depurarsi-in-modo-naturale

Dieta vegetariana dimagrante menù da 1200 calorie

La dieta vegetariana dimagrante da 1200 calorie è perfetta per perdere peso e disintossicare l’organismo grazie alla presenza di grandi quantità d’acqua e all’introduzione di frutta e di verdura.

Grazie a questa dieta ipocalorica vegetariana, potrete riuscire a perdere fino a 4-5 Kg in una settimana e, soprattutto, depurando l’organismo e rendendolo più efficiente.

Dieta vegetariana dimagrante, vantaggi e benefici della dieta vegetariana ed un menù per dimagrire da 1200 calorie

Dieta vegetariana dimagrante

Dieta vegetariana dimagrante menù

Frutta e verdura a volontà

Se hai scelto di dimagrire con la dieta vegetariana, per una dieta dimagrante vegetariana, potrai mangiare frutta e verdura in grosse quantità. Ma quale frutta e quale verdura scegliere?

Frutta da evitare per dimagrire

Si può consumare ogni tipo di frutta, fatta eccezione per:

  1. uva,
  2. banane (che, tuttavia, saranno presenti nel menù del 4° giorno),
  3. mango

Frutta e verdura, insieme a tisane depurative delle quali parleremo più avanti, saranno la tua fonte principale di energia: non solo avrà il compito di accelerare il metabolismo ma eliminerà anche i chili indesiderati in modo completamente naturale.

 

Dieta vegetariana dimagrante Menù tipo da 1200 calorie

Di seguito, vi proponiamo un menù esemplificativo di dieta vegetariana dimagrante da 1200 calorie (circa) giornaliere. E’ importante sapere che, prima di intraprendere questo tipo di regime dietetico, bisogna astenersi dal consumo di bevande alcoliche per almeno un paio di giorni dall’inizio del programma alimentare. In questo modo, l’organismo si preparerà a ricevere tutti i benefici provenienti dalla dieta.

Primo Giorno: il segreto è nell’acqua

Il 1° giorno è, indubbiamente, quello più difficile perché dovrete consumare solo frutta e moltissima acqua. Nel caso in cui abbiate fame, tuttavia, ricordatevi che potrete ricorrere alla frutta, anche fino a 10 volte durante l’arco della giornata!

  • Colazione: una mela di medie dimensioni e un bicchiere d’acqua;
  • Spuntino di metà mattina: una tazza di melone tagliato a cubetti e un bicchiere d’acqua;
  • Pranzo: 2 fette grandi di cocomero e 2 bicchieri d’acqua;
  • Spuntino pomeridiano (verso le 16): un arancia e un bicchiere d’acqua;
  • Spuntino serale (verso le 18:30): una pera di medie dimensioni e un bicchiere d’acqua;
  • Cena: un Guava, mezzo pompelmo e 2 bicchieri d’acqua.

ASPETTA: hai già scaricato l’e-book sui 10 cibi vegani?


Secondo giorno: carboidrati fin da subito

Il 2° giorno inizierà con l’introduzione nella dieta di patate e burro meglio se vegetale, in modo da fornire all’organismo la giusta dose di carboidrati ed energia per affrontare la giornata.

  • Colazione: una patata lessa di medie dimensioni, condita con un cucchiaino di burro;
  • Spuntino di metà mattina: una ciotola di lattuga e cavoli e un bicchiere d’acqua;
  • Pranzo: insalata mista di cetrioli, cipolla e carote (da condire con origano o basilico) e 2 bicchieri d’acqua;
  • Spuntino pomeridiano (verso le 16): una tazza di broccoli bolliti, mezza di peperone tagliato a fette e 2 bicchieri d’acqua;
  • Spuntino serale (verso le 18:30): una tazza di cavolfiori bolliti e un bicchiere d’acqua;
  • Cena: misto di verdure bollite (carote, broccoli, barbabietole e fagiolini) e 2 bicchieri di acqua.
Dieta vegetariana dimagrante

Dieta vegetariana dimagrante menu da 1200 calorie

Terzo giorno: frutta ma soprattutto melone

Nel corso del 3° giorno, potrete mangiare frutta e verdura a volontà (tra quelle indicate nel piano alimentare).

  • Colazione: una tazza di mele a cubetti o di melone e 2 bicchieri di acqua;
  • Spuntino di metà mattina: una tazza di ananas a fette, una pera e un bicchiere d’acqua;
  • Pranzo: insalata mista di cetrioli, cipolle, lattuga e carote e 2 bicchieri d’acqua;
  • Spuntino pomeridiano (verso le 16): mezzo pompelmo o un arancia di medie dimensioni e un bicchiere d’acqua;
  • Spuntino serale (verso le 18:30): un Guava o una pera;
  • Cena: misto di verdure bollite (broccoli e barbabietole), mezza papaia e 2 bicchieri di acqua.

Quarto giorno: più sodio e potassio

Nel corso del 4° giorno, il menù sarà arricchito dalla presenza di banane, indispensabili per integrare sodio e potassio.

  • Colazione: 2 banane medie e 2 bicchieri di acqua;
  • Spuntino di metà mattina: frullato di banana (con una banana e un bicchiere di latte);
  • Pranzo: zuppa di verdure con carote, cipolle e cavoli;
  • Spuntino pomeridiano (verso le 16): frullato di banana (con una banana e un bicchiere di latte);
  • Cena: 2 banane medie e un bicchiere di latte.

Quinto giorno: via libera ai pomodori

Il 5° giorno dovrete aumentare l’assunzione di acqua in modo da purificare l’organismo dall’acido urico e da tutte le tossine in eccesso. Il consumo di pomodori sarà importante per aumentare l’apporto di fibre e migliorare, al contempo, la digestione.

  • Colazione: una ciotola di fagioli rossi bolliti (da condire con pepe, sale e limone), 2 pomodori e 2 bicchieri d’acqua;
  • Spuntino di metà mattina: uno yogurt o un frutto e 2 bicchieri d’acqua;
  • Pranzo:un piatto di riso integrale, 2 pomodori, una ciotola di “ricotta e spinaci saporiti” e 2 bicchieri d’acqua;
  • Spuntino pomeridiano (verso le 16): insalata di cipolle (da condire con pepe, sale e limone) e 2 bicchieri d’acqua;
  • Cena: un piatto di “soya al curry” o di “Zuppa di verdure”, insalata di pomodori e cetrioli cetrioli (un cetriolo e 2 pomodori) e 2 bicchieri d’acqua.

Sesto giorno: meno fame con la Zuppa di verdure

Il menù del 6° giorno è leggermente diverso da quello del giorno precedente poiché saranno assenti i pomodori. Torna, invece, lo spuntino serale. La gustosa “Zuppa di verdure” e l’acqua consumata durante il giorno dovrebbero aiutarvi a non provare un eccessivo senso di fame. Le verdure, inoltre, saranno indispensabili per fornirvi tutte le vitamine e le fibre necessarie all’organismo.

  • Colazione: una ciotola di verdure miste bollite e 2 bicchieri d’acqua;
  • Spuntino di metà mattina: mezza ciotola di fagioli bolliti e pomodoro a dadini (da condire con un pizzico di sale e spezie a piacere) e 2 bicchieri di acqua;
  • Pranzo: un piatto di riso integrale, una ciotola di “Zuppa di verdure” e 2 bicchieri d’acqua;
  • Spuntino pomeridiano (verso le 16): una mela e un bicchiere d’acqua;
  • Spuntino serale (verso le 18): una piccola ciotola di lenticchie bollite (da condire solo con sale e succo di limone) e 1 bicchiere d’acqua;
  • Cena: una ciotola di verdure miste bollite e un bicchiere d’acqua.

Settimo giorno: finalmente più leggeri e depurati

Il 7° e ultimo giorno è quello più importate perché vi accorgerete dei benefici che questo programma alimentare ha prodotto sul vostro fisico. Potrete concedervi qualche piccolo break a base di succo di frutta fresco (massimo 3) e di verdure miste.

  • Colazione:una tazza di melone a cubetti e un bicchiere d’acqua;
  • Spuntino di metà mattina: una tazza di carote (tagliate a bastoncini) e un bicchiere d’acqua;
  • Pranzo: un piatto di riso, una ciotola di verdure miste saltate e 2 bicchieri di acqua
  • Spuntino pomeridiano (verso le 16): una pera o una mela e un bicchiere d’acqua
  • Spuntino serale (verso le 18): una Guava, un bicchiere d’acqua;
  • Cena: “Zuppa di verdure” e 2 bicchieri d’acqua.

Come integrare la tua dieta vegetariana dimagrante con le Tisane?

Nel video qui sotto ci parla di Tisane depurative la bravissima naturopata Simona Vignali, esperta di alimentazione naturale e rimedi dei tanti momenti durante la giornata in cui si può bere una tisana:

  • Al mattino appena alzati  –>> acqua calda, miele e limone
  • Metà mattina –>> The verde Matcha con tanti ossidanti e caffeina naturale (qui The verde Matcha di qualità)
  • Dopo Pranzo –>> Infuso di menta o di frutta
  • Durante il pomeriggio –>> Infuso zenzero, cannella e chiodi di garofano
  • Dopo cena —>> Tisana con semi di finocchio
  • Prima di dormire —>> Tisana Melissa e valeriana , con azione rilassante del sistema nervoso e ristoratore

Vuoi altre Tisane per depurare il tuo corpo in modo naturale? Qui trovi tisane detox ideali al tuo scopo:

Dimagrire con la dieta vegetariana può essere la soluzione più efficace e salutare per recuperare il peso forma e restare in salute

dimagrire con la dieta vegetariana

Perdere peso è ormai diventato un “must” in una società in cui buona parte della popolazione è sovrappeso: sono cambiate le condizioni di vita ed è diminuita la necessità di compiere sforzi fisici, mentre il cibo in abbondanza non manca mai sulle nostre tavole.

Per questo motivo ogni anno (in particolare a ridosso della stagione estiva, in previsione della tanto temuta “prova costume“) le diete più assurde e particolari assurgono agli onori della cronaca e dei media, per poi cadere nel dimenticatoio nel giro di pochi mesi.

Spesso si tratta però di diete famose che fanno dimagrire in tempi rapidi, ma scapito di un corretto equilibrio nutrizionale e della salute del nostro corpo (basta pensare alla dieta iperproteica, che rischia di affaticare oltremodo i  reni e il fegato).

Invece la soluzione più efficace e sana può essere quella di dimagrire con la dieta vegetariana: vediamo quali sono i principali benefici.

Dimagrire con la dieta vegetariana: salute e depurazione

Prima di tutto dobbiamo considerare il fatto che una dieta vegetariana comporta l’esclusione di tutti quei cibi che contengono grassi animali: già questo fattore porta a un vantaggio nel caso si soffra di colesterolo alto oppure di fegato grasso.

Inoltre dimagrire con la dieta vegetariana si rivela molto più semplice di quanto si potrebbe pensare: infatti gli alimenti della dieta vegetariana sono per la maggior parte poveri di calorie e ricchi invece di nutrienti (come vitamine, minerali e oligoelmenti) molto utili per il nostro organismo.

Basta pensare alle fibre, di cui la dieta vegetariana è ricca, che danno un perdurante senso di sazietà (con l’impulso perciò a mangiare minori quantità di cibo durante l’arco del giorno) e che sono importanti per mantenere in salute l’apparato digerente.

dieta vegetariana cosa mangiareDieta vegetariana e depurazione: la sinergia vincente

Visti i benefici che la dieta vegetariana offre nell’eliminazione delle tossine dall’organismo (grazie alla presenza di frutta e verdura) potrebbe essere una scelta vincente quella di affiancare alla dieta vegetariana una tecnica di depurazione dolce (qui potrai conoscere le più nuove ed efficaci).

Grazie a questo abbinamento sia la dieta per perdere peso che la depurazione dell’organismo dalle tossine funzioneranno al meglio e porteranno a ottimi risultati, permettendoci di essere in forma e in perfetta salute.

Vuoi scoprire come dimagrire con la dieta Vegetariana? Scopri qui il giusto metodo da utilizzare giorno per giorno

Vuoi continuare a conoscere i metodi naturali per depurarsi e perdere peso? Iscriviti alla nostra newsletter e sarai sempre aggiornato con le novità in queste materie

-
loading...

Lascia il tuo commento qui sotto:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

... ...