depurarsi-in-modo-naturale

Acido folico: a cosa serve, quando utilizzarlo e alimenti

Acido Folico

Cosa serve l’acido folico? Cosa fare quando si l’acido folico basso? Quali cibi mangiare? Controindicazioni? Quali sono gli alimenti ricchi di acido folico?

Acido folico e folati sono vitamine del gruppo B, davvero essenziali per il nostro organismo in alcune circostanze.

Qual’è la differenza? I folati sono composti che troviamo naturalmente in alcuni alimenti, mentre l’acido folico è essenzialmente la molecola di sintesi chimica presente negli integratori vitaminici e alimenti fortificati.

Acido folico a cosa serve

acido folico

acido folico

L’acido folico è essenziale nei bambini e negli adulti al fine di produrre i globuli rossi ed evitare alcune forme di anemia.

Durante la gravidanza inoltre, l’assunzione è considerata essenziale al fine di prevenire malformazioni al nascituro in relazione al sistema nervoso centrale ed alle disfunzioni del tubo neurale, senza contare quelle cardiache e del cranio.

L’acido folico è inoltre importantissimo per il corretto funzionamento del sistema nervoso e per il midollo osseo, oltre a contribuire al processo che trasforma le proteine in energia attivato appunto dalla vitamina B12 e per il corretto funzionamento del cuore e della circolazione.

L’acido folico infatti riduce i livelli di omocisteina nel sangue, livelli che nel caso fossero troppo alti sono stati correlati ad un aumento del rischio di malattie cardiache, ictus e malattie vascolari periferiche.

Acido folico in gravidanza

Probabilmente avrai sentito consigliare di assumere acido folico in gravidanza.

Acido folico in gravidanza

Acido folico in gravidanza

Questo è assolutamente corretto e necessario al fine di garantire il corretto sviluppo del bambino, in quanto l’acido folico riduce il rischio che il bambino sia in sottopeso o che subisca malformazioni come detto in precedenza.

Per le donne in gravidanza dunque in genere si consiglia di assumere tra i 50 e i 200 mcg di acido folico, comunque il ginecologo fornirà tutte le spiegazioni necessarie dato che i livelli cambiano in base a molti fattori, età della gestante compresa.

Qui sotto trovi acido folico in capsule

Vitamina - B9 400 Acido Folico
integratore alimentare a base di Acido Folico

Voto medio su 20 recensioni: Da non perdere

€ 8.5

Acido folico basso

Hai l’acido folico basso? Le cause sono probabilmente di origini alimentari.

Si considera infatti a rischio di acido folico basso un’alimentazione poco varia ed equilibrata, povera di frutta e verdura fresche.

Anche alcune terapie mediche o farmacologiche possono influire negativamente sui giusti livelli di acido folico, come ad esempio nel caso di alcuni tipi di antibiotici o di chemioterapici.

Per contrastare la carenza di acido folico dunque, si consiglia una dieta che abbia come protagonisti alimenti ricchi di folati, come ad esempio le verdure a foglia verde, i legumi o i cereali integrali.

Nel caso sia in corso una gravidanza invece, solo il variare della dieta non basta: in questo caso sarà necessario assumere integratori specifici contenenti acido folico ed integratori di vitamina B9 in modo da proteggere il bambino.

Qui sotto trovi altre acido folico in capsule di ottima qualità

Floradix - Acido Folico
Integratore alimentare di acido folico, indicato in particolare durante la gravidanza

Voto medio su 1 recensioni: Da non perdere

€ 17.5

Ti hanno trovato l’acido folico basso attraverso esami del sangue? Vediamo la lista degli alimenti più ricchi di acido folico.

Alimenti ricchi di acido folico (folati)

Se vogliamo assumere naturalmente e quotidianamente acido folico, dobbiamo necessariamente andare a ricercare tutti gli alimenti che contengono folati ed introdurli nella nostra dieta.

Ecco dunque gli alimenti che ne contengono il maggior numero:

Verdura ricca di acido folico

  • Carciofi lessati
  • Asparagi lessati
  • Indivia cruda
  • Cavolini di Bruxelles lessati
  • Bieta lessata
  • Broccoli lessati
  • Spinaci
  • Fagiolini
  • Cavolfiori
  • Pomodori pachino
  • Patate lesse

Frutta fresca ricca di acido folico

  • Arance
  • Fragole
  • Pompelmi
  • Clementine

Frutta secca ricca di acido folico

Legumi ricchi di acido folico

Acido folico controindicazioni

Non tutti possono assumere acido folico mediante gli integratori, per cui prima di fare di testa propria è essenziale contattare il proprio medico al fine di evitare spiacevoli controindicazioni.

Gli integratori a base di acido folico infatti, possono andare ad inficiare la salute di chi soffre di alcune patologie quali malattie renali, infezioni ed anemia, oppure anche in soggetti che abusano di bevande alcoliche.

Tra gli effetti collaterali maggiormente riscontrati abbiamo l’insonnia, la nausea, il mal di stomaco, l’irritabilità e la perdita d’appetito.

Inoltre l’acido folico assunto mediante integratori interagisce con alcuni farmaci compromettendone l’azione corretta, per cui prima di abusarne è necessario contattare il medico e fornirgli la lista completa dei farmaci che stiamo assumendo.

Lascia il tuo commento qui sotto:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

... ...