neurologici, che possono essere causati a loro volta da patologie di natura degenerativa, come per esempio la sclerosi multipla.

A causare il fischio all’orecchio può essere anche un’allergia o un’infezione virale/batterica all’orecchio. Capita infatti spesso che chi soffre di acufene accusi l’inizio della sintomatologia dopo una sinusite. Alla base dei ronzii orecchio ci sono anche i disturbi circolatori.

I suddetti rappresentano le principali cause dell’acufene pulsante. Il tinittusinoltre, può essere causato dall’eccessivo accumulo di cerume all’interno dell’orecchio. Da ricordare quando si parla dell’eziologia del fischio all’orecchio è anche l’insorgenza di alcuni tumori, in primo luogo quello al nervo acustico.

Concludiamo il quadro delle cause fisiche dell’acufene specificando che il fischio all’orecchio può essere determinato anche da una disfunzione della tiroide. Se questa viene curata, nella maggior parte dei casi l’acufene sparisce.

Acufene pulsante

Acufene pulsante

Acufene pulsante

L’acufene pulsante è un disturbo caratterizzato dalla percezione di un rumore ritmico e ha origine all’interno del corpo. È un tipo di acufene raro, che riguarda circa il 3% dei pazienti affetti da questo disturbo.

SINTOMI. L’acufene pulsante provoca la percezione in uno o entrambi gli orecchi di un rumore ritmico spesso sincrono con il battito cardiaco. Questo può essere facilmente verificato ascoltando il proprio battito con le dita sul collo o sul polso e ascoltando il proprio acufene. In alcuni casi la percezione continua di questo rumore può provocare cefalee e stati d’ansia anche molto intensi. Ha maggiore rilevanza clinica un acufene pulsante monolaterale. (fonte)

Cause nervose e psicologiche/traumi

L’acufene può avere anche delle cause di natura nervosa o psicologica. In questo novero è possibile includere le situazioni di particolare stress. Diversi pazienti, inoltre, accusano l’inizio dei ronzii orecchio in concomitanza con eventi di forte impatto emotivo.

I medici parlano spesso di aumento degli episodi di fischio all’orecchio anche in corrispondenza di momenti di particolare ansia o affaticamento psichico.

I disturbi in questione non solo favoriscono l’insorgenza dell’acufene, ma possono esasperarne anche l’intensità. Ecco perché, quando si parla di acufene rimedi, è bene ricordare che, in molti casi, si ha a che fare con un vero e proprio circolo vizioso.

Cause fisiche

Si è visto che anche l’abitudine giovanile di tenere la musica sempre molto alta con gli auricolari può facilitare in età più avanzata l’insorgenza di acufeni. Ce lo racconta il Dottor Sacchiero del sito Connettis

Cosa dicono le ricerche?

Negli anni sono state effettuate tantissime ricerche sul problema, con l’ovvio obiettivo di trovare acufene rimedi. Prima di parlare dei risultati raggiunti dalla scienza, ricordiamo che in Italia soffrono di fischio all’orecchio circa 2,5 milioni di persone.

Il problema compare anche in età giovanile. Sempre secondo gli esiti della ricerca, circa il 50% di chi soffre di deficit uditivi accusa anche ronzii all’orecchio.

Come già specificato, negli anni sono stati effettuati diversi studi per arrivare a una risoluzione del problema dell’acufene. Uno dei più interessanti risale al 2010 ed è stato pubblicato sulla rivista Nature.

Cosa dice? Che associando la stimolazione del nervo vago, fondamentale per incoraggiare la plasticità sinaptica, a brevi scoppi di rumore è possibile ridurre i sintomi fisiologici e comportamentali dell’acufene nei topi da laboratorio.

Acufene Rimedi davvero efficaci e autotrattamenti

acufene rimedi

acufene rimedi

Vediamo ora alcune soluzioni dedicate a chi cerca informazioni su acufene rimedi.

Gingko biloba

Nell’elenco in questione è possibile includere il gingko biloba, un’erba che ha un ruolo fondamentale per il miglioramento della circolazione ematica.

Aceto di mele

Ottimo è anche l’aceto di mele, che può essere utilizzato per trattare in maniera naturale molte delle infiammazioni che sono alla base dell’acufene. Le alternative sane e naturali per acufene rimedi non finiscono certo qui!

Da ricordare è anche la dieta, che si può definire come un vero e proprio autotrattamento.

Dieta e cibi consigliati

Come bisognerebbe mangiare per prevenire e curare in maniera naturale gli acufeni? Un consiglio dato molto spesso dai professionisti della salute è quello di adottare una dieta povera di sodio. In questo modo si riduce l’ipertensione che, molto spesso, causa i fastidiosi ronzii orecchio.

Molto importante è anche privilegiare i cibi che contengono melatonina, l’ormone prodotto dalla ghiandola pineale che ricopre un ruolo decisivo nella regolazione del ritmo sonno – veglia.

Qui vedi un video interessante del collegamento tra la qualità del sonno e l’acufene

Qualche esempio di alimenti che aiutano ad aumentarne l’apporto? L’uva, l’ananas e le mele, l’avena, il mais e il riso. In questo modo si tiene sotto controllo l’insonnia, causa di stress e dell’insorgenza di acufeni.

Per concludere questo elenco di acufene rimedi e autotrattamenti è bene ricordare l’efficacia dello yoga e delle tecniche di meditazione, decisive per ridurre lo stress.

Risolutiva può rivelarsi infine l’agopuntura, disciplina celebre e antichissima che collega le origini dell’acufene al contesto generale della salute della persona andando a risolvere eventuali deficit di energia.

Lascia il tuo commento qui sotto:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

... ...