depurarsi-in-modo-naturale

Lexotan gocce: posologia e effetti collaterali

Lexotan è un farmaco ansiolitico che appartiene alla classe delle benzodiazepine. Esso viene utilizzato per la cura di ansia, tensione, insonnia ed altre manifestazioni psichiatriche.

La somministrazione delle benzodiazepine, è indicata solo in presenza di un disturbo grave e disabilitante, che sottopone la persona affetta ad un forte disagio personale.

Lexotan a cosa serve?

Lexotan

Lexotan a cosa serve?

Come tutti i medicinali contenenti benzodiazepine, anche Lexotan deve essere prescritto dal medico curante, ed il paziente deve rispettare il dosaggio consigliato senza abusarne. La posologia varia da persona a persona ed in base alla gravità della patologia. La dose che generalmente viene consigliata per il il formato in gocce, è pari a 4,5 ml al giorno, mentre per le capsule è di 1,5 mg o 3 mg.

In presenza di crisi di ansia, il farmaco non deve essere assunto oltre i 3 mesi, perché potrebbe risultare dannoso per la salute, per questo è importante fare una breve pausa, che vi consiglierà il medico curante. Il prodotto non deve essere sospeso improvvisamente, perché potrebbero manifestarsi gli effetti di rimbalzo.

Se Lexotan viene somministrato per curare l’insonnia, il trattamento non deve superare i 30 giorni. In caso di sovradosaggio accidentale, rivolgersi tempestivamente al primo soccorso più vicino, perché il farmaco potrebbe determinare effetti collaterali anche gravi.

Effetti collaterali

Lexotan, come del resto tutti i farmaci, può provocare effetti indesiderati di media o grave entità. Essendo un ansiolitico, si possono manifestare sonnolenza, riduzione della vigilanza, atassia, dolore alla testa, confusione generale, vertigini, visione doppia, ed affaticamento.

In alcuni casi, possono insorgere problemi gastrointestinali, oppure cambiamento della libido, fino a provocare reazioni allergiche a carico della cute.

In presenza di uno o più degli effetti indesiderati sopra descritti, bisogna rivolgersi dal proprio medico, tenendo presente, che spesso alcuni di essi si manifestano agli inizi della somministrazione, per poi scomparire nei giorni seguenti.

Lexotan rimedi alternativi allo psicofarmaco

Come sappiamo, a lungo andare tali farmaci possono provocare assuefazione e crisi di astinenza al momento dell’interruzione.

In alternativa puoi provare la melatonina oppure i rimedi che vedi sotto per combattere l’insonnia.

La natura ci offre dunque, diversi rimedi semplici ed efficaci in sostituzione del Lexotan.

1. Passiflora: questa pianta viene utilizzata per diversi scopi e sotto forma di moltissimi preparati. In questo caso, la più diffusa è la tisana essiccata, da aggiungere a dell’acqua bollente. La Passiflora si può consumare la tisana prima di andare a dormire, in maniera tale da alleviare l’ansia che causa l’insonnia.
2.Fiori di Bach: grazie ai fiori di Bach, si può contrastare l’ansia che provoca attacchi di panico. Nello specifico, le piante utilizzate sono: Clementis, Impatiens, Rock Rose, Cherry Plum e Star of Bethelhem.
3. Esercizio di respirazione Yogica: la respirazione è un fattore importante quando si parla di ansia. Proprio per questo, esiste un metodo per regolarizzare la respirazione e di conseguenza il sistema nervoso, ovvero la respirazione Yogica. Buona anche la meditazione trascendentale.
4. Aromaterapia: grazie all’aroma terapia, i fiori di lavanda, di geranio e di sandalo, aggiunti ad oli, possono calmare l’ansia se applicati tramite massaggi lenti ma profondi.
5. Camomilla e Tiglio: tutti conoscono le proprietà calmanti della Camomilla, che se unita al Tiglio, può aiutare ulteriormente a calmare gli stati ansiosi. Basta semplicemente realizzare in casa un infuso e consumarlo stando sdraiati a piccoli sorsi.
–>> Qui trovi ottime informazioni sulle proprietà della Camomilla
6. Valeriana: per contrastare i problemi di insonnia, la Valeriana è il prodotto ideale. Essa si può acquistare in tutte le erboristerie sotto forma di capsule, oppure di estratto liquido o secco. Bisogna ricordare però, che la Valeriana è sconsigliata a coloro che hanno problemi di alcolismo o a chi già utilizza farmaci antidepressivi oppure una cura farmacologica con antistaminici.
7. Iperico: questa sostanza naturale, è utile per combattere stati di ansia ed attacchi di panico. Inoltre esso, produce melatonina, che permette di regolarizzare il sonno ristoratore e di conseguenza di riposare serenamente.
–>> Qui trovi ottime informazioni sulle proprietà dell’Iperico
8. Biancospino: questa pianta, dalla quale si estrae un prodotto naturale al 100%, è particolarmente indicata per coloro che soffrono di tachicardia dovuta all’ansia. Questo è il prodotto naturale più indicato, perché contrasta l’inquietudine in maniera definitiva. Il dosaggio del Biancospino deve essere indicato da un erborista specializzato, perché questo può variare da soggetto a soggetto.

Prima di rivolgervi ad un medico specialista, consigliamo di trovare la soluzione all’ansia mediante i prodotti naturali, che non provocano effetti collaterali indesiderati, non modificano la vostra concentrazione e potete svolgere in tutta tranquillità le attività giornaliere di sempre.

Lascia il tuo commento qui sotto:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

... ...