depurarsi-in-modo-naturale

Lingua bianca o bianchissima, cause e rimedi per bambini e adulti

Molto spesso la lingua bianca o bianchissima determina l’alito cattivo e generalmente chi ne è affetto, non sa di soffrirne, fin quando qualcuno non glielo fa notare.

La patina bianca che si deposita sulla lingua, è la causa di una proliferazione batterica, fungina oppure di lieviti, che in normali condizioni sono presenti nel nostro cavo orale.

Questo disturbo è anche la causa di molti problemi psicologici, per questo chi ne soffre, vuole trovare un rimedio veloce e duraturo nel tempo.

Lingua bianca o bianchissima cause principali

Le cause principali, che determinano la comparsa di patina bianca sulla nostra lingua, sono principalmente dovute ad abitudini scorrette della vita quotidiana. Come abbiamo detto, questo problema comporta a sua volta alitosi.

Il tabagismo è uno dei responsabili principali dell’alito cattivo, perché comporta la secchezza delle fauci e disturbi gengivali. Il fumo inoltre, indebolisce le difese del cavo orale, provocando la distruzione della popolazione batterica.

È buona abitudine lavarsi sempre i denti dopo il consumo dei pasti, per evitare in questa maniera che il cibo possa ristagnarsi tra i denti e sulla lingua.

Una corretta igiene del cavo orale, consente di rimuovere il cibo evitando anche la formazione della patina bianca sulla lingua. Anche la disidratazione è un altro fattore che conferisce alla nostra lingua il colorito bianco.

L’esofagite da reflusso, la gastrite e le infezioni da Helicobacter Pylori, sono tutti disturbi da non sottovalutare, perché in grado di alterare l’equilibrio della mucosa orale, perché sono condizioni che alterano il normale pH.

Infine, alla base della lingua bianca e dell’alitosi, ci possono essere condizioni mediche molto gravi, come il Lichen Planus, ovvero alterazione dei linfociti T, virus dell’HIV, e disturbi a carico dell’apparato gastrointestinale.

Igiene orale per combattere l’alitosi e lingua bianca

La causa principale dell’alito cattivo determinato dalla lingua bianchissima, sono da ricercare nella nostra igiene quotidiana del cavo orale. Esistono moltissime soluzioni per contrastare in maniera mirata tale disturbo. Ora faremo una descrizione dettagliata per dire addio in maniera definita a questo disturbo molto fastidioso, ed evitare l’imbarazzo a relazionarsi con altre persone.

Lavarsi i denti a fine pasto, come abbiamo già introdotto, è il passo principale. Per farlo è meglio scegliere uno spazzolino dalle setole morbide e l’impiego di un collutorio non aggressivo e senza alcol. Un altro valido aiuto, è l’utilizzo del filo interdentale, sia cerato e non e seconda dei casi ed anche del puliscilingua.

–>> Molto utile la pratica dell’oil Pulling, scoprila qui –<<

I nostri denti, devono essere lavati, dopo la colazione, il pranzo e la cena e devono essere spazzolati per almeno 3 minuti.

Il filo interdentale è utile per rimuovere i residui che si annidano tra i denti, mentre il pulisci lingua di gomma, è studiato appositamente per rimuovere i batteri in questa zona. Infine, è importante utilizzare 15 ml circa di collutorio per fare un completo risciacquo del cavo orale.

–>> Abbiamo pubblicato un utilissimo articolo che parla della Pulizia dei denti efficace fatta in casa

Rimedi naturali per combattere l’alitosi e la lingua bianca

Di seguito troverete i migliori rimedi naturali ed efficaci per combattere l’alitosi:

1. Finocchio: agisce come un deodorante per il cavo orale ed aiuta a contrastare la formazione della patina bianca sulla lingua.
2. Cannella: grazie agli oli essenziali, la Cannella aiuta a contrastare l’alitosi e riduce i batteri che si annidano nel cavo orale
3. Fieno Greco: rimedio molto utile per contrastare l’alito pesante determinato da infezioni catarrali

–>> Approfondisci qui le proprietà del Fieno greco

4. Chiodi di garofano: questo rimedio molto antico, è efficace per la cura dell’alitosi e contrasta l’attività batterica del cavo orale.
5. Prezzemolo: questa ricca di clorofilla elimina l’alito cattivo e previene la formazione della lingua.
6. Succo di limone: questo rimedio, anch’esso molto antico, è efficace per contrastare l’alitosi e la formazione dei batteri nel cavo orale.
7. Aceto di mele: grazie al suo bilanciamento del Ph, l’Aceto di mele è un ottimo rimedio per neutralizzare la formazione dell’alito cattivo.
8. Bicarbonato di sodio: con questo prodotto, ci si può sbarazzare una volta per tutte dell’alito cattivo, ed è considerato un rimedio naturale molto efficace.
9. Tea Tree Oli: l’olio che si ricava dall’albero del tè, ha proprietà antisettiche che agiscono contrastando la formazione di batteri del cavo orale.
10. The verde: questa sostanza può essere utilizzata per combattere la formazione dell’alito cattivo, grazie ai polifenoli presenti in essa. Questa sostanza arresta la crescita dei batteri e di conseguenza combatte la fermentazione dei residui di cibo nel cavo orale.

–>>Ecco alcune tisane molto utili per la tua depurazione:

Lascia il tuo commento qui sotto:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *