depurarsi-in-modo-naturale

Formaggi magri quali sono e quante calorie hanno?

I formaggi magri sono l’alternativa di consumo per le persone che soffrono di colesterolo, trigliceridi  o che si mettono a dieta per perdere peso, perché i formaggi sono fra gli alimenti  più ricchi e completi della nostra alimentazione ma hanno un valore energetico molto alto.

In questo articolo scoprirai quali sono i formaggi magri e senza colesterolo (o pochissimo) e quelli da evitare cioè fermentati se vuoi tenere a bada colesterolo e trigliceridi nel sangue.

I formaggi sono consumati molto da sportivi e inseriti nella dieta dei bambini i formaggi sono una fonte di sostanze nutritive perché contengono le proteine, le vitamine, sali minerali come calcio e fosforo, e anche i lipidi tutti elementi fondamentali per l’apparato osseo. Questi ultimi sono quelli che danno energia all’organismo perché la prima sostanza che brucia il corpo in caso di necessità.

Per non rinunciare ad una porzione di formaggio come abbiamo detto si può ricorrere ai formaggi magri che sono privi di grassi ingeriti e non contribuiscono all’aumento del colesterolo, troviamo poi formaggi senza colesterolo e formaggi fermentati così da avere una diversa scelta da portare a tavola.

Formaggi magri quali sono e quante calorie apportano

formaggi magri calorie

formaggi magri calorie

Qui di seguito potrete trovare una lista di formaggi magri con le relative calorie per 100g così da poterli inserire nel vostro piano alimentare secondo le vostre preferenze:

  • Fiocchi di latte 99 calorie
  • Ricotta di vacca 136 calorie
  • Ricotta di latte intero 146 calorie
  • Quark 159 calorie
  • Philadelphia Light 160 calorie
  • Mozzarella light 163 calorie
  • Stracchino light 175 calorie
  • Ricotta mista 204 calorie
  • Formaggio linea 208 calorie
  • Feta greca 250 calorie

Come per ogni alimento anche se sono formaggi magri vanno inseriti in un piano alimentare vario ed equilibrato.

Formaggi senza colesterolo

Quando si parla di formaggi privi di colesterolo si pensa sempre che ne siano del tutto privi ma così non è però si possono trovare prodotti che ne contengono meno come i formaggi freschi e quindi se mangiati in quantità moderate non fanno male.

Inoltre questi formaggi sono ricchi di nutrienti come il calcio e la riboflavina ovvero vitamina B12, sono ricchi di lattosio pertanto non adeguati a chi è intollerante al lattosio

Rientrano nella fascia dei formaggi senza colesterolo quelli che ne contengono 60 milligrammi ogni 100 grammi di parte edibile.

Lista di Formaggi senza colesterolo

  • Il Trenta è uno dei formaggi in commercio che si può definire senza colesterolo, prodotto con latte fresco vaccino, caglio microbico vegetale, sale, fermenti lattici e olio vegetale di mais. Definito senza colesterolo perché invece di contenere grassi saturi  e ricco di grassi insaturi ovvero il cosiddetto colesterolo buono.

I grassi insaturi hanno il compito di abbassare il colesterolo nel sangue esattamente la funzione contraria del grassi saturi che lo alzano.

Il formaggio Trenta è di pasta morbida con un sapore delicato ricco di proteine e di calcio.

  • Esiste poi un formaggio ovino prodotto sia in Toscana che in Sardegna e messo in commercio con due nomi differenti:
    •  Cladis per la Toscana
    •  CLA per la Sardegna

Questo formaggio è nato dallo studio di 12 anni di collaborazione fra l’università di Pisa e quella di Cagliari e contiene il 15% in meno di grassi saturi rispetto a un pecorino tradizionale, il 300% di acido linoleico coniugato e fino al 200% in più di omega 3.

Il CLA o Cladis è prodotto con latte di pecore sarde è ricco di acido linoleico coniugato, perché le pecore si nutrono di grande quantità di semi di lino.

Questi sono conosciuti perché  ricchi di acido alfa-linoleico, un acido grasso omega 3 che ha il compito di abbassare il livello di colesterolo “cattivo” (LDL) nel sangue e di  alzare quello “buono” (HDL) prevenendo così l’insorgenza di disturbi arterio-sclerotici.

  • Troviamo poi la Delizia Light un formaggio morbido spalmabile di pasta bianca, prodotto con  latte parzialmente scremato pastorizzato, coagulante microbico, tofu di soia, fermenti lattici e sale. La presenza di tofu lo rende definibile “senza colesterolo” perché è proprio questo l’ingrediente che brucia il colesterolo nel sangue.

Il gusto assomiglia allo stracchino e risulta leggermente acidulo.

Formaggi Fermentati

formaggi fermentati sono quelli che hanno avuto una speciale fermentazione ovvero un procedimento naturale attraverso il quale una sostanza subisce una mutazione della propria composizione organica.

La fermentazione avviene dopo la cagliata  attraverso l’uso di enzimi. Il formaggio viene lasciato alla naturale fermentazione del caglio lasciandolo esposto all’aria, raggiunge così la consistenza e il sapore caratteristico che hanno i formaggi fermentati.

Tra i formaggi fermentati si trovano:

  • il Gorgonzola
  • il Roquefort un formaggio francese
  • Brusso di montagna con varianti regionali

Questi formaggi sono sottoposti a una fermentazione più profonda per mezzo delle muffe e hanno consistenza cremosa con gusto più incisivo.

Con questi formaggi è possibile così non rinunciare al gusto ma stare attenti comunque alla propria linea e al colesterolo.

Lascia il tuo commento qui sotto:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *