depurarsi-in-modo-naturale

Catarro nelle orecchie rimedi per sciogliere tappi

È l’incubo di ogni genitore e, soprattutto, di ogni bambino. Il catarro nelle orecchie, condizione che colpisce tutti senza alcuna distinzione di sesso e di età, ma nei più piccoli provoca più fastidi che negli adulti. Tappi nelle orecchie, acufeni, basso udito.

Il catarro nelle orecchie spesso è uno dei sintomi delle allergie di stagione, dell’influenza e della sinusite. Viene trattato di solito con farmaci antibiotici e antistaminici che conducono sì al sollievo, ma in maniera temporanea e portano con sé alcuni effetti collaterali che variano dall’aumento della frequenza cardiaca e sanguigna alla sonnolenza.

Io soffro di sinusite cronica, ci convivo da sempre credo. Ho provato di tutto, credimi, e non ho mai risolto nulla in modo definitivo. Sfinita dai dolori e dalla frustrazione di non riuscire a vivere normalmente, ho provato i rimedi per il  catarro nelle orecchie. Questi mi hanno dato molta soddisfazione e oggi posso dire di non avere più paura della condizione che mi porto dietro sin da bambina.

Questa guida nasce per condividere con te i trucchi che ho imparato nel tempo, per permetterti di alleviare i fastidi e riprendere in mano la tua vita con tranquillità, senza fondare le tue giornate su questo tipo di disturbi.

Ciò non significa che sarà facile. Purtroppo, se vuoi risolvere il problema, devi fare qualche sacrificio: devi modificare il tuo stile di vita. Lo so, non sei pronto per questo e l’idea non ti piace molto, ma se ti assicurassi che i vantaggi sono davvero molti? Scopriamoli insieme uno per uno.

Guida per il catarro nelle orecchie: rimedi per lenire i sintomi naturalmente

Catarro nelle orecchie rimedi

Catarro nelle orecchie rimedi

Modificare il regime dietetico

La tua dieta e il modo che hai di mangiare può avere un impatto forte e immediato sulla tua salute, più di quanto tu pensa. Molti studi scientifici, infatti, suggeriscono che chi segue una dieta ricca di sostanze nutritive, come antiossidanti e acidi grassi omega-3, è in grado di superare abbastanza tranquillamente la stagione delle allergie.

Qui di seguito ti indico i suggerimenti che gli stessi nutrizionisti ed esperti del settore indicano come alimentazione corretta nel combattere il catarro nelle orecchie.

  • Bere più liquidi

L’eccesso di muco può portarti al bisogno costante di soffiarti il naso per cercare di farlo uscire dal tuo corpo. Questo può portarti a disidratarti e, di conseguenza, a un forte mal di testa e a un ulteriore aggravamento della tua condizione.

La soluzione è di condurre sempre più acqua all’interno del tuo organismo in modo da contribuire fortemente a combattere i sintomi.

  • Ravvivare i pasti

Il bello dell’alimentazione è che puoi variarla a tuo piacimento. Sono moltissime le combinazioni di ingredienti che puoi utilizzare per creare deliziosi manicaretti che ti donino un gusto straordinario e proprietà benefiche tali da farti sentire subito soddisfatto e in forma. Inoltre, puoi stimolare la tua fantasia per presentare portate dalle sfumature di colori che sappiano far ritrovare la voglia di mangiare cibi sani, anche se in quel momento avresti solo voglia di patatine fritte.

Qui trovi Piatti sani e facili da preparare, pronti in 30 minuti: ricette sfiziose e depurative in poco meno di mezz’ora

I migliori alimenti per catarro nelle orecchie rimedi sono: lo zenzero, la cipolla, l’aglio e il pepe di Caienna. Combinali insieme o usali per inventare nuove stuzzicanti ricette, ne gioverai in salute e le tue papille gustative saranno certamente molto felici!

  • Aumentare l’assunzione di omega-3, vitamina C e polifenoli

I primi sono grassi essenziali con proprietà anti-infiammatorie. Il consumo di questi può ridurre la disfunzione immunitaria e contribuire ad alleviare le condizioni fisiche relative al catarro. Puoi trovare gli omega-3 all’interno delle noci e dei semi (anche mandorle e zucca), nei fagioli e nell’avocado.

La vitamina C aiuta ad alleviare i sintomi, perché si tratta di un antiossidante naturale che contrasta l’istamina. Questa non è altro che una sostanza che risalta l’infiammazione dovuta al muco. Le fonti più importanti di vitamina C sono gli agrumi (arance, pompelmi, fragole) e le verdure rosse e verdi (pomodori, peperoni, cavoli, spinaci, cavolini di Bruxelles, broccoli).

Infine, uno studio pubblicato sul Journal of Allergy & Rhinology nel 2010 afferma che i polifenoli alimentari (gingerol, per esempio) sono effettivamente in grado di inibire la secrezione di muco dalle cellule epiteliali, mantenendo così un normale movimento all’interno dei canali uditivi.

I polifenoli alimentari sono il gingerol (principale componente attivo dello zenzero), la quercetina (si trova nel vino rosso, nel tea, nelle cipolle, nelle verdure a foglia verde e in molti altri tipi di frutta e verdura), l’EGCG (l’estratto del tea verde) e la curcumina (il principio attivo del curcuma).

Liberare i canali naturalmente

Ora che sai come modificare il tuo regime alimentare per contrastare il catarro tubarico, è importante battere il chiodo fino a che è caldo per riprendere a sentire i suoni in maniera chiara e nitida.

Ecco come farlo grazie ai rimedi della nonna:

  • Vapore – inalazione di vapori da un umidificatore, con un bagno caldo o grazie a una tazza di acqua bollente
  • Irrigazione – lavare il canale uditivo con una soluzione salina ipertonica (un cucchiaino di sale e due tazze di acqua calda)
  • Digito-pressione – forma efficace di stimolazione utilizzata per contribuire al rilassamento dei muscoli. Se eseguita regolarmente, migliora e minimizza la ricorrenza del catarro nelle orecchie oltre a calmare i sintomi di allergie e sinusite.
    Qui trovi un pratico manuale sulla Digitopressione

Il punto ideale dove auto-massaggiarsi è senza ombra di dubbio la cistifellea. Applica una pressione costante e profonda, stimola ogni singolo punto per aprire bene i canali.

Catarro nelle orecchie rimedi: imparare a gestire lo stress

gestione dello stressTi sembrerà strano, ma socializzare e trascorrere del tempo con i tuoi amici, ascoltare la tua musica preferita, leggere un buon libro o, semplicemente, prendersi qualche ora per te stesso non è utile soltanto ai fini della lotta allo stress, ma ti permette di gestire anche i segnali delle allergie e della sinusite.

Come è possibile?

Secondo un importante studio, condotto dal dottor Malcom Taw della School of Medicine dell’UCLA, lo stress è molto pericoloso per il sistema immunitario e ne compromette le capacità di far fronte alle condizioni patologiche sovra citate.

Grazie a un livello alto di stress, quindi, la qualità e la quantità di sonno in genere diminuiscono e peggiorano con la conseguenza di ritrovarsi stanchi e più esposti ai sintomi. Il consiglio è quindi quello di prendersi del tempo per sé e di cercare una forte diminuzione dello stress per sentirsi di nuovo carichi e freschi.

E tu conosci altri catarro nelle orecchie rimedi? Che cos’altro utilizzi per combattere il muco in eccesso?

Lascia il tuo commento qui sotto:

Una risposta

  1. Lello agosto 3, 2017

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

... ...