depurarsi-in-modo-naturale

Naso chiuso nei neonati cause e rimedi per liberare il naso

I neonati hanno spesso il naso chiuso e questo preoccupa non poco i genitori per la paura che il bebè possa avere difficoltà nel respirare: vediamo come liberare il naso chiuso senza medicinali.

Naso chiuso neonati

Naso chiuso nei neonati

Naso chiuso nei neonati

Le motivazioni sono diverse i pediatri spiegano che per i primi tre mesi di vita è normale che il neonato abbia il naso chiuso anche senza raffreddore.

Il motivo dipende dal fatto che alla nascita le narici e la cavità orale che raggiunge la bocca sono più strette ed il muco abbondante, necessario a difendere l’organismo da eventuali agenti patogeni.

In seguito il naso chiuso nel neonato può essere dovuto a diverse cause vediamo quali e come intervenire in maniera naturale per mantenere la cavità orale ben pulita, aiutando il piccolo a respirare meglio, dormire serenamente ed evitare malanni.

A volte il naso chiuso può esserci anche senza raffreddore, vediamo come sciogliere il muco nei neonati e bambini.

Negli adulti si usano degli spray decongestionanti ma in neonati e lattanti che si può fare? Vediamo in primis le cause.

Cause del naso chiuso nei neonati

Raffreddore

Il raffreddore può colpire chiunque, grandi e piccini, soprattutto nel periodo invernale e durante il passaggio da una stagione all’altra. I raffreddori si trasmettono per via aerea, tramite particelle sospese nell’aria ed i virus che li causano sono davvero tanti.

Si tratta di un’infezione virale che si manifesta con congestione nasale (qui trovi un articolo completo di rimedi utili), difficoltà a respirare in posizione supina, starnuti. Altri sintomi possono essere tosse, mal di gola ed occhi arrossati o che lacrimano.

Nei neonati si può presentare un innalzamento della temperatura che può variare dai 37° ai 39°C e possono perdere l’appetito.

Respirando con il nasino chiuso mentre bevono il latte possono innervosirsi e faticare a mangiare perché non riescono a respirare bene dovendo fare continue pause durante la poppata.

In caso il naso chiuso nel neonato sia dovuto a una infezione virale o batterica il pediatra potrà prescrivere un antibiotico.

Naso chiuso da Dentizione

I sintomi della dentizione sono diversi e variano da bambino a bambino, fra queste si trova il naso chiuso nel neonato con raffreddore e muco.

In questo caso sarà il pediatra a indicare che il naso chiuso è dovuto a questa casa e bisognerà aspettare che spuntino i dentini.

Potrà anche consigliare in caso di qualche linea di febbre di somministrare la tachipirina o altro farmaco a discrezione del pediatra.

Rinite allergica e naso chiuso nei lattanti

Le allergie non sono un problema solo degli adulti ma anche per i più piccini. La rinite allergica potrebbe essere un’altra delle cause del naso chiuso nei neonati.

L’esposizione ad agenti esterni, alla fioritura di alcune piante e fiori dal potere allergizzante, le muffe e gli acari possono far svilupperà la rinite con conseguente naso chiuso.

Naso chiuso nei neonati cosa fare?

Indipendentemente dalla causa il naso chiuso nei neonati gli rende difficile la respirazione e lo innervosisce, oltre a poter causare delle infezioni e portare anche all’otite.

LEGGI ANCHE —>> Come liberare le orecchie dal Catarro

Soluzione Fisiologica per sciogliere il catarro

La soluzione fisiologica è ideale per liberare le narici dal muco.

Mettendo il neonato sdraiato su un lato, si inietta un pò di soluzione in una narice con una siringa senza ago, poi lo si solleva per permettergli di espellere il muco e si ripete l’operazione per l’altra narice.

Questa operazione non piace ai piccoli pertanto è bene farsi aiutare da qualcuno o distrarre il piccolo in qualche modo.

Sono in vendita anche soluzioni marine più rapide per stappare il naso ma non indicate dai primissimi mesi di età, leggere bene la confezione prima di acquistarla.

I pediatri consigliano dopo la soluzione fisiologica l’aspira muco per neonati da utilizzare dopo il lavaggio nasale.

LEGGI ANCHE –>> Soluzione per lavaggi nasale Rinowash

 Aerosol bambini per fluidificare il muco

Una soluzione efficace per il naso chiuso nei neonati è l’ aerosol. Bambini e neonati non amano questa macchinetta rumorosa ma risulta essere una valida alleata contro i cosiddetti malanni di stagione.

Nell’apposito contenitore si inserisce la quantità di soluzione fisiologica o di farmaco prescritta dal medico, quindi si avvia  per far inalare l’aria così formata al bambino.

LEGGI ANCHE –>> Suffumigi con bicarbonato contro tosse e sinusite

Umidificatori

Usare dei deumidificatori in casa aiuta il bambino  a respirare meglio. In commercio  si trovano umidificatori studiati apposta per la camera dei più piccoli con suoni e luci soffuse che aiutano anche a conciliare il sonno.

Se il piccolo non è allergico è possibile aggiungere all’acqua 1 o 2 gocce di mentolo o eucalipto per favorire la respirazione nasale e disinfettare l’ambiente.

–>> Qui trovi i migliori Umidificatori in offerta su Amazon

Aspiramuco neonati

Se hai un figlio sai bene cosa sia un aspira muco per neonati.

Rimedi naturali per il naso chiuso nei neonati

Rimedio della nonna

In mancanza di un umidificatore,  un vecchio rimedio usato dalle nonne era quello di  umidificare l’aria  di casa ponendo un pentolino d’acqua sul fuoco.

Aggiungere scorze d’agrumi ed un pizzico di cannella, oltre ad un cucchiaino di aceto, l’evaporazione dell’acqua aiutava a stimolare il naso riducendone la congestione.

Omeopatia

In omeopatia le formulazioni sono diverse e devono essere consigliate da un pediatra omeopata fra queste troviamo la formulazione in gocce chiamata R1 della Reckeweg.

Si trovano poi 2 prodotti della Loacker studiati apposta per i bambini e sono:

  • il Rimikind, utilizzato in caso di naso chiuso nel neonato dovuto a rinite
  • il Nisykind dalle  proprietà febbrifughe e attivo sulle infiammazioni e decongestionante sulle mucose svolgendo azione mucolitica sul catarro.

Lasciare la cavità nasale detersa e pulita è un aiuto indispensabile per il naso chiuso dei neonati.

Lascia il tuo commento qui sotto:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *