depurarsi-in-modo-naturale

Anabolizzanti naturali sportivi: i migliori sul mercato

Nel panorama mondiale della nutrizione sportiva e salutistica sono centinaia i tipi di prodotti che vengono commercializzati con le più disparate proprietà.

Alcuni di questi sono efficaci veramente se abbinati ad un certo contesto alimentare e di vita quotidiana, mentre altri sono soltanto operazioni di marketing più o meno riuscite.

Senza dubbio non appartengono a questa seconda categoria gli integratori di cui oggi andremo a parlare enunciando caratteristiche e modalità d’uso, gli Anabolizzanti naturali.

Anabolizzanti naturali

Anabolizzanti naturali

Anabolizzanti naturali nello sport

Quando si sente il termine anabolizzanti subito la mente visualizza dei farmaci dopanti dannosi e proibiti dalla legge in ambito sportivo.

Qui però abbiamo a che fare con una serie di supplementi che nulla hanno in comune con i farmaci ed infatti non necessitano di prescrizione medica e possono tranquillamente essere assunti in soggetti sani cioè gli Anabolizzanti naturali.

Cercando sul web troverai taluni individui che addirittura affermano che questa tipologia di prodotti non può esistere, ma forse non sanno neppure quale è l’etimologia del termine anabolizzante.

In effetti il termine proviene da “anabolismo” che sta ad indicare un processo di costruzione, o sintesi, di molecole complesse a partire da molecole più semplici.

Quando si parla di anabolizzanti naturali si fa riferimento generalmente a prodotti in grado di migliorare la sintesi proteica muscolare.

Questo fattore negli sport di potenza che volgono ad aumentare la massa è assai importante, vedi per esempio il body building.

Principali anabolizzanti naturali in commercio

Tantissimi sono i prodotti etichettati con detta categoria di integratori, ma noi andremo a valutare più da vicino quelli notoriamente più efficaci e sicuri, e quindi:

  • aminoacidi bcaa ramificati, si tratta di leucina, valina e isoleucina, tre aminoacidi essenziali che sono direttamente utilizzati come substrato plastico per la costruzione dei tessuti muscolari scheletrici, inducono una diminuzione del cortisolo e nello stesso tempo aumentano il testosterone ematico ed inoltre la leucina è connessa con delle segnalazioni anaboliche dette mTor che sono fondamentali per lo sdoppiamento delle cellule;
  • precursori ormonali naturali sia del testosterone che del gh i due principali ormoni anabolici.
    Tra questi trovi:
    – tribulus terrestris,
    – eurycoma longifolia
    – estratto di semi del fieno greco, solo per citarne alcuni;
  • stimolatori dell’ossido nitrico, tra cui arginina, citrullina e taurina, si tratta di aminoacidi che incentivano il rilascio del nitric oxide, composto che vasodilata aumentando l’irroramento sanguigno e di conseguenza l’apporto nutrizionale ai tessuti;
  • modulatori endocrini come lo zma, una triade di zinco, magnesio e vitamina b6 che riduce la quota di testosterone che si lega a specifiche proteine trasportatrici che però ne deattivano la componente anabolica;
  • inibitori dell’enzima aromatasi, per esempio il resveratrolo, un estratto vegetale dal vino rosso, in grado di diminuire le quantità di testosterone che possono, anche nell’uomo, essere trasformate in estradiolo;
  • bloccanti della miostatina, una proteina che impedisce elevati aumento di massa muscolare, diversi studi hanno infatti messo in luce come in quei soggetti che hanno bassi livelli di questo composto, le masse muscolari siano molto più sviluppate.

Come e quando utilizzare gli anabolizzanti naturali

Se non pratichi attività fisiche intense e costanti ed anche segui una specifica alimentazione ricca di proteine e calorie, questi prodotti potranno fare ben poco per migliorare la tua prestazione ed i risultati ad essa associati.

Al contrario, se sei attento alla dieta e ti alleni con diligenza, integratori di questo genere possono fare la differenza, ma certamente non si avvicinano neppure lontanamente agli effetti che alcuni atleti, che barano, ottengono con gli anabolizzanti steroidei.

Differenza tra anabolizzanti naturali e di sintesi chimica

Le principali differenze tra i prodotti oggetto del presente articolo e i farmaci dopanti, sono principalmente tre, e riguardano il metodo di produzione, i composti contenuti e gli effetti collaterali.

Gli steroidi sono farmaci, possono essere prescritti soltanto in ambito clinico da un medico specialista e non devono assolutamente essere assunti in ambito sportivo, non solo per una questione etico legale, ma soprattutto per un discorso di salute. Ricordiamo che questi farmaci possono dare luogo a controindicazioni gravissime ed anche portare alla morte.

Per quanto invece riguarda gli anabolizzanti naturali, si tratta di tutt’altra cosa, infatti i principali ingredienti che li costituiscono sono aminoacidi, vitamine, minerali o estratti vegetali, o al limite una miscela di questi composti.

Non sono ad oggi noti effetti indesiderati prodotti da questi supplementi, se non situazioni determinata da specifiche allergie a qualche composto, che dovranno essere prese in considerazione da chi decide di assumerli e non certo da chi li produce o mette in commercio legalmente.

Sintesi sugli anabolizzanti naturali

  • non sono farmaci dopanti;
  • sono realizzati con nutrienti;
  • possono migliorare la prestazione fisica;
  • vanno utilizzati solo in ambito sportivo;
  • non sono noti effetti indesiderati.

Lascia il tuo commento qui sotto:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *