depurarsi-in-modo-naturale

Come depurare il fegato: rimedi, dieta e tisane depurative

Depurare il fegato in modo naturale

Le vacanze sono ormai terminate e stiamo iniziando a pagare lo scotto degli stravizi alimentari e alcolici: mal di testa, difficoltà digestive, il riacutizzarsi di vecchi disturbi (come il colon irritabile), spossatezza e spesso qualche chilogrammo in più.

Di cosa parleremo di in questo articolo? Di 3 modi tutti naturali per depurare il fegato, con la giusta alimentazione, l’idratazione e alcune erbe come il cardo mariano. Parleremo poi di alcune interessanti e sane tisane depurative per il fegato.

depurare il fegato

depurare il fegato

Molte di queste situazioni dipendono da un eccesso di tossine che si è venuto a creare nel nostro organismo e che sta costringendo il nostro fegato (che va ricordato è il “filtro” di tutte le impurità del corpo) a un super lavoro.Allora non fermiamoci a piangere sul latte versato ma consideriamo questo come il momento migliore per depurare il fegato e aiutarlo a lavorare a pieno regime.

Vediamo come elaborare un strategia vincente in 3 punti per depurare il fegato, facendo affidamento sull’alimentazione e sui rimedi naturali.

Come depurare il fegato cosa mangiare?

Vuoi disintossicare il tuo fegato e ti chiedi cosa mangiare?

La giusta alimentazione è la base di partenza in ogni processo di depurazione dalle tossine: dopo il sovraccarico a cui il nostro apparato digerente è stato sottoposto durante pranzi e cenoni, è il momento di adottare una dieta sana e leggera.

disintossicare il fegato consigli

disintossicare il fegato consigli

Quindi via libera a una dieta disintossicante basata su frutta e verdura fresca, senza dimenticare di inserire alcuni alimenti che ci possono dare una mano in più nel depurare il fegato:

  • aglio: considerato un antibiotico naturale, grazie al selenio e all’allicina attiva gli enzimi utili al buon funzionamento del fegato;
  • pompelmo: questo agrume non è utile solo per il suo alto contenuto in vitamina C, ma anche perchè il suo succo, consumato appena spremuto, aumenta la produzione degli enzimi che depurano il fegato;
  • noci: grazie all’arginina, di cui questi frutti sono ricchi, il fegato riesce a depurarsi dalle sostanze come l’ammoniaca.

Bere almeno due litri di acqua al giorno è molto importante: non solo aiuta il nostro fegato a restare in salute e a eliminare in modo più rapido le tossine accumulate, ma ci aiuta anche a combattere la ritenzione idrica e il gonfiore alle gambe (altra conseguenza sgradita degli stravizi a tavola).

Nel fegato si depositano il ferro, il rame e la vitamina B12 che il nostro corpo può utilizzare in caso di emergenza (cioè quando non assumiamo la quantità adatta di queste importanti sostanze) ed è responsabile della formazione del glucosio, che è il nutrimento essenziale di tutte le cellule del nostro organismo.

Ma soprattutto ci depura da tutte le tossine e tutte le sostanze nocive (come per esempio i metalli pesanti) che possiamo assumere, attraverso gli alimenti, l’acqua che beviamo oppure l’inquinamento in cui spesso viviamo immersi.

Se vogliamo che questa “macchina meravigliosa” funzioni al meglio, dobbiamo prendercene cura: dovremmo farlo tutti i giorni, con abitudini alimentari e uno stile di vita corretto.

E se qualche volta abbiamo bisogno di una mano in più, una dieta depurativa fegato ci permette di riportare alla piena funzionalità il sistema di depurazione del nostro corpo e di sentirci meglio e più in forma.

Integratori Naturali per  disintossicare il fegato

Oltre alla dieta esistono degli integratori che possono aiutare il nostro corpo e il nostro Fegato a Disintossicarsi

Sei alla ricerca di un integratore naturale che ti possa aiutare sia a ottenere un corpo più sano che a perdere peso in modo naturale? Detox Tone è il prodotto che fa per te! Detox Tone è un integratore creato con un’innovativa formula di ingredienti naturali al 100% studiata per purificare il tuo organismo e aiutarlo a liberarsi di tutti i chili di troppo.

  • Corpo più tonico in modo naturale e veloce
  • Con Tè Verde, CLA e L-Carnitina
  • Detox Tone aiuta a sgonfiare e drenare i liquidi
  • Aiuta ad aumentare la massa muscolare
  • L’apporto necessario di energia quotidiana
  • Tra gli Integratori Detox più forti senza prescrizione
    SCOPRILO ORA

I centrifugati sono ottimi alleati per depurare il fegato: scopri come preparare il migliori.

Quando è il momento migliore per iniziare una dieta depurativa fegato? Abbiamo detto che una dieta detox dovrebbe essere la base quotidiana della nostra alimentazione, ma spesso non è proprio così.

Inoltre, in alcuni particolari periodi dell’anno, il nostro fegato viene messo a dura prova: l’alimentazione si fa troppo ricca di grassi di origine animale e di alimenti conservati, riduciamo l’attività fisica e aumentiamo il consumo di alcolici.

Tutte queste situazioni ci possono portare a soffrire di una particolare problematica che interessa il fegato, la steatosi epatica (o fegato grasso) che se non controllata in modo adeguato, può portare conseguenze anche gravi alla nostra salute.

La primavera (quando usciamo da un’alimentazione invernale spesso troppo ricca per le nostre necessità), l’autunno (quando è necessario rinforzare il nostro organismo in previsione dei malanni tipici dell’inverno) e dopo le festività come la Pasqua e soprattutto il Natale (e ormai siamo immersi proprio in queste giornate) in cui obblighiamo il fegato a un super lavoro: questi sono i periodi più indicati per iniziare una dieta depurativa fegato che ci permetta di ritornare presto in forma.

E non dimentichiamo un fattore molto importante: se intendiamo metterci a dieta per perdere qualche chilogrammo di troppo, partire con una depurazione del fegato può essere la scelta più indicata: infatti in questo modo possiamo migliorare e mantenere i risultati di una dieta dimagrante, perchè il nostro organismo  depurato dalle tossine funziona al meglio.

Dieta depurativa fegato: cosa mangiare?

Se vogliamo depurare il nostro fegato, è fondamentale capire bene cosa mangiare.  Un’alimentazione basata su alimenti freschi e integrali e su un limitato uso dei condimenti (o meglio del solo olio extravergine di oliva) è la base portante della disintossicazione del fegato.

L’altra “colonna” di una dieta disintossicante è l’acqua: una giusta idratazione è vitale per diverse funzioni del nostro organismo, ma soprattutto ci permette di espellere in modo molto più rapido le tossine che invece andrebbero ad accumularsi e intossicarci.

Vi sono poi tutta una serie di alimenti che dovremmo inserire nella nostra dieta depurativa per ottenere dei buoni risultati: vediamo insieme alcuni di essi.

Limone

Probabilmente non lo consumeremo come frutto, ma il succo di limone ha diverse caratteristiche che lo rendono indispensabile per una corretta depurazione del fegato.

Per questo motivo ricordiamoci di utilizzarlo in modo abbondante sia come condimento sugli alimenti (il suo sapore riesce a esaltare il gusto di molte verdure), sia in aggiunta all’acqua, alle tisane o ai centrifugati che dovremmo consumare ogni giorno: i risultati non tarderanno a farsi vedere.

Depurarsi con acqua e limone? Un sistema semplice ed efficace.

Carciofo

Il carciofo può essere considerato l’alimento depurativo per eccellenza: il suo effetto sul fegato è veloce ed efficace, aumentando la produzione di bile (e combattendo in questo modo la stipsi, spesso conseguenza di un eccesso di tossine) e favorendo il rinnovamento delle cellule epatiche.

Consumato cotto o crudo, come contorno oppure in insalata, si tratta di un alimento che durante la stagione invernale (soprattutto dopo gli stravizi natalizi) non dovrebbe mai mancare sullle nostre tavole.

E ricordiamoci anche che questo ortaggio è ricco di ferro: consumarlo condito con un’abbondante spruzzata di succo di limone non solo aumenterà il suo effetto depurativo, ma ci permetterà di assorbire meglio un minerale importante per la nostra salute.

Una tecnica di depurazione dolce da affiancare alla dieta disintossicante? Scopri in questo ebook come attuarla in modo semplice ed efficace.

dieta depurativa fegato Mela

“Una mela al giorno toglie il medico di torno”: probabilmente mai un proverbio di saggezza popolare è stato più azzeccato.

Le mele sono fra le migliori alleate del fegato: sono ricche di antiossidanti e di una particolare fibra alimentare, la pectina, che funge da “spazzino” del colon.

Eliminando le tossine che si bloccano a livello intestinale, le mele contribuiscono ad alleggerire il lavoro del fegato, rendendolo più semplice ed efficace.

Depurare il fegato con le erbe e tisane depurative

Oltre allo stile di vita vi sono alcune erbe che, per le loro specifiche caratteristiche, sono in grado di apportare diversi benefici al nostro fegato, rendendolo più attivo e funzionale nell’eliminazione delle tossine: e per sfruttare al meglio le proprietà di questi “farmaci naturali” scopriremo come preparare le tisane depurative del fegato più efficaci (e semplici).

In questo modo ci regaleremo un caldo “momento di benessere” (piacevole soprattutto in questa stagione), una pausa dallo stress quotidiano che aiuterà a migliorare la nostra salute.

Tisane depurative del fegato: quali erbe utilizzare?

Le erbe che possono aiutarci nella cura del nostro fegato sono diverse: in questo articolo vedremo alcune tisane che è semplice preparare in casa, anche con poco tempo a disposizione.

Tisana alla liquirizia

La liquirizia è utilizzata da secoli, prima dalla tradizione erboristica cinese e in seguito da quella europea, per curare diversi distrubi. Noi forse la conosciamo soprattutto per la sua capacità di aumentare la pressione del sangue, ma è interessante scoprire che questa pianta ha anche un effetto depurativo sul fegato.

Oltre a questo la liquirizia aiuta i processi digestivi ed è in grado di avere un effetto protettivo sulla mucosa gastrica: questa tisana è molto utile soprattutto dopo i pasti, perchè all’azione depurativa riesce a unire quella di protezione dello stomaco (teniamola presente quando abbiamo fatto un pasto troppo abbondante, perchè è un’ottima alternativa al classico digestivo alcolico).

Per prepararla ci serviranno 60 grammi di radice di liquirizia, da aggiungere a 1 litro di acqua bollente: lasciamo che la liquirizia maceri nell’acqua e rilasci i suoi principi curativi (ci vorrà circa un’ora), poi filtriamo la tisana, che a questo punto è pronta da bere.

Si tratta di una tisana dal gusto intenso, tanto da non richiedere di essere dolcificata: se proprio desideriamo un sapore più dolce, possiamo aggiungere un cucchiaino di miele.

Possiamo consumarla sia fredda che calda, ma se vogliamo sfruttare anche le sue proprietà digestiva, sicuramente sarà meglio riscaldarla leggermente (così sprigionerà anche tutto il suo aroma).

Scopri le tisane depurative che ti aiutano a dimagrire

Tisana al cardo mariano e menta

Ecco una tisana che sfrutta appieno le proprietà depurative del cardo mariano: questa pianta infatti è ricca di una sostanza, la silimarina, che ha un‘azione protettiva sulle cellule del fegato.

Per questo motivo il cardo mariano è utile quando il fegato è “intossicato”: può succedere per un eccessivo consumo di bevande alcoliche, per l’utilizzo di farmaci e per l’assorbimento di sostanze inquinanti (come i metalli pesanti). In questi casi il cardo mariano agisce proteggendo le cellule epatiche e favorendo la rigenerazione cellulare, in modo che il processo di depurazione possa funzionare al meglio.

Per preparare questa tisana dovremmo procurarci 40 grammi di semi di cardo mariano, 30 grammi di menta piperita in foglie e 10 grammi di semi di cumino.

Lasciamo in infusione in 250 ml di acqua bollente i semi le foglie per circa 10-15 minuti e la nostra tisana sarà pronta: grazie alla freschezza data dalla menta potremmo gustare questa tisana anche senza bisogno di dolcificarla, ma se vogliamo farlo ricordiamoci di utilizzare sempre 1 cucchiaino di miele.

Tisana al carciofo e finocchio

tisane depurative del fegato

Il carciofo è veramente il “re” dei cibi disintossicanti: la sua azione depurativa sul fegato è data soprattutto dalla cinarina, una sostanza che stimola la secrezione della bile. In  questo modo vengono eliminate le tossine e migliorano tutti i processi digestivi.

Inoltre il carciofo è anche un diuretico e ci aiuta a combattere il ristagno di liquidi e il senso di gonfiore: una vera miniera d’oro per la nostra salute.

Per preparare questa tisana utilizzeremo 30 grammi di foglie di carciofo, 15 grammi di semi di finocchio (che ha un’azione carminativa e ci aiuta a combattere il gonfiore addominale), 15 grammi di foglie di menta piperita e 10 grammi di foglie di melissa. Gli ultimi due ingredienti sono utili per “addolcire” il sapore amaro del carciofo.

Versiamo tutte le erbe in una tazza di acqua bollente, lasciamo in infusione per circa 10 minuti, filtriamo e la nostra tisana depurativa è pronta per essere bevuta tiepida a piccoli sorsi.

Leggi anche l’interessante articolo sulla tisana al finocchio e le sue ottime proprietà

Le tisane depurative del fegato ci permettono di rimetterci in salute dolcemente e senza effetti collaterali: ricorda di iscriverti alla nostra newsletter e sarai sempre aggiornato con le ultime novità in materia di depurazione e rimedi naturali.

depurare il fegato erbe

depurare il fegato erbe

L’alimentazione è la giusta idratazione sono le regole di base per una depurazione del fegato che sia efficace: ma se si vuole un risultato ancora più rapido è venuto il momento di provare alcuni prodotti naturali, come le erbe, che possono fare al caso nostro.

In particolare il cardo mariano ha dimostrato di avere delle ottime proprietà epatoprotettive: in particolare, questa erba, oltre alla proprietà antiossidanti, si è dimostrata in grado di rigenerare il tessuto epatico dopo un danno da sostanze tossiche (come quello derivato da un eccessivo consumo di alcool).

Ecco la ricetta per una tisana che aiuterà il nostro fegato a tornare in forma:

  • 20 grammi di semi di Cardo Mariano;
  • 20 grammi di Curcuma;
  • 20 grammi di foglie di Menta.

La tisana va preparata per infusione: basta versare 250 ml di acqua bollente sopra un cucchiaio di preparato. La tisana va poi filtrata e consumata fredda (da 1 a 3 tazze al giorno).

-
loading...
the detox

Lascia il tuo commento qui sotto:

Una risposta

  1. Andrea gennaio 28, 2015

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

... ...