depurarsi-in-modo-naturale

Unghia incarnita: cause, rimedi naturali, prevenzione

Avere delle belle mani e dei piedi ben curati è molto importante per l’autostima. Quando sopraggiunge la bella stagione, si hanno maggiori occasioni di sfoggiare sandali all’ultima moda. Inestetismi come l’unghia incarnita possono creare forti disagi.

Quasi sicuramente, almeno una volta avrai provato imbarazzo nel mostrare i piedi durante una festa per via di questa problematica. Non preoccuparti, perché le soluzioni per affrontarla esistono e sono soprattutto efficaci se si interviene in tempo. Oggi vogliamo suggerirtene alcune. Le puoi trovare nella guida qui sotto.

Per renderti più facile la lettura, abbiamo preparato anche un indice. In questo modo, se vorrai, potrai approfondire gli argomenti che ti interessano davvero.

Unghia incarnita

Unghia incarnita

Cause dell’Unghia incarnita

L’unghia incarnita è nota anche come onicocriptosi. La caratteristica principale del problema è la crescita dell’unghia oltre la sua sede naturale. Esistono ben tre gradi di incarnimento. Eccoli nel dettaglio:

  • Incarnimento di primo grado: infiammazione della piega ungueale laterale. In queste situazioni, molto spesso, è presente anche un forte dolore.
  • Incarnimento di secondo grado: questo grado prevede la formazione di tessuto di granulazione, spesso sanguinante, che ricopre parzialmente la lamina dell’unghia.
  • Incarnimento di terzo grado: questo grado, il più grave, prevede la formazione di un cuscinetto che ricopre la lamina dell’unghia.

Quali sono le cause dell’Unghia incarnita? Ecco le principali:

  • Calzature sbagliate
  • Taglio eccessivamente arrotondato (più in basso trovi il modo corretto di tagliarsi le unghie), che favorisce la penetrazione dell’unghia nella carne (per una crescita naturale, è decisamente meglio quello squadrato)
  • Predisposizione genetica
  • Infezioni di natura fungina
  • Utilizzo di calzini sintetici che causano una sudorazione eccessiva

Trascurare l’unghia incarnita quando si presenta è molto pericoloso. Al di là della questione estetica, bisogna ricordare che, se il problema si aggrava, si può arrivare alla perdita dell’unghia stessa. Quali sono i rimedi migliori per affrontare il problema? Ne parliamo nelle prossime righe.

Rimedi naturali per Unghia incarnita

Spesso, quando si parla di unghia incarnita, si sente dire che la chirurgia è l’unico rimedio. Questo non è vero. Il chirurgo interviene solo quando la situazione è molto grave. Per fortuna, si può agire prima con rimedi naturali efficaci e non invasivi. Ecco i principali.

Pediluvio a base di sale e bicarbonato

Più economico e semplice di così davvero non si può! Questo rimedio è una vera e propria manna per l’unghia incarnita. I benefici principali di un pediluvio a base di sale e bicarbonato per unghie incarnite sono legati all’effetto emolliente e all’efficacia antibatterica del sale.

Malva

Questa pianta è famosa per il suo potere lenitivo. Applicandola a livello topico, si può gestire molto meglio il problema dell’unghia incarnita. Un consiglio utile consiste nell’acquistare delle foglie da versare nel pediluvio. Un’altra alternativa è la garza imbevuta di tintura, da avvolgere sull’unghia incarnita.

Impacchi di olio di oliva e tea tree oil

Eccoci a parlare di un altro rimedio naturale molto efficace per chi soffre di unghia incarnita. Gli impacchi a base di olio di oliva e tea tree oil aiutano tantissimo ad ammorbidire i tessuti e permettono, dopo il trattamento, di tagliare più facilmente l’unghia.

Tea Tree Oil
Disponibile in formato da 10 ml e 30 ml

Voto medio su 381 recensioni: Da non perdere

€ 9.5

 

Polpa di pomodoro

Applicandola con una garza sterile, è possibile risolvere il problema dell’unghia incarnita agendo soprattutto contro l’infiammazione. Dopo l’applicazione della garza, bisogna sciacquare il tutto con abbondante acqua.

Come prevenire le unghie incarnite?

Come prevenire le unghie incarnite

Come prevenire le unghie incarnite

Ecco un’immagine molto chiara che spiega come tagliare le unghie per prevenire che incarniscano.

Cosa altro si può dire in merito? Prima di tutto che è opportuno, non appena il clima lo permette, indossare dei sandali. In questo modo si permette alle dita di essere libere e comode.

Se non si ha la possibilità di indossare dei sandali, è ovviamente fondamentale orientarsi verso scarpe comode. Per evitare problemi, è bene proteggere l’unghia dell’alluce con del cotone.

Farmaci

Quando il dolore per l’unghia incarnita diventa difficile da sopportare è possibile, sotto controllo medico, assumere alcuni farmaci. Quali sono? Tra i principali troviamo il Brufen, il Moment e la Tachipirina.

Chirurgia

Come già ricordato, quando la situazione dell’unghia incarnita diventa grave bisogna ricorrere alla chirurgia. In linea di massima, si consiglia di rivolgersi a uno specialista se i rimedi naturali non danno risultati entro una settimana circa.

Nella maggior parte dei casi, il medico prescrive un antibiotico. Se il dolore non cessa, il professionista esegue la cosiddetta avulsione ungueale parziale. L’intervento avviene in anestesia locale. Per eliminare la parte incarnita, il medico usa delle forbici ad hoc, senza danneggiare il letto sottostante.

Lascia il tuo commento qui sotto:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

... ...