depurarsi-in-modo-naturale

Patate calorie e valori nutrizionali: fanno ingrassare?

Credenza popolare è che le patate fanno ingrassare ma è veramente così? Conosciamo insieme le sue proprietà nutrizionali e le quantità consigliate da consumare.

La patata, il cui nome scientifico è “Solanum tuberosum”, è una pianta perenne appartenente alla famiglia delle Solanacee.

Valori nutrizionali e proprietà

Cosa contengono le patate? Le patate sono ricche di sali minerali, fra cui si trovano potassio, calcio, sodio, fosforo, magnesio, rame, zinco, selenio e manganese e vitamine.

patate valori nutrizionali

patate valori nutrizionali

Sono composte poi da

  • circa il 79% di acqua
  • 15% di amido
  • 2 % di proteine
  • 2,2 % di fibre alimentari
  • 1 % di ceneri
  • 0,8 % di zuccheri semplici

Il potassio contenuto nel tubero della patata insieme al sodio permette di mantenere il normale il ritmo cardiaco, la trasmissione degli impulsi nervosi e di regolare l’equilibrio idrico dell’organismo.

Inoltre il potassio è  fondamentale per la sintesi delle proteine muscolari e per la trasformazione del glucosio in glicogeno, regola il pH del sangue e stimola la produzione di urina da parte dei reni, favorisce la secrezione di insulina e l’attività enzimatica.

Infine contengono sostanze che apportano numerosi benefici all’organismo come  betacarotene, luteina e zeaxantina.

Sono ricche di carboidrati complessi, che si trasformano in zuccheri pertanto è luogo comune dire che le patate fanno ingrassare, inoltre durante la cottura perdono quasi tutta l’acqua condensando l’amido contenuto.

Le patate fanno ingrassare?

Come abbiamo visto dai valori nutrizionali le patate rappresentano di sicuro un cibo maggiormente calorico delle altre verdure ma rapportate a 100 grammi di pasta e riso avremo per questi ultimi mediamente 300 kcal contro 80 kcal delle patate, pesati a crudo.

Pertanto si può dire che in una dieta le patate in realtà apportano meno calorie di altri carboidrati, inoltre il fatto di pensare che le patate facciano ingrassare non è dovuto alla patata in sé ma ai cibi grassi che le accompagnano nel piatto e al modo di cottura, preferendo per esempio patate lesse a quelle fritte.

Inoltre è opportuno non mangiare piatti come pasta e cereali con le patate, per non aumentare le calorie ingerite e non stimolare ulteriormente la secrezione di insulina. Causa dell’’input per il tessuto adiposo ad accumulare grasso.

Hanno inoltre un fattore di sazietà molto alto e alcuni esperimenti hanno dimostrato come mangiare patate rende particolarmente soddisfatte le persone.

Patate calorie

Patate calorie

Patate calorie

Chris Voigt, un coltivatore di patate, in un periodo in cui le patate erano particolarmente denigrate  decise di dimostrare come in realtà il loro consumo facesse bene e fece una dieta interamente a base di patate per 60 giorni consecutivi mangio 20 patate al giorno.

Verso gli ultimi giorni aggiunse dell’olio, del sale e qualche aroma ma riuscì a dimostrare i seguenti benefici:

  • perse peso passando da 89 kg a 80 kg
  • la glicemia scese da 104 a 94
  • il colesterolo passò da 214 a 147
  • i trigliceridi passarono da 135 a 75
  • la pressione era 112-70 alla fine dell’esperimento

In questo caso alla domanda le patate fanno ingrassare bisogna rispondere di no.

Inoltre si è verificato l’apporto nutritivo se si mangiassero solo patate per un giorno intero,sino a  raggiungere le 2000 calorie giornaliere e si avrebbero i seguenti risultati:

  • 50 g di proteine, contenenti tutti gli aminoacidi di cui il corpo ha bisogno
  • vitamina C, rame, ferro, magnesio, manganese, niacina, fosforo, potassio, tiamina e zinco in quantità superiori a quelle raccomandate
  • introduzione di tutti gli altri nutrienti senza presentare gravi carenze, eccetto che per le vitamine E ed A
  • un apporto di calcio di 200 mg e di fibra di 40g dove l’apporto medio è di 15 g

Che dire dunque?! I falsi miti esistono da sempre e non ci sono cibi che fanno ingrassare o dimagrire per eccellenza ma tutto dipende in primo luogo dalla preparazione, dal condimento e dal quantitativo consumato.

Come sempre vi consigliamo di rivolgersi a un  un nutrizionista e/o a un dietologo qualora vogliate intraprendere una dieta per lungo tempo.

Lascia il tuo commento qui sotto:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

... ...