depurarsi-in-modo-naturale

Pruriti in testa: cause, sintomi, rimedi

C’è chi in testa ha preoccupazioni di vario genere e chi, invece, pruriti. La condizione appena citata è molto comune. I pruriti in testa rappresentano il sintomo di diverse patologie e disturbi. Di certo c’è che creano molto disagio. Grattarsi ripetutamente nel corso della giornata non è mai piacevole, soprattutto quando si passa il tempo con altre persone.

Ad aggravare il problema, ci pensa il fatto che, molto spesso, non si ha la benché minima idea delle cause del problema. Oggi vogliamo aiutarti a capire qualcosa di più con una breve guida sul tema, dove spiegheremo anche quali sono i migliori rimedi naturali.

Sintomi

Pruriti in testa

Pruriti in testa

Il sintomo principale dei pruriti in testa altro non è che una sensazione cutanea che porta a grattarsi ripetutamente. Come già detto, si tratta di un situazione molto fastidiosa che, però, può essere risolta con i consigli di cui stiamo per parlare.

Cause dei pruriti in testa

Le cause dei pruriti in testa sono davvero numerose. Nelle prossime righe, vediamo le principali.

Dermatite da contatto

I pruriti in testa che compaiono improvvisamente, generalmente dopo il lavaggio dei capelli, quasi sempre sono dovuti a dermatiti da contatto. Molto utile in questi casi è effettuare test delle allergie, ma anche sostituire i detergenti in uso con soluzioni più delicate. Bisogna inoltre fare molta attenzione alle tinte e alle permanenti.

Secchezza della cute

Molte volte, alla base dei pruriti in testa, c’è il problema della secchezza della cute e della psoriasi. Questa condizione della pelle della testa, può essere provocata dal freddo e dal caldo eccessivo, ma ance dell’esposizione ad agenti inquinanti.

Diversi studi, infatti, hanno individuato che le persone che vivono in luoghi caratterizzati da elevati tassi di smog soffrono spesso di pruriti alla testa. Da non trascurare è anche la situazione di persone che, per motivi di lavoro, si trovano a maneggiare quotidianamente sostanze chimiche.

Intolleranze

Un’altra causa dei pruriti in testa è legata alle intolleranze alimentari. Capita molto spesso che il prurito al capo sia uno dei sintomi dell’intolleranza al lattosio, una condizione molto diffusa che si manifesta anche con problemi intestinali.

Funghi

Quando i pruriti alla testa sono legati a funghi, raramente è il caso di preoccuparsi. Il problema, se individuato in tempo, si risolve con l’utilizzo di prodotti ad hoc per il lavaggio dei capelli. Nei prossimi paragrafi, parleremo meglio di questi rimedi.

Dermatite seborroica e psoriasi

In questi frangenti, i pruriti in testa sono accompagnati da desquamazioni e arrossamenti. Chi soffre di queste condizioni, nota spesso il distacco di pezzetti di pelle poco più grossi rispetto alla forfora. Questa situazione, si palesa anche vicino alle orecchie e alle narici.

Rimedi naturali

Quali sono i rimedi naturali da chiamare in causa in queste situazioni? Nelle prossime righe, ne analizziamo assieme alcuni.

Succo Aloe vera

Questa pianta, nota per la sua efficacia antinfiammatoria, è utile contro le eruzioni cutanee alla testa.

L’aloe vera è disponibile sotto forma di integratori e pomate, ha un’eccellente potere rinfrescante.

Aceto di mele

L’aceto di mele è una dei migliori rimedi contro il prurito. Una variante valida è quella a base di aceto bianco, vino e acqua. Per ottenere degli ottimi effetti contro il prurito – e per migliorare i riflessi – è consigliabile diluire l’aceto di mele con acqua e versare il tutto in una contenitore spray.

Bisogna poi nebulizzare sui capelli, lasciar riposare per qualche minuto e risciacquare.

Esiste anche la tipologia di Aceto di Mele in capsule, molto più comoda da utilizzare e più veloce. Trovi qui sotto le capsule.

Peonia

La peonia è una soluzione utilissima contro il prurito in testa. Il fiore in questione, originario della Cina, viene utilizzato come antinfiammatorio e incluso come ingrediente in preparati dermatologici naturali. Si possono trovare in farmacia sotto forma sia di shampoo, sia di impacchi.

Cosa non fare

Esistono anche diverse cose da non fare in caso di pruriti in testa. Tra queste ricordiamo senza dubbio il fatto di grattarsi la cute. In questi casi, infatti, il rischio è quello di causare l’insorgenza di infezioni secondarie. Da evitare è anche il fatto di rimanere con i capelli bagnati e l’utilizzo di prodotti caratterizzati dal contenuto di alcol.

Farmaci

Le cause dei pruriti in testa, in alcune situazioni, possono essere affrontate con i farmaci. Un esempio utile al proposito è quello della psoriasi. In questi casi, il medico curante può prescrivere diversi medicinali, tra i quali ricordiamo le pomate cortisoniche, caratterizzate da una forte efficacia antinfiammatoria.

Lascia il tuo commento qui sotto:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

... ...