depurarsi-in-modo-naturale

Ciclo mestruale irregolare: cause e ovulazione

Ciclo mestruale calcolo e ritardo

Il ciclo mestruale femminile è uno degli indicatori dello stato di salute più importante per una donna. Per questo, vi consigliamo di prendere nota, di tutti gli eventi mensili e comprendere le eventuali irregolarità che si possono manifestare con un ciclo mestruale irregolare.

Quando non si è sicuri della data esatta dell’ultimo ciclo mestruale, è opportuno seguire con attenzione ogni ciclo mensile. Così facendo, si può comprendere cosa rientra nella normalità, e cosa invece non lo è. Prestando attenzione, inoltre è possibile capire quando arriva l’ovulazione, anche se non vi è la certezza al cento per cento. Utile l’uso di un calendario mestruale.

Grazie alla conta dei giorni, la donna può verificare la presenza o meno di eventuali sanguinamenti anomali. Tendenzialmente, alcune alterazioni del ciclo mestruale, non sono il segnale di problemi importanti, ma alcune volte possono richiedere accertamenti approfonditi.

Ciclo mestruale

Ciclo mestruale

Ovulazione e ciclo mestruale irregolare

Per comprendere il ciclo biologico delle mestruazioni, bisogna contare il primo giorno della comparsa del ciclo, fino al primo giorno del ciclo seguente. Ogni donna ha un ciclo mestruale differente. Normalmente, si parla di un ciclo di 28 giorni come normale, ma possono manifestarsi cicli di 21 oppure di 35, senza che questo venga considerato un problema.

La mestruazione può avere una durata di 2 giorni oppure di una settimana, ed anche questa differenza può rientrare nella normalità. Nei primi anni di ciclo mestruale, le ragazze giovani, possono avere cicli di durata molto lunga, che tendono a regolarizzarsi con il crescere dell’età.

Il ciclo mestruale irregolare, non sempre è il sintomo di qualcosa che non funziona, ed inoltre anche la scarsità o l’abbondanza, possono dipendere da vari fattori. Esso può essere doloroso oppure no, avere una durata di pochi giorni, o di più, e rientrare comunque nella normalità.

Se una donna ha delle mestruazioni che si manifestano sempre nella stessa modalità, questa è la sua normalità, che non deve essere necessariamente uguale a quella di altre donne.

L’utilizzo di alcuni contraccettivi, come la pillola anticoncezionale, può modificare il ciclo mestruale, per questo, è importante consultare il proprio ginecologo per comprendere quali possano essere le eventuali modifiche.

Comprendere il ciclo mestruale

Per comprendere se il proprio ciclo mestruale è normale per una donna, è sufficiente prendere appunti su un calendario mestruale.

Si può segnare la data di inizio del ciclo mestruale per alcuni mesi, e questo aiuterà a comprendere se c’è una irregolarità ed il periodo esatto che si manifesta.

In presenza di dubbi o preoccupazione, è importante prendere nota su determinati aspetti:

1. Intensità del flusso sanguigno. È più abbondante del solito oppure più scarso?
2. L’ultimo giorno del ciclo mestruale. Questa data, aiuterà la durata esatta del ciclo mestruale, oppure se ha una durata più lunga del solito
3. Dolore durante il ciclo mestruale. Prendere nota della presenza di dolore causato dal ciclo, oppure se esso ha comportante malessere maggiore rispetto al ciclo precedente
4. Sanguinamento anomalo. Prendere nota, se tra un ciclo e l’altro, si è manifestato un sanguinamento anomalo
5. Informazioni importanti. Prendere nota se è cambiato l’umore, se c’è stato un comportamento diverso oppure se è avvenuto qualcosa di inusuale

Le cause del ciclo mestruale irregolare

Ciclo mestruale irregolare

Ciclo mestruale irregolare

Le cause che possono determinare un ciclo mestruale irregolare, sono diverse, ora vediamo insieme quali:

1. Fibroma uterino. Per fibroma uterino, si vuole indicare un tumore di origine benigna all’utero, che può essere una delle cause principali di ciclo mestruale doloroso e sanguinamenti anomali.

2. Ovaio policistico. Esso è un disturbo ormonale molto comune tra le donne, e tendenzialmente passeggero. Può causare la formazione di piccole cisti ovariche e periodi ci ciclo mestruale irregolare. Può inoltre essere trattato se il medico lo ritiene opportuno.

3. Insufficienza ovarica precoce. Tale patologia, è la perdita precoce della normale funzionalità ovarica prima dei 40 anni di età. Le donne affette da tale malattia, possono avere cicli mestruali irregolari, oppure frequenti per diversi anni.

4. Gestazione ed allattamento. Quando la mestruazione ritarda, è possibile che la donna si trovi in stato interessante. Anche l’allattamento la seno, determina ritardi del ciclo mestruale dopo la gravidanza.

5. Malattia pelvica infiammatoria. Tale patologia, è causata da infezione degli organi della riproduzione, è può determinare la comparsa di ciclo mestruale irregolare.

6. Disturbi alimentari, perdita di peso eccessiva o troppa attività motoria. L’anoressia, così come la perdita di peso corporeo eccessiva, e la troppa attività fisica, possono provocare una interruzione del ciclo mestruale.

Un ciclo mestruale irregolare può essere un problema, o comunque un disturbo molto fastidioso per molte donne, e per lo svolgimento della normale attività.

Lascia il tuo commento qui sotto:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

... ...