depurarsi-in-modo-naturale

Fieno greco proprietà per capelli, seno e testosterone

Il fieno greco è una pianta che rientra a far parte del genere Trigonella, un termine attribuito alla forma triangolare dei suoi semi, e per la trigonellina, una importante componente di tale pianta. La pianta per molto tempo è stata utilizzata come foraggio per il bestiame, poi successivamente l’uomo ha scoperto le sue importanti caratteristiche e benefici per la salute.

In questo articolo sul fieno greco parleremo di:

  • proprietà e consigli sull’assunzione
  • capsule di fieno greco dosaggio e quali scegliere
  • benefici per seno,
  • caduta dei capelli
  • testosterone
  • controindicazioni

Il fieno greco era conosciuto già in Persia e nell’Antico Egitto, e nel nostro paese le prime coltivazioni si svilupparono molto probabilmente grazie ai monaci benedettini. Tale vegetale fiorisce a fine maggio, ed i frutti sono dei legumi che al loro interno contengono dei semi color giallo-bruno.

Fieno greco

Fieno greco

Fieno greco: quando assumerlo?

L’assunzione di questo Fieno greco è particolarmente consigliata quando ci sente debilitati e molto stanchi. Esso infatti è consigliato come un ottimo ricostituente ed energizzante naturale per il nostro organismo, perché in grado di stimolare l’appetito.

Assumerlo è molto utile anche nei periodi di convalescenza, oppure in caso di inappetenza ed in presenza di anemia dovuta a carenza di ferro, perché il fieno è ricchissimo di quest’ultima sostanza.

L’estratto viene consigliato per favorire la normale digestione. Il decotto dei semi di fieno greco, invece, è un valido aiuto per contrastare i fastidi delle emorroidi. Il fieno greco, inoltre, aiuta il nostro organismo ad incrementare la formazione dei globuli rossi nel sangue.

È consigliato alle donne in menopausa perché in grado di contrastare le fastidiose vampate di calore, gli sbalzi di umore e la sudorazione.

Anche durante l’allattamento è particolare indicato, perché favorisce la produzione del latte materno. Il medico di famiglia, o il vostro erborista di fiducia, potrebbe consigliarvi di assumere questo alimento anche in circostanze diverse.

Consigli in base al vostro generale di salute, che determinerà a sua volta la modalità di assunzione e la quantità, specialmente per quel che riguarda il prodotto sotto forma di integratore alimentare naturale.

L’integratore di fieno greco, sia l’estratto che le capsule, viene assunto nella maggior parte dei casi prima dei pasti principali, ma anche in tal caso, è importante seguire i consigli del vostro esperto di fiducia.

–>> Prova le nostre Capsule di Fieno Greco

Fieno Greco Plus - 50 Capsule
Per migliorare le capacità metaboliche dell’organismo

Ingredienti: fieno greco semi estratti, gelatina alimentare.

Consiglio d’uso: due capsule due volte al giorno, lontano dai pasti


Infine è molto importante sottolineare come il fieno greco sia un alimento supernutriente, e per questo in grado di migliorare la vostra salute.


Fieno greco proprietà

Fieno greco proprietà

Fieno greco proprietà

Una delle principali caratteristiche del fieno greco è l’elevato quantitativo di vitamine, in particolare della vitamina A, vitamina C e tutte le vitamine appartenenti al gruppo B. All’interno di esso possiamo trovare inoltre quantità di rilievo di ferro e calcio, e per questo gode di proprietà benefiche per il nostro organismo.

È antinfiammatorio ed antisettico, e vanta proprietà espettoranti e emollienti, oltre ad essere un buon tonico e lenitivo. Esso è considerato un prodotto ipoglicemizzante, perché il suo consumo potrebbe essere di aiuto in caso di diabete, oltre a ridurre i livelli di colesterolo, grazie alla presenza di fibre e della lecitina. Grazie alle sue proprietà antinfiammatorie ed antisettiche, è ritenuto molto utile in caso di ingrossamento delle ghiandole linfatiche.

Le mucillagini che sono presenti nell’alimento, aiutano la pelle a mantenersi giovane ed idratata, ed inoltre contribuiscono al normale funzionamento dell’intestino. Infine il fieno greco aiuta a mantenere stabili i livelli di trigliceridi, dei zuccheri e del colesterolo nel sangue.

Fieno greco capelli

Il fieno greco si può usare anche sotto forma di impacchi sulla pelle o sui capelli.

  • Previene e combatte la perdita dei capelli grazie alla presenza di una grande quantità di fitoestrogeni – componenti capaci di imitare le funzioni degli estrogeni
  • ottimo idratante e condizionante dei capelli
  • sebo regolarizza la produzione di sebo

Fieno greco seno

Sembra che il fieno greco sia utile per aumentare e rassodare il seno. Sarà vero?

Nei paesi arabi il fieno greco viene aggiunto alle pietanze per le sue proprietà. Si tratta di un vegetale ricco di fitoestrogeni che vanno a stimolare le ghiandole mammarie favorendone lo sviluppo. Proprio per questa ragione in determinate nazioni si usa aggiungere i semi di questa pianta per favorire lo sviluppo delle forme femminili.

È usanza usarlo anche in caso di allattamento perché sembra che i suoi numerosi nutrienti favoriscano la produzione di latte materno oltre che essere ottimo coadiuvante contro la denutrizione e in caso di convalescenza.

Fieno greco testosterone

Il fieno greco contiene Diosgenina, sostanza che apporta a questo prodotto la sua proprietà di aumentare il testosterone. Per questo, nel tempo, si è diffuso l’uso di fieno greco nel mondo del bodybuilding.

Altri 2 componenti che migliorano il testosterone e contenuti nel fieno greco sono la gitogenina e la protodioscina (quest’ultimo lo trovi anche in un integratore vasodilatatore naturale e che aumenta il testosterone e cioè il Tribulus Terrestris)

Controindicazioni ed effetti collaterali del fieno greco

Il consumo di fieno greco è sconsigliato a coloro che soffrono di diabete. I principi attivi di tale alimento possono interferire con l’attività che svolgono i farmaci anti-diabete, inoltre esso ha effetti ipoglicemizzanti. Altre controindicazioni interessano la presenza di cumarrine, che sono presenti in grandi quantità, e che potrebbero interferire con il dosaggio e l’attività da parte dei farmaci anticoagulanti, oppure antiaggreganti piastrinici.

Tale prodotto infine, è sconsigliato alle donne in gravidanza. Gli effetti collaterali legati al consumo del fieno greco, sono associati al suo impiego elevato. Un consumo eccessivo infatti, può determinare la comparsa di diarrea, distensione addominale e flatulenza. Questi disturbi sono correlati anche al consumo smisurato di altri legumi.

Lascia il tuo commento qui sotto:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

... ...