depurarsi-in-modo-naturale

Cellfood gocce: controindicazioni, prodotti e proprietà benefiche

Cellfood gocce, benefici e controindicazioni: scopriamo insieme quali sono e che cosa comportano.

Si sente molto spesso parlare del Cellfood, prodotti in gocce e non solo, ma pochi sanno realmente di che cosa si tratta e, soprattutto, se porta con sé qualche effetto collaterale. In questo articolo parleremo proprio delle possibili controindicazioni di Cellfood e del nostro listino prodotti che troverai a fondo articolo.

Ora, prima di parlarne in maniera più approfondita, devi sapere che qualsiasi cosa può avere per te delle controindicazioni. Questo non dipende dalla conformazione del prodotto, ma dal tuo stesso corpo. Il tuo organismo può non andare molto d’accordo con le sostanze presenti all’interno di qualcosa di organico, ciò però non significa che quel determinato tipo di prodotto in realtà faccia male.

Quello che può causare problemi a te, può donare sollievo a un altro perché ognuno di noi ha una fisicità e una corporatura differente.

Cellfood controindicazioni: cosa non fa bene?

Cellfood controindicazioni

Cellfood controindicazioni

Il Cellfood è, prima di tutto, un integratore alimentare con l’obiettivo di ottimizzare la salute fisica, attraverso l’aumento di ossigeno nell’organismo, e di combattere i radicali liberi.

È una forma di terapia un po’ diversa dalle solite che conosci, ma che viene spesso utilizzata per trattare una serie di condizioni: infezioni, allergie, epatite e cancro.

Il prodotto andrebbe preso tre volte al giorno e i suoi effetti si notano nel lungo periodo. Il suo picco massimo di efficacia arriva da 6 a 12 ore dopo averlo assunto. Questo significa che l’ossigeno, l’idrogeno e le proteine si distribuiscono in tutto il tuo corpo nel tempo, invece che con una carica esplosiva.

Ciò porta certamente un impatto positivo sul tuo organismo e permette di avere pochissime Cellfood controindicazioni le quali si contano sulle dita di una mano.

Il rilascio controllato delle sostanze rende il tutto più semplice da gestire, in modo che il processo di purificazione sia più agevole e tranquillo.

A proposito, hai già provato i prodotti Cell Food?

Scopri le gocce di Soluzione salina colloidale – Ossigeno per la vita vedi offerta

cellfood in gooce

cellfood in gooce

Se il tuo corpo si detossina troppo rapidamente, avvertiresti parecchi effetti collaterali come, per esempio, mal di testa, sensazione di affaticamento e nausea. L’integratore a ossigeno, invece, funziona in maniera tale da non sovraccaricare i sistemi di auto-pulizia del corpo.

Così facendo, le Cellfood controindicazioni sono davvero poche e si concentrano per lo più sul tuo sonno. Esse, infatti, potranno causarti maggiore sonnolenza o un dormire più profondo.

Come utilizzare il Cellfood?

Ora che conosci i rari effetti collaterali di questo strano ma intrigante prodotto, ti consiglio come assumerlo per sfruttare al meglio le sue proprietà benefiche.

Viene suggerito di aggiungere alcune gocce dell’integratore in un bicchiere d’acqua. Queste sono in grado di spezzare l’acqua nei suoi componenti: idrogeno e ossigeno.

Probabilmente saprai che un atomo di ossigeno proveniente da una molecola d’acqua ha in sé una carica negativa che ne attira uno di carica positiva, noto anche come radicale libero.

Questo processo si traduce nella produzione di ossigeno puro all’interno delle cellule del tuo corpo. Infine, tali molecole di ossigeno si combinano con un atomo di carbonio e producono anidride carbonica come prodotto di scarto che verrà eliminato attraverso la respirazione.

E tu conoscevi le Cellfood indicazioni? Stai utilizzando il prodotto? Come ti stai trovando? Facci sapere nei commenti qual è la tua esperienza e condividila con noi!

Listino prodotti CellFood

 

Cellfood Gocce

Voto medio su 59 recensioni: Buono

Cellfood Diet Switch
Prodotto per velocizzare il metabolismo

Voto medio su 10 recensioni: Buono

Cellfood gocce quali sono i benefici, come usarle?

Cellfood gocce dose giornaliera

Cellfood gocce dose giornaliera

Cellfood è un supplemento alimentare che presenta, alla base della sua formulazione, degli attivi come: l’ossigeno, gli oligo-elementi (tra questi spicca il selenio che vene ricavato da una particolare tipologia d’alga rossa, il Lithothamnium calcareum) e gli aminoacidi.

Tutti questi componenti utilizzati insieme, nelle corrette proporzioni, sono in grado di lavorare in modo sinergico al fine di ottenere il tanto apprezzato effetto antiossidante.

Questa proprietà è una conseguenza della sua capacità di rimozione dei radicali liberi presenti in eccesso che possono essere una conseguenza di diversi fattori come: l’instaurarsi di uno stato infiammatorio, malattie di tipo degenerativo oppure alcune terapie (come nel caso di assunzione della pillola anticoncezionale).
Si tratta di un composto a base di ingredienti naturali, atossico e privo di qualunque effetto collaterale (non presenta dunque alcuna controindicazione).

Cellfood gocce trova un largo utilizzo in quanto viene considerato un ottimo coadiuvante al fine di mantenere, oppure aiutare, uno stile di vita salutare e promuovere una continua ricerca del benessere.
I benefici di questa formulazione sono molteplici ma i principali sono chiaramente legati alla diminuzione dell’invecchiamento ed alla prevenzione nei confronti dello stress (sia questo fisico, dovuto a cause ambientali oppure inteso come stato psichico).

Rientra nella classe dei modulatori fisiologici grazie alla sua capacità di migliorare la disponibilità di ossigeno nei confronti delle cellule in modo di soddisfare la richiesta di questo da parte dell’organismo.

Si tratta di un grande aiuto anche a nell’ottimizzare il trasporto di nutrienti alle varie cellule dell’organismo andando, nello stesso tempo, a svolgere, nei confronti di queste, un’azione disintossicante. Proprio quest’ultima proprietà è possibile grazie al ripristino, dal punto di vista anatomo-funzionale, della matrice extracellulare; in questo modo vengono favoriti, allo stesso tempo, gli scambi metabolici e l’estrusione delle scorie. Quest’azione rappresenta anche un aiuto nel contrasto di fastidi comuni come il mal di testa oppure problemi nel mantenere la concentrazione.

Questo integratore alimentare, dato il suo contenuto in aminoacidi, e soprattutto per la sua attività a livello fisiologico, può essere anche considerato un vero e proprio sostegno per tutti coloro che praticano attività fisica di natura agonistica e anche per tutti gli sportivi amatoriali. A tal proposito, guardando nel dettaglio, è in grado di andare ad incrementare i livelli d’energia e la forza vitale in modo naturale e rende più rapida l’eliminazione dell’acido lattico nei muscoli (cosa che si riflette in una migliore performance sportiva).

Dal punto di vista cinetico Cellfood ha il vantaggio di avere un assorbimento rapido e completo (causa che gli conferisce la sua altissima biodisponibilità) a livello della mucose dell’intestino e di quella presente nella cavità orale grazie alla sua natura colloidale nella quale sono disperse le varie componenti.

Cellfood gocce dose giornaliera e modalità d’assunzione

La modalità d’assunzione è molto semplice ed a prova d’errore. Dato che la forma in cui si trova in commercio è quella in gocce la posologia può essere facilmente adattata ad ogni singolo caso in base alle esigenze di chi lo deve assumere.
I fattori che determinano il corretto dosaggio sono moltissimi e dipendono da diverse caratteristiche del soggetto. Tra queste le più importati sono: l’età (bisogna tenere in considerazione se l’invividuo è in un fase di crescita) e la presenza di condizioni o stati particolari (come l’allattamento).

La posologia segue un protocollo preciso che prevede lo scalare della dose fino a raggiungere un massimo di otto gocce.

Tenendo conto che l’assunzione è prevista tre volte al giorno (mattina, pomeriggio e sera) il soggetto dovrà prenderne una goccia per somministrazione per i primi tre giorni (tre gocce al giorno), due gocce per i successivi tre giorni e poi tre gocce fino al nono giorno dall’inizio del trattamento. Da questo punto in poi la dose verrà incrementata di una goccia ogni giorno fino al diciassettesimo giorno di assunzione quando si arriverà a prendere otto gocce di Cellfood per tre volte al giorno.

Le gocce vanno diluite nell’acqua oligominerale; Cellfood, infatti, non va assunto con semplice acqua del rubinetto perché è consigliata un’acqua che presenta determinate caratteristiche come un basso residuo fisso ed un pH che deve essere superiore a 6,5.

Questo integratore può essere utilizzato da solo oppure in associazione con le altre formulazioni di questa linea (sono state pensate sia per uso orale che per l’applicazione topica). Cellfood gocce è disponibile al pubblico in flaconcini dalla capacità di 30 ml che risultano sufficienti a dare un’integrazione per un mese intero di trattamento.

Data l’assenza nella sua formulazione di eccipienti come lieviti, lattosio e glutine questo prodotto si rivela essere un supplemento adatto anche al consumo da parte delle persone che soffrono

Lascia il tuo commento qui sotto:

9 Comments

  1. Paola Tranchina
  2. Paola Tranchina
  3. Francesca maria panatta
  4. Enrico Nardi
    • SARA
  5. Veronica
  6. Alexandra Grakovskaja

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

... ...