depurarsi-in-modo-naturale

Dipendenza da Whatsapp, come combatterla e quali sono i rimedi

Whatsapp è ormai un’app che non manca in nessuno smartphone, probabilmente è la prima applicazione che si scarica appena si compra un cellulare di ultima generazione. A volte però il troppo uso da Whatsapp può creare una vera e propria dipendenza patologica, come il gioco d’azzardo o il fumo, ovviamente ci sono vari rimedi per combatterla.

Quali sono i rimedi contro la dipendenza da Whatsapp? Come combattere questa dipendenza, smettere di guardare continuamente il cellulare e stare meglio.

Accettare di avere una dipendenza da Whatsapp, il primo passo

E’ il primo passo da fare per combattere ogni dipendenza, non puoi sconfiggere una malattia senza ammettere di averla, che sia dipendenza da Whatsapp, dal cellulare in generale oppure dipendenza dalla Cocacola.

dipendenza da Whatsapp

dipendenza da Whatsapp

Prendere piccole distanze, poco alla volta.

Vuoi provare a Disintossicarti? Guarda il video gratuito cliccando qui o sull’immagine qui sotto

Non puoi liberartene da un giorno all’altro purtroppo, per questo col tempo devi prendere piccole distanze, puoi iniziare cancellando dalla rubrica del telefono i numeri delle persone con cui non parli più, così facendo avresti su Whatsapp una lista più piccola, più corta e quindi con meno profili da visitare. Potresti anche disattivare un po’ più là il tuo ultimo accesso, in modo da non poter vedere l’ultimo accesso dei tuoi contatti, dei tuoi amici, serve per “ridurre” il desiderio di contattare qualcuno, dato che non sai se ha il telefono a portata di mano o meno.

Evitare l’accesso a Whatsapp

Se possiedi una tariffa che ti permette di utilizzare il 3G, il 2G, il 4G o internet in generale cambiala con una che ti offre messaggi e chiamate, in questo modo non avrai la possibilità di entrare su Whatsapp quando sei fuori casa ma in caso di emergenza (e solo in caso di emergenza) puoi utilizzare sms e minuti.

Quando sei fuori, un telefono senza internet diventa quasi inutilizzabile, costringendoti a concentrarti sul mondo esterno. Una volta cambiato tariffa prova ad uscire più volte di casa, inizia con un paio di volte a settimana e aumenta i giorni quando ti senti pronto, va bene fare anche brevi passeggiate di un’ora o poco di più nel primo periodo, ore che devono aumentare man mano col tempo per affrontare meglio la dipendenza.

Dopo aver preso la mano con questa abitudine, dopo un mese circa, è sempre buono spegnere il wifi direttamente dal modem per qualche ora al giorno, è un’ottima occasione per fare qualcosa di diverso in un momento della giornata sempre restando in casa, come vedere un film o leggere qualcosa, dedicarsi alle faccende di casa, l’ideale sarebbe trovare un hobby che potrebbe tenerti occupato per un po’ qualche giorno alla settimana. Se possibile, prova a disattivarlo anche prima di andare a dormire e prova a lasciare il cellulare in un’altra stanza, non troppo lontano dalla camera dove dormi dato che la suoneria debba essere facilmente udibile, in questo modo non sarai raggiungibile tramite Whatsapp ma per ogni eventuale emergenza potrai rispondere a chiamate o sms.

Quando devi usare il bagno cerca di andarci lasciando il cellulare da qualche parte, non c’è niente di cui preoccuparsi perché si tratta di poco tempo. Stessa cosa per la colazione, appena sveglio non pensare ad accendere subito il wifi, attivalo una volta che hai finito la colazione e hai finito di prepararti.

Rimedi contro la dipendenza da Whatsapp

Ridurre le conversazioni su Whatsapp

Esci dai gruppi Whatsapp molto attivi ma nei quali non scrivi mai, i messaggi mandati in esso possono catturare la tua attenzione e anche se fossero poco importanti rischierebbero di farti entrare su Whatsapp e di farti perdere svariati minuti nell’app. Elimina vecchie conversazioni poco importanti che potrebbero distrarti fra un accesso e l’altro, non solo potrebbero aiutare la dipendenza a crescere ma occupano anche una certa memoria sul telefono, ovviamente più è corposa la conversazione e più è pesante.

Primo rimedio contro la Dipendenza da Whatsapp

Prova per una settimana, dopo esserti abituato con la nuova situazione, a fare il minor numero di accessi su Whatsapp, uscendo o distraendoti in casa lasciando il wifi acceso. Prova a fare accessi solo se veramente necessari e cerca di non passarci troppo tempo, limitati a rispondere ai messaggi in arrivo, dopodiché chiudi l’applicazione.

Secondo rimedio contro la Dipendenza da Whatsapp

Se pensi che la prima prova sia andata a buon fine (non affidarti solo alla tua opinione ma senti anche il giudizio degli altri come chi vive con te o chi ha tante conversazioni con te su Whatsapp) puoi attivare o riattivare una tariffa che ti offre internet, non è necessario dire che devi provare a fare anche fuori il minor numero di accessi possibili.

Lascia il tuo commento qui sotto:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *