depurarsi-in-modo-naturale

Meditazione trascendentale come si fa? Esercizi, tecnica e opinioni

La meditazione trascendentale è un processo capace di portarti all’interno di te stesso. È piuttosto semplice da attuare e non ha niente a che vedere con lo yoga, altra disciplina salutare che ti permette di relazionarti con il tuo io interiore. Ti faccio una domanda: hai mai provato a calmare le membra e ritrovarti ad ascoltare i tuoi pensieri accompagnati da un forte senso d’inquietudine?

In questo caso non ti basta chiudere gli occhi e scavare nella tua testa alla ricerca della consapevolezza del presente.
Tale disciplina non richiede di liberarti dai pensieri o la massima concentrazione. Questo perché le tecniche di meditazione trascendentale sono così semplici che nel giro di pochi minuti, la tua mente trascende il livello del pensiero che va al di là della preoccupazione e del senso di agitazione.

Ma come avviene tutto questo?

Il procedimento della meditazione trascendentale funziona perché la mente si porta in maniera naturale in un campo di maggiore felicità.

Meditazione trascendentale

Meditazione trascendentale

Ti faccio un esempio. Nel momento in cui alla radio risuonano la tua canzone preferita, le tue sinapsi del cervello riescono a captare quelle melodie come un qualcosa di piacevole per cui. Non te ne rendi neppure rendertene conto, ma arrivi al punto di concentrarti su quel specifico insieme di suoni e parole senza alcuno sforzo.

Seguendo la stessa linea di pensiero, i livelli più silenziosi della tua mente risultano intrinsecamente più gradevoli e affascinanti rispetto a quelli che si trovano al di sopra.

La meditazione trascendentale funziona proprio in questo modo e va a prendere proprio quei fili di pensieri e momenti che si trovano nella zona silenziosa.

E come posso entrare in questa affascinante condizione?

Meditazione trascendentale come si fa?

Ecco i dieci passaggi da seguire per concentrarti al meglio e ritrovare la tua pace interiore con la Meditazione trascendentale:

  • La posizione di partenza è quella seduta con le gambe incrociata, comoda. Non dovresti per nessun motivo al mondo sentirti a disagio, per cui sistemati tranquillo e chiudi al di fuori tutto ciò che potrebbe disturbarti durante il processo.
  • Ora, scegli una qualsiasi parola o un mantra che reputi importante per te stesso e rifletta il tuo credo. Può essere qualsiasi cosa, la cosa fondamentale è che la senti tua.
  • Socchiudi le palpebre e permetti al tuo fisico di rilassarsi. Prendi dei respiri profondi e calmanti per circa un paio di minuti.
  • Non fare nulla, solo respira e cerca di percepire il senso di rilassamento. Lascia che la tensione svanisca lentamente dal tuo corpo.
  • Assicurati di sederti in una zona tranquilla e chiuditi in te stesso. Cerca di fare in modo che niente e nessuno possa intralciarti in ciò che stai facendo.
  • Ora puoi cominciare a ripetere il tuo mantra, intervallando le parole con profondi respiri. Inspira bene e canta le parole che hai scelto mentre stai espirando.
  • Focalizzati sul tuo mantra e su nient’altro.
  • Cerca di non concentrarti troppo a fondo, altrimenti porterai la mente a inseguire il mondo esterno, come accade in altre tipologie di meditazione. Tutto quello che devi fare è respirare e cantare.
  • Prosegui per circa 15-30 minuti. Lentamente potrai notare che la tua mente si libera da ogni pensiero esterno e dalle preoccupazioni. L’unica cosa che riuscirai a trovare al tuo interno saranno le parole che hai selezionato all’inizio e queste diventeranno il tuo centro focale.
  • Riapri gli occhi con lentezza e rimani fisso in posizione per circa un paio di minuti, mentre piano piano insegui il filo che ti riporta alla realtà.

Dovresti eseguire la meditazione trascendentale minimo una volta al giorno, una al momento della prima colazione e l’ultima prima di andare a dormire.

Lascia il tuo commento qui sotto:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

... ...