Depurarsi in modo naturale

Rimedi anti reflusso e farmaci più famosi

Acidità di stomaco, bruciore, dolore alla bocca dello stomaco, tosse difficile la cui origine è da spiegare: tutto questo e molto altro è il reflusso gastrico. Se hai a che fare con questo disturbo, quasi certamente vivi un disagio forte e sai cosa significa, per esempio, fare fatica a dormire per via della risalita del materiale acido.

Per combattere il reflusso gastroesofageo esistono diversi rimedi. Come ben sai, alcuni di questi sono farmaci per il reflusso.

Conoscerli è importante per diversi motivi. Uno di questi riguarda la loro differenza. Stare attenti ai farmaci che si assumono, sarai d’accordo, è fondamentale.

Farmaci per il reflusso

Farmaci per il reflusso

Ecco perché abbiamo creato una guida per aiutarti a capire di più, integrando quelle informazioni che il medico ti avrà senza dubbio dato, ma che possono essere approfondite ampliando un po’ lo sguardo e analizzando le caratteristiche di diversi farmaci per il reflusso. Ti segnaleremo inoltre un semplice trucco per risparmiare.

Antiacidi classici: come funzionano di preciso?

Nell’ambito dei farmaci per il reflusso, è possibile ricordare gli antiacidi classici. Per capirci meglio, si tratta degli idrossidi e dei sali di sodio, ma anche della Citrosodina e del Maalox. Queste soluzioni, conosciute anche da chi non soffre di reflusso, hanno un obiettivo specifico: contenere l’acidità gastrica.

Perché sono così popolari? Per il semplice fatto che, in caso di bisogno, possono essere assunti senza particolari problemi subito dopo i pasti. La loro azione è molto rapida, ma non è né duratura, né preventiva. Ecco perché vanno utilizzato solo occasionalmente e mai per più giorni.

Gli effetti collaterali sono minimi. Nonostante questo, però, alcune persone dovrebbero evitare di assumere questi farmaci per il reflusso, soprattutto in caso di problemi cardiaci o renali. Se si assumono altri farmaci, è necessario prendere il medicinale per il reflusso dopo un paio d’ore dalla prima assunzione.

 Gavisconvari prezzi in offertaQui in offerta
  Maalox Plus  euro 12,10 Qui in offerta
 

Esi DigestivAid No acid

  euro 9,45 Qui in offerta
  Citrosodina  euro 8,50 Qui in offerta

 

Alginato associato ad antiacidi e integratori

Quando si parla di farmaci per il reflusso, è necessario citare anche i rimedi a base di alginato. Queste soluzioni sono molto più utili rispetto ai classici antiacidi. Nello specifico, è il caso di citare l’efficacia dell’acido alginico. Questo polisaccaride, che deriva da alcune tipologie di alghe, non appena entra nello stomaco agisce formando un gel viscoso.

Il suo ruolo è molto importante. Riesce infatti a impedire la risalita del contenuto gastrico. I sali, invece, neutralizzano l’acidità.

Gaviscon

gaviscon

gaviscon

I farmaci di questo tipo possono essere sia acquistabili solo previa presentazione della ricetta (un esempio celebre sono il Gaviscon bruciore ed indigestione e il  Gaviscon Advance), sia farmaci da banco. Da ricordare, inoltre, è l’esistenza di integratori alimentari a base di alginati.

Queste soluzioni sono particolarmente vantaggiose perché totalmente prive di effetti collaterali e d’interazione con altri farmaci. In generale, sia i farmaci a base di alginato, sia gli integratori, devono esere utilizzati per episodi di reflusso lievi.

Gaviscon è un farmaco ad azione antiacida e lenitiva della mucosa gastrica e gastroesofagea, composto da calcio carbonato, sodio alginato e sodio bicarbonato, che supporta e facilita i processi digestivi ed allevia i sintomi dati da cattiva digestione e reflusso.

I sintomi sui quali agisce Gaviscon è data da bruciore di stomaco da lieve a severo, accompagnato da spasmi e conati di vomito acido, anche dolorosi.

Gaviscon è disponibile in diversi formati, da scegliere in base alle proprie preferenze di assunzione: bustine, sciroppo o compresse da masticare, dai gusti piacevoli e facilmente ingeribili.

A cosa serve Gaviscon

Gaviscon è indicato per il trattamento sintomatico di tutte le patologie occasionali che provocano sintomi correlati:

  • alla cattiva digestione
  • indigestioni,
  • difficoltà digestiva,
  • digestione lenta e pesante che possono comportare bruciori di stomaco ed alla bocca dello stomaco,
  • bruciore alla gola a causa di reflussi acidi e spasmi o conati di vomito dolorosi,
  • eruttazioni acide frequenti.

Inoltre, Gaviscon è utilizzato nella cura complementare di patologie quali ulcere peptiche e nella sindrome patologica da reflusso gastroesofageo.

Gaviscon può essere suggerito dal medico anche in abbinamento ad altri farmaci, per la cura di patologie specifiche, nel caso in cui questi siano poco tollerati dal paziente e provochino bruciori di stomaco, perché ha una leggera funzione gastroprotettiva.

Gaviscon bustine: posologia

Gaviscon in formato bustine contiene 500 mg di di sodio alginato e 267 mg di sodio bicarbonato per dose da 10 ml. Il contenuto della bustina, dal fresco aroma alla menta, va ingerito tal quale dopo averlo adeguatamente agitato o assunto diluito in poca acqua.

La posologia consigliata per gli adulti e ragazzi oltre i 12 anni è di 1-2 bustine monodose al giorno, preferibilmente dopo i pasti.

In caso di reflusso o fastidi che iniziano quando si sta in posizione supina o distesa si può assumere Gaviscon al momento di coricarsi, per facilitare il riposo ed evitare il verificarsi del reflusso da posizione.

Gaviscon Advance

Gaviscon Advance

Gaviscon Advance

Gaviscon Advance ha una formulazione più innovativa e moderna ed agisce sugli stessi sintomi di Gaviscon.

È particolarmente indicato nelle situazioni più severe di reflusso gastroesofageo accompagnato da bruciore alla bocca dello stomaco ed della gola.

Molto efficace anche in caso di rigurgiti acidi.

I principi attivi di Gaviscon Advance (LEGGI QUI) sono: sodio alginato, in misura di 1000 mg per ogni dose da 10 ml e potassio bicarbonato, in misura di 200 mg per ogni dose da 10 ml.

Anche Gaviscon Advance è disponibile in diversi formati quali bustine, sciroppo e tavolette da masticare.

Gaviscon Sciroppo

Gaviscon sciroppo contiene, ogni 10 ml di prodotto, 500 mg di sodio alginato e 267 mg di sodio bicarbonato.

Gaviscon sciroppo

Gaviscon sciroppo

Si consiglia l’assunzione di due dosi giornaliere di Gaviscon sciroppo da 10-20 ml immediatamente dopo i pasti o, in caso di reflusso gastrico principalmente notturno, al momento di coricarsi.

Le dosi sono riferibili ad adulti e ragazzi sopra il 12 anni d’età. Gaviscon sciroppo viene venduto fornito di apposito tappo misurino per calcolare agevolmente le dosi di farmaco da assumere ed è disponibile all’aroma di menta o di fragola, per un’assunzione più piacevole.

Gaviscon in gravidanza

Gaviscon può essere una scelta d’elezione tra i farmaci atti a rendere più tollerabile la nausea gravidica nel primo trimestre di gestazione e le difficoltà digestive tipiche dell’ultimo.

In ogni caso, come ogni farmaco, durante la gravidanza o l’allattamento è necessario consultare il medico prima di assumere Gaviscon e seguire le sue precise indicazione per quanto riguarda tempi, modi e dosi di assunzione.

LEGGI ANCHE Gaviscon in gravidanza contro bruciore e acidità

Gaviscon controindicazioni

Gaviscon non va assunto in caso di insufficienza renale, a causa dell’importante quantità di sali che contiene, che potrebbero ulteriormente affaticare o danneggiare i reni. Nei pazienti con bassa acidità gastrica Gaviscon può essere meno efficace, ma non dannoso.

In età adolescenziale, tra i 12 e i 18 anni, andrebbe assunto solo in caso di effettiva necessità e sotto consiglio e controllo medico.

In gravidanza ed allattamento va assunto solo sotto prescrizione medica. In caso di allergie, intolleranze o possibilità di reazioni avverse ad uno dei principi attivi o ad uno degli eccipienti contenuti, Gaviscon non va assunto senza precisa prescrizione medica.


Gaviscon non influisce sulla capacità di guidare o manovrare veicoli.

Gaviscon prezzo

  • GAVISCON 250 mg + 133,5 mg compresse masticabili aroma fragola
  • GAVISCON 500 mg/ 10 ml + 267 mg/ 10 ml sospensione orale aroma menta in bustine
  • GAVISCON 250 mg + 133,5 mg compresse masticabili aroma menta
  • GAVISCON 250 mg + 133,5 mg compresse masticabili gusto fragola
  • GAVISCON 500 mg/ 10 ml + 267 mg/ 10 ml sospensione orale aroma menta
  • GAVISCON 500 mg/ 10 ml + 267 mg/ 10 ml sospensione orale aroma finocchio

Effetti collaterali

Nonostante sia una possibilità molto rara, in caso di reazioni avverse durante il trattamento con Gaviscon, come orticaria, difficoltà respiratorie o sintomi asmatici, interrompere immediatamente l’uso e consultare il medico.

L’effetto collaterale più comune riscontrato durante l’utilizzo di Gaviscon è un lieve gonfiore addominale accompagnato da flautolenza, riconducible, comunque, ad un processo di digestione impegnativa.

Sovradosaggio

Non esistono particolari informazioni riguardo al sovradosaggio di Gaviscon: gli unici effetti riferiti sono stati lieve distensione addominale accompagnata da flautolenza e meteorismo.

Interazioni con altri farmaci

Solitamente Gaviscon tollera bene la co-assunzione di altri farmaci ma è sempre caldamente consigliato informare il farmacista se si stanno assumendo medicinali in contemporanea con Gaviscon.

Gaviscon, in tutti i suoi formati, è un farmaco da banco, acquistabile senza necessità di ricetta medica e non sovvenzionato dal SSN.

In ogni caso è importante consultarsi sempre col farmacista per assicurarsi dell’effettivo beneficio che il farmaco può avere sulla propria sintomatologia e rispettare scrupolosamente le indicazioni di assunzione.

Maalox e Maalox Plus

Giusto per citare un esempio, chiamiamo in causa il famosissimo Maalox, un antiacido classico caratterizzato dalla presenza, tra gli ingredienti, di idrossido di magnesio e alluminio.

Il Maalox Plus, invece, prevede l’aggiunta del dimeticone a questa formulazione. In questo modo, il farmaco agisce anche contro la flatulenza e il gonfiore addominale. Diverso ancora è il Maalox Reflusso, che contiene il Pantoprazolo, ossia un inibitore di pompa protonica. Il Maalox refluRAPID e il Maalox Evoluzione Natura, invece, non sono farmaci.

Anche se il nome può ingannare e far pensare che si tratti di farmaci come tutti gli altri, ricordiamo che si tratta di dispositivi medici. In entrambi i casi, tra i componenti è possibile trovare alginato di sodio e antiacidi classici.

Nel caso di Evoluzione Natura, sono presenti anche semi di tamarindo che, secondo i produttori, contribuiscono alla creazione di un polimero con proprietà adesive e in grado di proteggere la mucosa dello stomaco.

Bianacid Aboca come funziona e quali benefici offre?

Bianacid Aboca, è utile per combattere i sintomi di reflusso e cattiva digestione, prodotto al 100% naturale, realizzato con molecole minerali e vegetali, che fungono da azione protettiva e lenitiva della mucosa gastrica.

Esso è utile a contrastare anche il bruciore di stomaco, e si può somministrare sin dai primi sintomi.

Bianacid

 

Bianacid combatte velocemente anche il dolore di stomaco, causato da difficoltà digestive, irritazione ed infiammazione della mucosa che si trova nel nostro apparato gastrointestinale. Questo prodotto, ben tollerato, perché naturale. È utile anche in casi di difficoltà digestive, ovvero dispepsia, che sono la causa principale di dolore, pesantezza, pancia gonfia, meteorismo e bruciore.

È ottimo anche per la prevenzione, specie se ci troviamo in situazioni che possono favorire l’irritazione della mucosa gastrica. Ad esempio la somministrazione di alcuni farmaci antidolorifici oppure antinfiammatori non steroidi.

Oppure a causa di un periodo di forte stress emotivo, di stile di vita scorretto ed alimentazione errata dovuti al semplice cambio di stagione.

Vai su Amazon premendo sul banner qui sotto per scoprire le migliori offerte su Neo Bianacid

Bianacid come agisce

Questo prodotto, una volta ingerito, forma nella mucosa gastrica un film con effetto barriera, che ha la funzione di proteggerlo dal contatto con i succhi gastrici e le sostanze irritanti dell’apparato digestivo.

Grazie a Poliprotect, ovvero un complesso molecolare realizzato dalla ricerca Aboca, il prodotto ha proprietà muco-adesive, che svolgono la funzione protettiva.

Spesso l’irritazione della mucosa gastrica, è dovuta dai radicali liberi che si formano con il passare del tempo, per questo, per completare l’azione di Poliprotect, Aboca inserito nel Bianacid delle componenti di flavonoidi che fungono da antiossidanti e che contrastano dunque la formazione di irritazione.

Bianacid somministrazione

Bianacid è molto facile da somministrare. Basta infatti semplicemente far sciogliere una compressa lentamente in bocca al momento del bisogno.

In presenza di esofagite da reflusso invece, è necessario assumere le capsule una volta consumati i pasti principali, ed una la sera prima di coricarsi.

Anche in caso di dispepsia, la somministrazione consigliata è di una compressa dopo i pasti, in maniera tale da favorire la digestione ed evitare il fastidioso dolore allo stomaco e bruciore.

In tutti i casi, se lo ritenete necessario, il prodotto può essere somministrato anche più volte al giorno, senza necessariamente dover attendere ore da una somministrazione all’altra.

Con la stessa posologia indicata sopra, si può somministrare anche nei bambini con età superiore ai 6 anni. Bianacid può essere assunto anche per periodi prolungati, perché non determina assuefazione o effetti indesiderati, in quanto naturale al 100%.

Questo prodotto è un vero tocca sana per la salute del nostro stomaco, che spesso è stressato a causa dei troppi impegni di lavoro o da una alimentazione scorretta.

Anti-secretori o inibitori di pompa protonica

Senza dubbio hai già sentito nominare questi farmaci, soprattutto con il nome di inibitori di pompa protonica. Si tratta infatti di medicinali molto efficaci, che agiscono a monte. Tengono infatti sotto controllo la produzione di acido da parte dello stomaco.

Nella maggior parte dei casi, vengono prescritti per il trattamento dell’esofagite da reflusso o delle ulcere gastroduodenali. Tra i nomi più conosciuti, ricordiamo il Lucen, l’Esopral e il Buscopan Reflusso.

Come risparmiare

Una stranezza evidente riguardante i farmaci contro il reflusso riguarda il fatto che, in commercio, si possono trovare medicinali con il medesimo principio attivo disponibili sia come farmaco da prescrizione, sia come soluzione da automedicazione.

Un trucco utile per risparmiare consiste nel puntare su quelli acquistabili tramite ricetta, che costano circa 4/5 euro in meno. In questo modo, si riesce a risparmiare qualcosa e ad avere una consulenza mirata del medico curante sui farmaci migliori da utilizzare.


VOTA L'ARTICOLO
1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle6 Stelle7 Stelle8 Stelle9 Stelle10 Stelle




Non hai trovato le informazioni che volevi?

CERCA NEL SITO





Leave a Reply

Guida Gratis sui Cibi Disintossicanti. Clicca qui e scaricala subito!


Seguici su Facebook. Iscriviti per restare sempre informato!