depurarsi-in-modo-naturale

Cosa non mangiare in gravidanza: cibi da evitare

La gravidanza è una condizione bellissima in cui praticamente ogni donna spera di ritrovarsi almeno una volta nella vita: l’idea di un nuovo essere, di una nuova forma di vita, che cresce dentro di noi, riempie il cuore di gioia ed amore delle future neo-mamme, ed è proprio per questo che le donne in questa condizione tendono ad avere maggior cura del proprio corpo, partendo proprio dall’alimentazione e dai cibi da evitare in gravidanza.

Il cibo infatti è un grande alleato di tutti noi, ed anche delle donne incinte, ma esistono anche dei veri e propri cibi da evitare in gravidanza, nemici della salute della donna e del piccolo.

Cosa non mangiare in gravidanza? I cibi da evitare

Cosa non mangiare in gravidanza

Cosa non mangiare in gravidanza

L’elenco dei cibi da evitare in gravidanza è ampia e comprende:

  • Crostacei
  • Uova strapazzate e alimenti cucinati con uova crude o poco cotte
  • Succhi di frutta non pastorizzati
  • Germogli crudi
  • Formaggi molli non pastorizzati
  • Latte non pastorizzato e alimenti a base di latte non pastorizzato
  • Fegato
  • Integratori, tisane e tè a base di estratti vegetali
  • Pesce che potrebbe contenere un’alta quantità di mercurio
  • Pesce, carne e hot dog crudi o non ben cotti, affettati crudi
  • Paté, salse a base di carne o pesce affumicato, in vendita nel banco frigo del supermercato, mentre le versioni confezionate sono sicure

Andiamo dunque ad approfondire i cibi da evitare in gravidanza.

Formaggi in gravidanza

formaggi in gravidanza

formaggi in gravidanza

Tutti i formaggi a pasta dura sono sicuri, mentre sono assolutamente da evitare in gravidanza i formaggi a pasta molle con bucce bianche, morbidi con muffe, formaggi di capra stagionati se non vengono prima cotti a dovere.

I formaggi a pasta molle sono da evitare rispetto a quelli a pasta dura in quanto sono meno acidi e contengono più umidità che come sappiamo è l’ambiente ideale per il proliferarsi di batteri e virus.

 

 

Mozzarella in gravidanza, si può mangiare?

Mozzarella in gravidanza

Mozzarella in gravidanza

Bisogna comunque ricordare che non tutti i formaggi a pasta molle sono da demonizzare da mangiare in stato interessante, infatti quelli realizzati con latte pastorizzato sono assolutamente sicuri e comprendono la mozzarella, lo stracchino, i fiocchi di latte, la feta, il formaggio cremoso, la ricotta, i formaggi fusi o le creme di formaggio.

Quale tipo di mozzarella si può mangiare in gravidanza? Quelle prodotte da caseifici controllati e industrialmente. Al contrario sono pericolose le mozzarelle provenienti da piccoli caseifici dove c’è il rischio che il latte non sia pastorizzato correttamente. La pastorizzazione del latte consiste in una procedura che precede la preparazione, la quale permette di eliminare i batteri più pericolosi e di rendere tutti i tipi di formaggi sicuri, non solo la mozzarella.

Il motivo per cui ci sono cibi da non mangiare in gravidanza e conoscere la lista è fondamentale in quanto alcuni alimenti in gravidanza potrebbero provocare l’insorgenza di listeriosi, salmonellosi e toxoplasmosi, gravi infezioni alimentari, malattie già di per sé antipatiche ma che risultano ancor più dannose per una donna in gravidanza.

Pesce in gravidanza, quale evitare e quale mangiare

pesce in gravidanza

pesce in gravidanza

Mangiare pesce fa bene alla salute e lo sappiamo da sempre e questo vale anche per le donne in gravidanza in quanto migliora la salute anche del nascituro.

Tuttavia, esistono alcune specie che rientrano nei cibi da evitare in gravidanza o quantomeno limitarne la quantità.

Cibi da evitare in gravidanza: Vongole

Cibi da evitare in gravidanza: Vongole

Quale pesce in gravidanza si può mangiare?

Nei pesci da evitare ci sono lo squalo, il pesce spada o il marlin, mentre in quelli da limitare c’è il tonno, a causa della sua concentrazione di mercurio.

Per quanto riguarda invece i crostacei, le opinioni sono controverse.

C’è chi dice che non andrebbero mangiati, altri invece ne consentono il consumo previa cottura, evitando pesce come  frutti di mare crudi come cozze, vongole, granchi, ostriche ecc.

Sushi in gravidanza

Sempre per quanto riguarda il pesce in gravidanza, dedichiamo un capitolo a sé ad un argomento scottante, ovvero il sushi, un grande food trend da qualche anno a questa parte.

sushi in gravidanza

sushi in gravidanza

La regola vuole che in gravidanza è consentito consumare sushi a patto che sia stato precedentemente congelato, dato che il congelamento riesce ad uccidere vermi parassiti che potrebbero nascondersi nel pesce crudo.

Il modo più sicuro per mangiare sushi comunque, è quello di scegliere varianti completamente cotte o vegetariane come anguilla cotta (unagi), gamberetti (ebi), cetriolo (kappa) o ancora uova completamente cotte, avocado o frutti di mare cotti.

Salmone affumicato in gravidanza

Salmone affumicato in gravidanza

Salmone affumicato in gravidanza

Anche per quanto riguarda il consumo di Salmone affumicato in gravidanza le opinioni sono controverse: da un lato infatti, il consumo di questo tipo di pesce genera un apporto dei costituenti fondamentali per la costruzione del corpo del bambino, ma dall’altro lo espone a rischi maggiori una volta nato.

In linea di massima comunque, il salmone fresco è consentito, mentre viene assolutamente sconsigliato il consumo di salmone affumicato dato che può contenere un batterio noto con il nome di Listeria Monocytogenes, molto pericoloso per il bambino in crescita.

Via libera invece al salmone fresco, anche marinato, se piace, ma evitiamo i pesci affumicati in stato interessante.

Fegato in gravidanza

Il fegato è decisamente un alimento tabù che rientra nei cibi da evitare in gravidanza che può seriamente danneggiare il feto, per cui evitare qualsiasi tipo di contatto con questo cibo, come l’uso del paté, salsicce di fegato, fegatini o haggis.

Vitamine e Integratori in gravidanza

Sembrerà strano, ma come cibi da evitare in gravidanza viene sconsigliato l’uso di integratori con alte dosi di multivitaminici, come l’olio di fegato di pesce o qualsiasi integratore contenente la vitamina A, che può causare la pericolosa Ipervitaminosi.

Cibi da evitare in gravidanza: Integratori

Cibi da evitare in gravidanza: Integratori

Salumi

I salumi non cotti o solamente stagionati hanno il rischio di contenere i batteri che causano la temuta Toxoplasmosi, proprio come la carne cruda, e quindi rientrano tra i cibi da evitare in gravidanza.

Da evitare quindi salami, mentre speck, pancetta o prosciutto crudo possono essere consumati solamente dopo essere stati ben cotti.

Prosciutto cotto e mortadella invece sono consentiti, in quanto appunto cotti, ma bisogna fare attenzione al metodo con cui vengono tagliati: se infatti vengono affettati con la stessa macchina utilizzata per gli altri salumi, anche questi potrebbero infettarsi.

Gelato e Liquirizia

Molte donne si chiedono spesso se possono continuare a concedersi questi piccoli piaceri anche durante la gravidanza, e la risposta è si.

Il gelato si può tranquillamente consumare in quanto viene realizzato con latte pastorizzato e uova controllate in modo da eliminare il rischio di salmonella, ed anche per quanto riguarda la liquirizia non sono mai state indicate controindicazioni per consumarla in gravidanza.

Lascia il tuo commento qui sotto:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *