depurarsi-in-modo-naturale

Ronzii orecchio: cause e rimedi naturali

Perché fischiano le orecchie? Sono molte le persone che, ogni giorno, si fanno questa domanda. I ronzii orecchio sono infatti molto comuni. Per affrontarli è necessario conoscerne le cause e approfondire i rimedi.

Se vuoi sapere qualcosa di più in merito, non ti resta che seguirci nelle prossime righe e scoprire la guida che abbiamo creato sul tema.

Ronzii orecchio cause principali

Quando ci si chiede perché fischiano le orecchie, ci si interroga su una condizione scientificamente nota come acufene. Chi ne soffre, tende a sentire fischi, ronzii, crepitii e altri tipi di manifestazioni sonore, senza che a ciò corrisponda un’effettiva stimolazione sonora proveniente sia dall’interno, sia dall’esterno del corpo.

Su questa condizione la scienza si è interrogata molto, senza arrivare, almeno per ora, a conclusione definitive.

Ronzii orecchio

Esistono comunque diversi fattori che possono contribuire all’insorgenza dei ronzii orecchio, stimoli uditivi che derivano da segnali di natura bioelettrica.

Quali sono di preciso? Ecco le principali cause di ronzii nell’orecchio:

  • Otiti batteriche e virali
  • Otosclerosi
  • Sordità congenita
  • Ipoacusia
  • Traumi
  • Alterazioni vascolari circoscritte dovute a patologi come l’aterosclerosi e l’ipertensione
  • Abuso di bevande alcoliche
  • Orecchie tappate

Le cause del ronzio all’orecchio non finiscono qui. Da ricordare ogni volta che ci si domanda perché fischiano le orecchie è anche l’esposizione continua ai rumori forti, così come l’influenza di alcune intolleranze alimentari.

Sentire fischiare orecchio sinistro: cause e significati

Se sei arrivato su questa pagina chiedendoti perché fischiano le orecchie e pensando in maniera specifica a quello sinistro, devi sapere che le cause principali possono essere quelle sopra elencate.

A queste va aggiunta anche la possibile influenza di disordini metabolici. Sono infatti diversi i casi di soggetti che accusano l‘insorgenza di acufeni in seguito a cambiamenti forti dei valori ematici.

I suddetti sono legati nello specifico all’aumento dei valori dei trigliceridi. Cosa dire, invece, sul significato? Le credenze popolari riportano un’interpretazione molto interessante dei fischi all’orecchio sinistro.

Questa manifestazione sarebbe infatti il segno che qualcuno sta parlando bene della persona che avverte lo stimolo uditivo.

Ronzii orecchio e acufene Rimedi efficaci

Non basta chiedersi perché fischiano le orecchie e approfondire le cause. Essenziale è anche parlare dei rimedi e, ancora prima, ricordare che i ronzii orecchio di base non sono patologie ma segnali di varie condizioni, alcune delle quali possono essere di natura patologica.

Per quanto riguarda i rimedi efficaci, il primo da rammentare è la riduzione dei dosaggi di alcuni farmaci che possono provocare il ronzio.

In questo novero è possibile includere presidi come l’aspirina, alcuni antidepressivi e anche alcuni antibiotici.

Ovviamente, prima di concretizzare la riduzione, è fondamentare chiedere consiglio al proprio medico curante.

Per quanto riguarda gli altri rimedi efficaci contro i ronzii orecchio, è il caso di aprire la parentesi delle soluzioni naturali.

I rimedi della nonna utili al proposito comprendono per esempio l’alimentazione. Per eliminare i ronzii orecchio può rivelarsi molto utile la moderazione nel consumo di latticini e alcolici. Ridurre l’apporto dei primi rappresenta una soluzione valida per mantenere alta la qualità del muco presente nel nostro corpo, fondamentale anche per l’efficienza dei meccanismi uditivi.

Per quanto riguarda gli alcolici, invece, se ne consiglia la riduzione in quanto provocano vasodilatazione. Ovviamente le soluzioni utili non finiscono certo qui. Da specificare, infatti, è anche l’efficacia dell’estratto di Gingko Biloba, particolarmente valido quando alla base dei ronzii e dei fischi all’orecchio c’è una condizione di aterosclerosi.

Cosa dire, invece, dei Fiori di Bach? Anche in questo caso si parla di un rimedio a dir poco speciale contro gli acufeni.

Nello specifico, i consigli degli esperti si focalizzano su Cherry Plum, un rimedio particolarmente adatto a chi ha paura di perdere il  controllo, ma anche su Rock Water, soluzione per attenuare gli atteggiamenti di rigidità, e su White Chestnut, ideale per contrastare i pensieri ricorrenti.

Per ampliare il quadro dei rimedi efficaci contro gli acufeni, è il caso di citare anche l’agopuntura. La letteratura sull’efficacia di questa antica pratica medica è molto ampia. In generale, quando si agisce a livello pratico, si tende a concentrarsi sui polsi e sulle caviglie.

Per concludere l’elenco, facciamo un veloce cenno all’aromaterapia. Le alternative migliori al proposito sono l’olio essenziale di limone e quello di rosmarino. Da citare è infine l’utilità dello yoga, del pilates e delle campane tibetane.

Lascia il tuo commento qui sotto:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

... ...