depurarsi-in-modo-naturale

Decalogo del vegano in salute, 10 regole per essere vegani nel modo corretto

In questo articolo vedremo 10 motivi per i quali essere Vegani non vuole dire per forza Sani. Sempre più persone infatti oggi si avventurano nel meraviglioso viaggio verso un’alimentazione vegana, per motivazioni etiche o salutistiche oppure per entrambe.

I dati parlano chiaro: i vegani sono in aumento e il consumo di carne è in diminuzione.

Doveroso è da parte mia e di altri “addetti ai lavori” fare le dovute specifiche del caso che abbrevierei in quanto segue.

Il Decalogo del vegano in salute, 10 regole per essere vegani nel modo corretto

1) Valuta le tue eventuali intolleranze alimentari con metodi attendibili come ad esempio la Kinesiologia, che va saputa applicare a dovere da un esperto in materia.

2) Esistono alimenti Vegani molto pericolosi per la tua salute da eliminare nonostante rientrino negli alimenti Cruelty Free, ecco un breve elenco:

  • Farine raffinate,
  • Zuccheri raffinati,
  • Pasta e surrogati del frumento (crackers, biscotti ecc.) ,
  • tutti i prodotti per celiaci preparati industrialmente,
  • il pane industriale,
  • le bevande zuccherate e gasate,
  • gli alimenti conservati e trattati dalle industrie alimentari,
  • sale raffinato e il sale iodato,
  • il lievito chimico e di di birra,
  • la soia in grandi quantità e gli altri legumi in grandi quantità.metodo Giufrè

3) Inizia ad esplorare il mondo dell’alimentazione naturale e scopri quanti altri alimenti esistono e che non hai mai sperimentato prima: i cereali integrali senza glutine come il riso integrale, il Miglio, la Quinoa, l’Amaranto, il Sorgo.

4) Scopri quali sono i vegetali di stagione e trova una produzione sicura priva di sostanze nocive e coltivazioni più naturali possibile, poi varia il più possibile la frutta e la verdura nei tuoi pasti.

Non perderti la Guida Gratuita sui nostri Cibi Disintossicanti

5) Rieduca il tuo palato “viziato” dalle industrie alimentari, al gusto sano e genuino dell’alimento naturale, puoi sempre condire con un buon olio di produzione biologica di Oliva o di semi oleosi come Olio di Lino, di Sesamo, di Zucca, di Mandorla, di Canapa, ecc. e del sale Rosa dell’Himalaya.

centrifugati per alcalinizzare il corpo

6) Bevi acqua “viva”, se di bottiglia prediligi quelle di vetro e non di plastica

7) Elimina i Nervini come the, caffè, cioccolata e sostituiscili con succhi vivi estratti (con estrattore) di frutta e verdura organica che ti donano energia pronta all’uso e nutrimento per le tue cellule.

8) Inserisci nel tuo progetto alimentare più alimenti crudi possibile, quindi frutta e verdura sottoforma di insalate, carpacci crudi, spaghetti crudi di zucchine, carote o barbabietole, frullati, smoothies, estratti. Per crudo si intende anche la frutta a guscio “non tostata”, eventualmente ammollata ed estratta o consumata tal quale come mandorle, nocciole, pistacchi, pinoli, noci ecc.Mary Giufrè

Oppure la frutta essiccata come uvetta sultanina, prugne secche, fichi, datteri ecc. Puoi considerare crudo anche i pesti fatti in casa, le salse per condire fatte con avocado maturo, verdure crude tritate condite con olio aglio cipolla sale rosa ed erbe aromatiche fresche o essiccate.

9) Modera il consumo di legumi che potrai inserire gradualmente nel tuo progetto alimentare iniziando con dosi ridotte come un paio di cucchiai a pasto, poiché i legumi sono molto proteici, contengono antinutrienti e non sono ben tollerati da tutti. Inoltre contengono Fito-estrogeni che alterano il nostro sistema ormonale.

10) Pulisci regolarmente il tuo intestino con enteroclismi per eliminare le scorie della putrefazione provocate da anni di alimentazione onnivora, abituati a pensare positivo e lavora sulle tue emozioni, specialmente su rabbia e paura che provocano stati d’ansia non in linea con uno stato ottimale di salute. Articolo a Cura di Mary Giufrè http://www.metodogiufre.com/

Lascia il tuo commento qui sotto:

2 Comments

  1. Dorina
    • Mary Giufre

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *