depurarsi-in-modo-naturale

Anosmia sintomi, cause e rimedi per curarla

L‘anosmia è un disturbo che si contraddistingue per sintomi come la perdita totale della capacità di percepire alcuni o tutti gli odori.
La condizione appena descritta può essere sia transitoria, sia permanente. Di certo c’è che è fastidiosa e che è bene conoscerla per capire anche come risolverla. Se stai cercando informazioni in merito, Nelle prossime righe puoi trovare una guida completa sull’argomento, con consigli mirati su rimedi naturali efficaci.

Anosmia cosa è e come si manifesta

Come già ricordato, l’anosmia è un disturbo dell’olfatto a causa del quale una persona non riesce più a percepire uno o più odori. La condizione è problematica perché, quando si hanno difficoltà a percepire gli odori, la cosa si ripercuote anche sul senso del gusto.
Se ti fermi un attimo a pensare, puoi renderti conto che il quadro appena descritto è tipico di quei giorni in cui si ha un forte raffreddore. Tale condizione, infatti, fa parte dell’elenco di cause dell’anosmia, che analizzeremo nei prossimi paragrafi.

Anosmia Sintomi e complicanze

Anosmia sintomi

Anosmia sintomi

Abbiamo già ricordato che l’anosmia si manifesta principalmente con il sintomo di perdita della capacità di percezione di tutti o solo di alcuni odori.

La complicanza primaria riguarda l’insorgenza di problemi nella percezione dei sapori.

In questo caso, si ha a che fare con una condizione nota con il nome di ipoageusia. Chi la vive, ha spesso dei problemi nel percepire i gusti più delicati e, come già detto, non riesce a sentire tutti gli odori o una buona parte di essi.

Da cosa è causato tutto questo? Vediamo assieme cosa si cela dietro all’anosmia che, per essere più corretti, dovrebbe essere definita come un sintomo di altre condizioni.

Cause

Quali sono le principali cause dell’anosmia? Abbiamo appena specificato che questo problema può essere definito come un sintomo di altre condizioni. Nello specifico, quasi sempre, è spia di un problema al naso.

Tra le principali cause possiamo ricordare

  • Insorgenza di adenoidi, soprattutto nei più piccoli
  • Eccessivo ricorso a farmaci per la decongestione nasale
  • Poliposi nasale
  • Rinite allergica
  • Rinite vasomotoria
  • Sinusite

Per andare un po’ più a fondo, specifichiamo che il problema dell’anosmia insorge quando un trauma interessa i recettori che collegano la mucosa del naso al sistema nervoso centrale. In questi casi, chiaramente, viene meno la percezione di alcuni odori o della maggior parte di essi.

Fondamentale è ricordare che, in alcune situazioni, l’anosmia può essere il risultato di un tumore. In altri casi, invece, la troviamo associata a ipogonadismo maschile (condizione in cui i testicoli non producono una quantità sufficiente di testosterone).

Può capitare che soffrano di anosmia anche persone con malattie metaboliche come il diabete, per non parlare dei soggetti che soffrono di carenza di sostanze come la vitamina A, molto importante per l’organismo anche per la sua efficacia antiossidante.

Le cause dell’anosmia non finiscono qui. Da ricordare, infatti, sono i problemi di sviluppo dei centri nervosi aventi il compito di far percepire gli odori.

Anosmia sintomi Rimedi naturali

I rimedi naturali all’anosmia dipendono dalla causa che determina la perdita di percezione degli odori. Ecco i principali e qualche consiglio pratico per prepararli a casa.

Omeopatia

I rimedi omeopatici possono rivelarsi molto efficaci quando l’anosmia è determinata dai polipi nasali. Tra i rimedi più specifici ricordiamo la Sanguinaria Nitrica, il Fosforo, l’Aconitum 9 CH.

Olio di ricino

Quando si parla di soluzioni naturali contro la perdita di percezione degli odori, è fondamentale chiamare in causa l’olio di ricino. Antinfiammatorio, antiossidante e anti microbico, deve essere applicato in ogni narice al mattino e la sera prima di andare a letto. Attenzione, perché bisogna utilizzare l’olio di ricino caldo!

Aglio

Grazie all’aglio, è possibile risolvere il problema dell’anosmia quando è determinato da ostruzioni delle vie respiratorie. Il rimedio può essere preparato in casa.

Basta prendere 2/3 spicchi d’aglio, metterli in una pentola d’acqua e far sobbollire il tutto per una decina di minuti. La miscela in questione va bevuta massimo tre volte al giorno.

Zenzero

Masticare pezzetti di zenzero è un ottimo modo per attivare il palato, stimolando sia il senso del gusto, sia quello dell’olfatto. Se non si hanno a disposizione dei pezzetti di zenzero crudo, si può ricorrere alle tisane.

Pepe di Caienna

In caso di sinusite, il pepe di Caienna aiuta molto a risolvere il problema e a ripristinare un olfatto efficiente. La capsaicina, infatti, è fondamentale quando si tratta di ridurre le congestioni nasali. Per sciogliere al meglio il muco, si consiglia di prepare una miscela di pepe di Caienna e miele, da consumare un paio di volte al giorno.

Farmaci e prodotti da utilizzare

Il ricorso a farmaci in caso di anosmia dipende dalla causa che ha determinato la perdita dell’olfatto. Se alla base del problema  ci sono polipi di grandi dimensioni, si deve ricorrere all’intervento chirurgico. Se, invece, la causa è legata alla sinusite, ci si può far prescrivere dei farmaci antinfiammatori.

Un altro consiglio utile consiste nel testare l’efficacia di soluzioni come la doccia nasale, perfetta in particolare per i bambini che non sanno ancora soffiarsi bene il naso. Ovviamente, va benissimo anche per gli adulti. Come funziona? La prima cosa da dire è che deve essere collegata a un aerosol pneumatico.

Prodotti utili per il lavaggio nasale in bambini e adulti sono

Caratterizzata dalla presenza di una camera esterna, di una camera interna e di un atomizzatore, deve essere appoggiata alle narici ovviamente dopo essere stata collegata all’apparecchio e accesa.

Ottima per pulire in profondità i seni paranasali, risolvendo stati infiammatori come la sinusite.

 

Lascia il tuo commento qui sotto:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

... ...