depurarsi-in-modo-naturale

Tisana al carciofo proprietà depurative e preparazione

Utilizzato dagli Arabi intorno al 1200, che erano già a conoscenza delle proprietà depurative del carciofo, chiamato “al kharshuf”, da cui ne deriva il nome, la pianta era già utilizzata in cucina.

Dotata di un retrogusto amaro, l’effetto della tisana al carciofo è assicurato, in quanto l’infuso facilita la diuresi, quindi l’eliminazione delle tossine e sgonfia la pancia, eliminando i liquidi in eccesso e donando un senso di leggerezza.

 

tisana al carciofo

tisana al carciofo

Ingredienti per una tazza di tisana al carciofo:

– 1 fiore di carciofo o 30 grammi di foglie di carciofo già essiccate

– Dolcificante naturale o zucchero di canna

– Acqua 250 ml

Preparazione della tisana al carciofo

Portare l’acqua in ebollizione in un pentolino. Nel frattempo lavare bene un fiore di carciofo, tagliare il gambo, eliminando la parte esterna ed immergerlo nel pentolino. Togliere le foglie esterne più dure del fiore e conservarle, in quanto potranno essere essiccate per le prossime tisane. Immergere il fiore nell’acqua bollente, tenendolo per 15 minuti, finchè l’acqua non diventa marrone.

Lasciare a bagno per 15 minuti. Versare poi la tisana nella tazza ed aggiungere lo zucchero, a seconda dei propri gusti. La tisana si può consumare subito, bevendola a stomaco vuoto, preferibilmente di mattina.

Se non si vuole usare il carciofo fresco, è possibile procurarsi delle foglie di carciofo essiccate ed immergerle nell’acqua bollente spenta, riponendole per comodità, sbriciolate in un colino da thè.

Consigli per la cottura e impiego della tisana

La tisana al carciofo è facile da preparare: una volta lasciate le foglie in infusione nell’acqua, è consigliabile filtrare il liquido ottenuto, per eliminare residui di foglie. In alternativa all’aggiunta del dolcificante, in quanto la tisana senza risulta troppo amara, è possibile aggiungere miele d’acacia, che dolcifica in modo naturale.

Carciofo proprietà

carciofo proprietà

carciofo proprietà

Il carciofo, contenendo oltre al potassio, il sodio, il calcio e i sali minerali di ferro, svolgerà un’azione anti-ossidante nell’organismo, grazie alla presenza di sostanze speciali come la cinarina, un principio attivo che favorisce la diuresi e la secrezione biliare, abbassando il livello di colesterolo nel sangue. Una tisana depurativa e drenante a base di foglie di carciofo può essere di aiuto anche a chi soffre di arteriosclerosi, artrite e gotta.

Qui Trovi alcune capsule a base di Carciofo ideali per favorire la funzione digestiva, epatica e depurativa

Carciofo Monoconcentrato - 50 Opercoli

MODO D’USO

20-30 gocce 3 volte al giorno, diluite in poca acqua. Agitare prima dell’uso, l’eventuale presenza di resi­duo sul fondo è dovuta all’utilizzo di materie prime naturali di origine vegetale

Voto medio su 1 recensioni: Da non perdere

Bere la tisana al finocchio a piccoli sorsi per godere con tranquillità di tutte le sue proprietà. Con l’arrivo della primavera, risveglierà il corpo e lo depurerà dalle tossine: bere 1 tazza di tisana al carciofo al giorno, per un mese intero, rimetterà in funzione tutti gli organi. Abbinata al finocchio, la tisana al carciofo diventa un infuso sgonfiante; accompagnata invece a foglie di menta ed una radice di liquirizia, si smorzerà il sapore amarognolo.

Tisana al carciofo controindicazioni

Controindicato in caso di gravidanza o allattamento, l’estratto di carciofo si può trovare facilmente in erboristeria, comprandolo in estratto secco o in gocce da sciogliere in acqua.

Link video della ricetta Tisana al carciofo:

Lascia il tuo commento qui sotto:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

... ...